Storia Archive

Finalmente emerge la verità su Srebrenica: i civili non furono uccisi dai Serbi, ma dagli stessi musulmani bosniaci per ordine di Bill Clinton

Dopo la confessione shock del politico bosniaco Ibran Mustafi, veterano di guerra, chi restituirà la dignità a Slobodan Miloševic, ucciso in carcere, a Radovan Karadžic e al Generale Ratko Mladic, ancora oggi detenuti all’Aja? Lo storico russo Boris Yousef,  in un suo saggio del

The Monuments Men e le balle della redenzione

Da Bye Bye Uncle Sam Il commento di Philippe Daverio a margine della presentazione al festival cinematografico di Berlino dell’ultima produzione del divo di Stato George Clooney. “Andremo a vedere il film “The Monuments Men” appena approderà nelle nostre sale cinematografiche. Ma nel frattempo faremo un

Alunni smentiscono il libro: Regno Borbonico florido, l’Unità d’Italia è stata distorta

Di Salvatore Russo Una meridione arretrato, povero, criminalizzato e dipendente dal Nord. Questo il quadro presentato in un libro di storia utilizzato da una terza media di Battipaglia dal titolo “Chiedi alla storia” edito da Mondadori dove il Sud viene descritto come un qualcosa di profondamente marcio prima dell’arrivo di Garibaldi. Il volume

Il processo di Norimberga è stato il prologo del totalitarismo finanziario mondiale

18 ottobre 2013 (10:52) | Autore: Francesco Lamendola Il tribunale di Norimberga, che processò e condannò non solamente dei ministri e dei generali tedeschi, ma la loro stessa appartenenza al partito nazista (andato legalmente al potere nel 1933) e all’esercito del Terzo Reich, operò in

La verità su Srebrenica

di: Enrico Vigna Confessione sensazionale di Ibran Mustafic, veterano di guerra e politico bosniaco musulmano: abbiamo ucciso la nostra gente a Srebrenica. Almeno 1.000 musulmani bosniaci di Srebrenica sono stati uccisi dai loro connazionali durante la fuga a Tuzla nel luglio 1995, perché c’erano liste

Unità d’Italia a mano armata, a spese del Sud ricco

Da 150 anni ci raccontano la barzelletta del Sud liberato dai Savoia per portarvi libertà, giustizia e progresso. Errore: la crisi del sud è cominciata proprio con l’Unità d’Italia, imposta col sangue e governata con l’aiuto dellamafia, dopo una brutale guerra di conquista: stragi e deportazioni, da cui

Il caso Pearl Harbor

di Marco Pizzuti  “ …e mentre sto parlando a voi, madri e padri, vi do un’altra assicurazione. L’ho già detto altre volte, ma lo ripeterò all’infinito. I vostri ragazzi non verranno mandati a combattere nessuna guerra straniera… potete quindi definire qualsiasi discorso sull’invio di eserciti

Non lo sapevo. La prima nave a vapore italiana: il “Sicilia”

03 febbraio 2014 di Domenico Romano Le vie di comunicazione hanno rappresentato per il Regno delle due Sicilie un vero e proprio vanto. La straordinaria lungimiranza dei sovrani borbonici ha permesso lo sviluppo di innovazioni storiche, se non addirittura rivoluzionarie, nel campo. Basti pensare alla prima linea ferroviaria Napoli

Ferdinando II. Un regno di progresso civile e materiale

Ferdinando II fu sicuramente il Re di Napoli più amato dai suoi sudditi, ed è per tal ragione ovviamente che a tutt’oggi risulta essere il sovrano più calunniato della storia, perché la storia fu scritta da coloro che portarono via il Regno a suo

«Colonia socialista» di San Leucio (prima al mondo) – L’utopia di Ferdinando IV di BORBONE

L’utopia della “Città del Sole” del calabrese Tommaso Campanella, vittima dell’Inquisizione e della dominazione spagnola a Napoli e in Sicilia, sarebbe stata realizzata proprio nel “retrogrado” regno dei Borbone, dove, a dispetto delle calunnie e delle menzogne diffuse dalla centrale londinese della massoneria, per

Il libro nero della Rivoluzione francese

4 agosto 2009 di Michele Fabbri La Rivoluzione francese è indubbiamente l’avvenimento storico che più di ogni altro si presta a esemplificare le dinamiche della sovversione. Col 1789 finisce un mondo fondato sulla gerarchia e comincia un mondo ispirato ai disvalori egualitari che hanno portato

Le radici etologiche della violenza

La società gilanica: esigenza di sinergia tra uomini e donne di Angela SPAGNA Le basi biologiche delle differenze comportamentali tra uomo e donna affondano le loro radici agli albori della Storia Naturale dell’Uomo. Il processo di sapientizzazione, responsabile dello sviluppo encefalico ed intellettivo della nostra

