Geopolitica Archive

Fake News contro l’alternativa russo-cinese

È interessante notare che le dichiarazioni ufficiali della dirigenza cinese sono state completamente ignorate, in quanto contrastano con l’isteria dei media

Oltre il canale

La Sicilia è stata trasformata in una formidabile piattaforma militare, convenzionale e nucleare, in mano straniere, al servizio di progetti avventuristici.

La Russia alla conquista del Mediterraneo

Nella politica estera di Putin, il mare ha assunto nel tempo un ruolo centrale. Per la Russia, l’accesso al mare è un punto cardinale della sua geopolitica.

Avete temuto il Brexit? Vedrete come vi spaventerà Erdoxit…

L’eurocrazia che sperava di irretirlo, castrarlo e neutralizzarlo – ciò che chiama “europeizzarlo” – avvolgendo il Turco nelle “direttive” e “normative”.

Siria e Nord Corea: il disperato tentativo atlantico di separare Mosca e Pechino

È un’operazione fallimentare: né Putin ha intenzione di abbandonare la Siria e la Cina, né Jiiping è disposto a farsi ricattare dagli USA.

Il vertice “scomparso” tra USA e Cina, ma poi che hanno deciso Trump e Jinping?

Il vertice tra USA e Cina, il primo sotto la presidenza Trump, è stato oscurato dagli attacchi missilistici americani contro il regime siriano di Assad.

Il villaggio kirghiso e la guerra per l’acqua in Asia Centrale

I punti della discordia tra Uzbekistan e Kirghistan sono molti, disseminati su di un confine comune lungo oltre 1000 km.

Erdogan e gli Usa, i tanti motivi di discordia

Fra Erdogan e gli Usa, malgrado il cambio di Amministrazione a Washington, i motivi di discordia rimangono immutati.

Il Venezuela è tornato

L’accordo tra i paesi produttori di petrolio, i viaggi in Russia ed Iran del ministro degli Esteri e la cooperazione con la Cina rilanciano il Venezuela.

Tensione fra Grecia e Turchia

Dalla crisi di Imia che si può partire per comprendere l’escalation di tensione che stanno vivendo in queste settimane i rapporti fra Grecia e Turchia.

LA CRISI TURCO – OLANDESE

Tutto ha avuto inizio poco più di una settimana fa, quando il Ministro degli Esteri olandese non ha voluto incontrare la controparte turca Mevlüt Çavuolu.

La “controtenaglia” di Putin

Il processo di integrazione europea dei primi 2000 si è accompagnato ad un allargamento della sfera di influenza della Nato in larga parte dell’Est Europa.

La crisi di Riyadh fa vacillare la sua leadership

La crisi di Riyadh s’aggrava mese dopo mese, sgretolandone la potenza finanziaria e facendo vacillare la sua leadership fra gli Stati arabi.

La Nazionalizzazione nella Novorossija

Dalla mezzanotte del 1° marzo, il controllo del governo viene imposto sulle imprese ucraine nella RPD, e le tasse passeranno al bilancio della repubblica.

Il Triangolo Strategico che Cambierà il Mondo

Mentre il mondo continua a decifrare la nuova presidenza Trump, importanti cambiamenti avvengono nel grande triangolo strategico tra Russia, Iran e Cina.

Russia e Cina esplorano nuovi orizzonti nella cooperazione economica

Tra i principali progetti per i trasporti cino-russi vi sono i corridoi commerciali internazionali Primorye-1 e Primorye-2 tra Heilongjiang e Primorskij.

L’amministrazione Trump è già fuori combattimento?

Non ci sono prove nel comportamento di Russia, Cina e Iran a supporto dell’idea del Gen. Mattis. La sua definizione di “minaccia” è quella neo-conservatrice

Le nuove ambizioni egemoniche di Berlino dopo l’elezione di Trump

Le élite tedesche e i media mainstream vedono in Merkel la sola forza capace di opporsi all'avanzata di Trump: probabilmente resteranno delusi.

LA COSTITUZIONE DELLA GIUNGLA

La collezione sui geni della matematica. Bisognerà inserirvi la Corte Costituzionale, ha rivoluzionato l’aritmetica scoprendo che il 40% è la maggioranza.

Rapidi cambiamenti radicali in Medio Oriente

E’ stato annunciato di recente che l’Egitto riceverà un milione di barili di petrolio al giorno dall’Iraq. I Sauditi avevano interrotto le forniture.

