Financial Times. La Russia ha cambiato l'ordine mondialeCon il presidente Vladimir Putin al comando, la Russia è riuscita a “cambiare l’ordine mondiale” esistente e, allo stesso tempo, la propria immagine, scrive Eugene Rumer, direttore del programma per la Russia e l’Eurasia presso il Carnegie Endowment for International Peace e ex dipendente della Commissione nazionale sui servizi segreti americani, in un articolo pubblicato dal ‘Financial Times ‘.

L’immagine della Russia come potenza regionale e paese debole che ha poco effetto sugli eventi mondiali, si è rivelata sbagliata, dice il columnist. Gli eventi in Siria sono evidenti. Non sorprende che, secondo Rumer, Putin ha dimostrato grande “determinazione” in questa crisi. La partecipazione delle forze aeree russe in operazioni militari nel territorio della Repubblica araba “ha cambiato il corso del conflitto”, dice nel suo articolo.
L’operazione russa “ha aperto la strada per il primo serio cessate il fuoco nella guerra e veri colloqui di pace”, dice Rumer. “La Siria ha dimostrato che la Russia, che negli anni ’90 è stata relegata a ruolo di potenza regionale, ha una capacità militare significativa e la voglia di usarla in caso di necessità” , afferma Rumer.
Secondo lui, la Russia rafforza la sua posizione, non solo in Siria ma anche in Medio Oriente. “Mosca non può risolvere i problemi della regione (chi può farlo?), ma ora non possono essere risolti senza la sua partecipazione”, continua Rumer.
Tuttavia, secondo per il giornalista, questo non significa che la Russia è entrata in una “nuova era di avventurismo militare.” “Putin si è avvicinato alla linea rossa della NATO , ma non l’ha attraversato , ” dice l’analista. Oggi, Mosca ha abbastanza “ambizione, risorse e volontà” per respingere gli avversari, conclude.
Commenta su Facebook