Era il 1787 quando Goethe ammirava il riciclaggio di rifiuti a Napoli

28 ottobre 2010 di Giorgia Cavera I rifiuti sono utili per il circolo produttivo e sono da considerarsi una ricchezza per un paese. Lo avevano capito i Napoletani di allora e lo aveva capito persino lo scrittore tedescoGoethe, grande amante dell’Italia e della Sicilia, che così

GLI SMEMORATI DI BERLINO / TUTTE LE NAZIONI D’EUROPA CANCELLARONO DEBITI PER DECINE DI MILIARDI AI TEDESCHI (INGRATI)

mercoledì 4 dicembre 2013 La Germania, che fa tanto la moralizzatrice con gli altri Paesi europei, è andata in default due volte in un secolo e le sono stati condonati i debiti di due guerre mondiali per consentirle di riprendersi. Fra i Paesi che

La rivoluzione rumena: dove sono i 30000 agenti del KGB del 1989?

Valentin Vasilescu, Reseau International, 16 dicembre 2013 Recentemente, è apparso evidente che Ceausescu probabilmente fu ucciso dai generali dell’esercito rumeno in collaborazione con i servizi segreti ungheresi, statunitensi e della NATO. Per nascondere la verità, diffusero la falsa tesi della presenza di “turisti” russi, il

Jansen: Verbale di una riunione dello staff di Kissinger nel 1974, tema: l’oro e le politiche monetarie internazionali

Di Er Avevo chiesto a Bedwere se poteva tradurre quest’articolo del nostro amico metallaro olandese (Koos Jansen) perchè certe frasi idiomatiche erano di traduzione per me incerta, ed essendo lui ormai praticamente mmmericano … e leggete che fantastico lavoro che ha fatto! Grazie! Grazie Bed

INIZIO DELLA TASSAZIONE INIQUA , COME TUTTE LE NEGATIVITÀ SOCIALI NASCONO DALLA RIVOLUZIONE FRANCESE 23 novembre 2013 L’arbitraire fiscal. L’impôt sous l’Ancien Régime et en 2013 Ci è stata tramandata, da parte dei massoni rivoluzionari, che poi si sono appropriati del governo degli Stati,

HO UN SASSOLINO NELLA SCARPA. Ovvero, QUALCOSA (DI NUOVO) SULLA MONETA

di Sandro Franchini Sicuramente chi ha cercato nozioni sulle origini e sulle caratteristiche della moneta si è imbattuto sulla “novella” che cronologicamente possiamo riassumere così: 1. L’uomo primitivo viveva di baratto. 2. Con l’ampliarsi delle pratiche commerciali le varie tribù o piccole società, grazie

Memoria storica: LA DISTRUZIONE DI DRESDA

  Tra il 13 e 14 febbraio del 1945, nella notte tra il martedì grasso e il mercoledì delle ceneri, c’è stato il più grande attacco aereo della seconda guerra mondiale sferrato su una città tedesca da parte della flotta di bombardieri alleati: il

BANCOCRAZIA: DALLA REPUBBLICA DI VENEZIA A MARIO DRAGHI E GOLDMAN SACHS

Dal dodicesimo secolo fino all’inizio del quattordicesimo secolo, l’Ordine dei Templari, presente in gran parte d’Europa, diventò il banchiere dei potenti. Contribuì a finanziare varie crociate. All’inizio del quattordicesimo secolo, era diventato il principale creditore del re di Francia Filippo il Bello. Di fronte

L’uomo che uccise Kennedy

In tutti i grandi complotti della storia, una delle argomentazioni più spesso usate dai difensori delle versioni ufficiali è che “un complotto di queste dimensioni coinvolgerebbe migliaia di persone, e quindi prima o poi qualcuno parlerebbe”. Ma poi, quando qualcuno davvero parla, gli stessi

Il male contro cui lottava Mattei

“La morte di Mattei apparve immediatamente, agli occhi dei più accorti, per ciò che era. Tuttavia, i depistaggi da parte di apparati dello Stato che qualche anno dopo sarebbero diventati così comuni e funzionali a quella strategia della tensione contrassegnata da attentati sanguinari, fecero

ALL’ORIGINE DEI MALI D’ITALIA: L’ASSASSINIO DI ENRICO MATTEI

A pochi giorni dal quarantunesimo anniversario della morte di Enrico Mattei, la sua figura merita di essere ricordata e spiegata alle giovani generazioni, sovente ignare dell’importanza che quest’uomo ebbe nei primi anni della nostra Repubblica. Simbolo imperituro di quelle straordinarie capacità di intraprendenza, coraggio