Tutte le mosse di Putin in Libia

La ritrovata liason tra il Cremlino e Tobruk ha portato a credere che vi sia una incompatibilità di fondo tra le nuove alleanze di Haftar.

DISTRUGGERE I POLITICAMENTE CORRETTI

Sarebbe troppo pericoloso per quest’America in crisi d’identità e di credibilità permettere che si formi una grande coalizione di nemici di tale spessore.

Mosca avanza nel Mediterraneo tra le disfatte della NATO

La Russia potrà rinnovare, ricostruire e demolire gli impianti ed avviare lavori di costruzione, anche subacquei. La Siria non farà obiezioni.

Promemoria per El Papa: i nazionalisti fanno la pace. Le democrazie, le guerre

Questo mito, che siano i populismi e nazionalismi a fare le guerre,è assolutamente centrale nell’ideologia globalista, giustificando l’assoggettamento UE.

LE SANZIONI ANTIRUSSE. CRONACA DI UNA STRATEGIA DESUETA

Negli ultimi due anni, grazie alle sanzioni, la Russia vive in modo completamente nuovo il rapporto con la propria agricoltura, economia e industria.

Obama estende stato di emergenza nazionale contro Iran

Lo stato di emergenza conferisce al Presidente degli Stati Uniti ampi poteri speciali, fra cui la possibilità di sequestrare beni e sanzioni.

Quel Paese in bilico tra Nato e Russia

Dopo l’ingresso all’interno della NATO del Montenegro, nella penisola balcanica torna sempre più dirompente la geopolitica dell'area:

IL NUOVO ANNO DEL MEDIO ORIENTE: LA GRANDE SCONFITTA È L’ARABIA SAUDITA

Mettere in relazione diretta Riad col terrorismo alle volte non è facile e soprattutto non conviene. Rimane però evidente il coinvolgimento dell’Arabia.

Un nuovo mondo che si sbarazza dei miserabili

La Russia ha trovato l’equilibrio perfetto nella politica estera nel Levante. I russi, piuttosto che cadere in un pantano afghano, hanno scelto il rafforzamento dell’alleata Siria

Perché Putin punta al Giappone

L’aereo presidenziale di Vladimir Putin è atterrato giovedì all’aeroporto di Ube, in Giappone. A bordo, anche un’importante delegazione del governo russo, che accompagnerà il presidente in questa visita di due giorni nel Paese del Sol Levante. Giovedì, a Nagato, città natale del premier Shinzo Abe, c’è stato

Petrolio e diplomazia russa

Jacques Sapir, Russeurope 13 dicembre 2016 Il vertice che ha riunito i Paesi produttori di petrolio OPEC e “non-OPEC”, avvenuto il 10 e 11 dicembre a Vienna, sotto gli auspici congiunti di Russia e Arabia Saudita, potrebbe annunciare cambiamenti significativi sul mercato del petrolio. La

U.S.A. E TURCHIA DOPO L’ELEZIONE DI TRUMP

Nel cuore di Istanbul, nel quartiere/distretto di ?i?li, Donald Trump ha eretto i due grandi grattacieli a tutti noti come le Trump Towers. Completati nel 2012 – e collegati con una galleria commerciale – gli edifici gemelli sono alti 155 metri e ospitano l’uno

Jalta 2.0, terrore degli atlantisti

Ruslan Ostashko Fort Russ, 9 dicembre 2016 Molti di voi hanno probabilmente visto la cosiddetta guida per pessimisti del 2017, pubblicato dall’agenzia Bloomberg. Tale guida, o meglio calendario, elenca tutti gli incubi che potrebbero rovinare l’oligarchia e la burocrazia sovranazionali nel 2017. In tali

Usa pronti a nuove sanzioni anti-Iran

Il senato degli Stati Uniti è in procinto di estendere le sanzioni contro l’Iran, nel corso dei successivi 10 anni. Questa possibile decisione conferma tutto lo scetticismo iraniano nei confronti degli Stati Uniti. Il presidente Barack Obama, autore dell’accordo sul nucleare, dovrebbe, prima della

Putin definisce la futura politica della Russia. Divorzio dall’occidente

Aleksandr Artamonov, Pravda, 01/12/2016 Nel discorso annuale alla Duma russa, Vladimir Putin ha tratto le conclusioni presentando un rapporto e impostando le principali linee di sviluppo della Russia per il prossimo anno. In diverse occasioni, il discorso è stato interrotto da applausi spontanei: quando