Lin Zexu e la guerra dell’oppio

Scritto per Sapore di Cina All’inizio del XIX secolo la Cina è ancora un paese commercialmente chiuso. I tentativi delle potenze europee di accedere ai mercati cinesi sono infatti falliti a più riprese. Nel pieno della frenesia colonialista, l’impossibilità di accedere al mercato cinese suona quasi

Putin contro il Sionismo globale dei Rothschild

Il discorso di Vladimir Putin: L’85% del governo sovietico del 1917 era costituita da ebrei della famiglia Rothschild. Il termine Ebrei è fuorviante ed improprio, in realtà sono sionisti Khazari per essere precisi. FONTE   Tradotto e Riadattato da Fractions of Reality   Il Comunista

Il Mito di Cartone del ’68

di I. Romano “Scopo della rivoluzione studentesca non è di trasformare la società, ma di rovesciarla“. Daniel Cohn-Bendit Daniel Cohn Bendit, scrittore e politico tedesco, leader del movimento studentesco francese che diede vita al famoso ’68, sionista, europeista e mondialista convinto. Oggi è capogruppo

Ignoranza del passato: un’arma da banchieri cannibali

LA STORIA RACCONTATA DA PRESA DIRETTA IL MIO SALTO SULLA POLTRONA di Filippo Giannini Presa diretta è un programma, diciamo politico, trasmesso settimanalmente da Rai/3 (una volta indacata comeRadio Kabul). Ebbene il giorno 2 settembre 2013, il conduttore Riccardo Lacona, scrupolosamente con un brillantino all’orecchio sinistro,

Storia segreta dello sbarco Alleato in Sicilia

LIBERAMENTE STORY –  Scritto da Enrico Gavassino 14 luglio 1943. Un piccolo aereo color kaki ronza nell’aria della Sicilia soffocata dal caldo e dalla guerra, lanciando un fazzoletto di seta gialla e nera con ricamata una “L” dalla forma arcaica. “Era il 14 luglio

La verosimile storia del banchiere Bruto che uccise Cesare per i soldi e non per la libertà

di Domenico De Simone L’etica sociale trova sempre il suo fondamento nella storia. E quella che voglio raccontare è la vera storia del difensore delle libertà democratiche e repubblicane, Bruto, il capo riconosciuto dei congiurati che uccisero Giulio Cesare alle Idi di Marzo del 44

14 Agosto 1861, l’eccidio di Pontelandolfo e Casalduni

all’alba i bersaglieri appiccano il fuoco tra stupri e massacri di Angelo Forgione per napoli.com Il 14 agosto 1861, meno di un anno dopo l’ingresso di Garibaldi a Napoli, per vendicare una quarantina di soldati uccisi dai “briganti” e dal popolo che non accettavano l’invasione

Una Buona Idea… Qualcuno Dovrebbe Metterla in Pratica

di Bill Bonner L’idea dietro alla nascita dell’America puo’ essere riportata in vita? Spero vivamente di sì, ma ho i miei dubbi. Guardando alla storia del mondo, si trovano così pochi esempi di libertà che si conclude in fretta che quella goduta dagli americani, diciamo

1678: la prima donna laureata al mondo era italiana

di Alessandro Marzo Magno Otto Marzo, festa della donna. Un’occasione per ricordare che la prima donna laureata della storia si chiamava Elena Lucrezia Corner Piscopia, ed era italiana. Proclamata dottore in Filosofia il 25 giugno 1678, figlia di Giovanni Battista, Procuratore di San Marco, Elena

Esclusiva Mappa del Potere Economico nei secoli: le quote di PIL mondiale di USA, UE, Cina e Giappone dal 1500 al 2030.

Da sempre la Cina e’ stata l’area che generava maggiore ricchezza nel mondo, mantenendo per svariati secoli secondo le stime, una quota del 25-30% della ricchezza mondiale. Tale dominio e’ stato perso di recente, verso il 1800, a vantaggio dell’Europa, che dopo 3 secoli

Il sistema delle Bolle Papali

Il Sistema delle Bolle Papali costituisce storicamente il fondamento giuridico della nostra attuale schiavitù finanziaria. Perché ha senso parlarne espressamente in questo momento, in cui un papa ha appena annunciato le proprie dimissioni? Perché il precedente storico dell’evento attuale, rappresentato di Celestino V,  papa che

Accadde oggi: abolito il delitto d’onore

1981 – Le disposizioni sul delitto d’onore e sul matrimonio riparatore sono abrogate dal Parlamento Italiano con la legge n. 442. Tale costume, diffuso soprattutto al Sud, era anacronistico, tragico, umiliante soprattutto per le Donne ed era un “residuo legislativo” del Codice Rocco, in vigore dal Fascismo, e