Venezuela Archive

L’ultima avventura di Obama in Venezuela

Due manifestazioni e due marce affollate si sono svolte a Caracas il 1° settembre riflettendo la tensione del contesto attuale in Venezuela. I sostenitori del governo bolivariano e del “socialismo dal volto del Venezuela” sono scesi in strada, come l’opposizione guidata dalla tavola rotonda

Venezuela: Opposizione golpista non conquista Caracas

Dall’ultimatum alla ritirata nel proprio feudo – La sfida di occupare Caracas e dare la spallata finale contro il governo legittimo è fallita. L’1 di settembre non si è trasformato nell’agognata svolta epocale ventilata dall’opposizione ai suoi seguitori. L’abituale discorso ambiguo e la tattica del doppio

Argomenti caldi post Olimpiadi brasiliane: la probabile invasione del Venezuela da parte della Colombia (con sponsor importanti)

Come riportato in precedenti interventi, sembra ormai assodato che siamo prossimi ad un futuro interventismo in sud America in prospettiva di un possibile ridimensionamento della sfera di influenza USA a seguito dell’alleanza Russia-Cina-Iran in medio oriente e prospetticamente in tutto l’est asiatico/Giappone escluso, alleanza

Gli “esperti” della Camera e il Venezuela: prove “tecniche” di ingerenza golpista

Da quando il servizio studi della Camera dei Deputati produce rapporti ricalcando la propaganda dell’opposizione di un paese straniero? Oggi, 28 luglio 2016, Hugo Chavez Frias, l’ex presidente del Venezuela e l’uomo che più di tutti ha permesso all’ America Latina di spezzare le

Venezuela resiste al blocco finanziario

Venezuela paga debito e gli aumentano il “rischio paese” – E’ un estorsione del 25% in più… Coriolanis L’analista Luis Enrique Gavazut ha rivelato che l’insieme dell’informazione di natura economica, e il quadro delle misure adottate alla chetichella dagli organismi finanziari occidentali, mostrano l’esistenza

Identificata l’arma che ha ucciso, cellula dopo cellula, il comandante Chavez

Antonio José Herrada Avila Se brevemente accennato: con questo, come, quando, perché, a confronto di cosa; L’assassinio dell’ex Presidente Costituzionale della Repubblica Bolivariana del Venezuela Hugo Rafael Chavez Frias (Comandante Chavez) serve a cancellare la Rivoluzione Bolivariana dal mondo. Le risposte a queste domande

APPELLO ALLA CINA E ALLA RUSSIA: PER FAVORE NON LASCIATE CHE IL VENEZUELA CADA

LETTERA APERTA AI PRESIDENTI XI JINPING E VLADIMIR PUTIN di Andre Vltchek – Counterpunch (Traduzione a cura de L’AntiDiplomatico) Caro Presidente Xi Jinping, Caro Presidente Vladimir Putin, Il riemergere dello spettro della catastrofe nucleare sta nuovamente infestando il mondo. L’occidente sta cercando di isolare

Venezuela: DELITTI, CASTIGO E DEMOCRAZIA MEDIATICA

Leopoldo Lopez (a destra) e l’ex presidente della Colombia Uribe, nei suoi anni giovanili classificato dalle agenzie USA come “narco 82“. Cos’ha avrà da discutere con lui  quel che per i media occidentali è un “martire” vittima di una dittatura senza uguali? Quali affinità

Preparativi di intervento militare in Venezuela

Il copione dell’intervento militare degli Stati Uniti in Venezuela è stato scritto nel Comando Sud (CS) delle loro forze armate e viene applicato dettagliatamente dai loro alleati della Tavola dell’Unità Democratica (MUD) (coalizione dei partiti di ultradestra del Venezuela, n.d.t.), sigla che copre la controrivoluzione,

Operazione Condor 2.0: golpe contro il Venezuela

Nil Nikandrov  Strategic Culture Foundation 27/05/2016 Nei discorsi il Presidente venezuelano Nicolás Maduro ritorna costantemente sul tema del nuovo piano Condor che gli Stati Uniti cercano d’intraprendere in America Latina e nei Caraibi. Il nome in codice “Condor” fu usato la prima volta per camuffare

Il Venezuela non sarà il nuovo Iraq

DA CAMBIAILMONDO di Fabio Marcelli * (da Il Fatto Quotidiano on line) Altro che referendum revocatorio nei confronti del presidente Nicolas Maduro. Consapevole delle crescenti difficoltà che comporta una scelta del genere, dettagliatamente regolamentata dalla Costituzione bolivariana (art. 72), che pone precisi requisiti in termini

Operazione Venezuela: 12 misure per il golpe

DA CAMBIAILMONDO ? 06/05/2016 di Hector Bernardo* (da www.resistencia.cc) Traduzione di Marx21.it Un documento del Comando Sud degli Stati Uniti rivela il micidiale piano golpista del Pentagono per destabilizzare e rovesciare la Rivoluzione Bolivariana Recentemente è venuto alla luce un documento del Comando Sud degli

Il neopresidente brasiliano è una marionetta dell’intelligence degli USA

Jay Syrmopoulos The Free Thought Project 14 maggio 2016 L’organizzazione per la trasparenza WikiLeaks denuncia il presidente ad interim Michel Temer, salito alla presidenza brasiliana con un colpo di Stato soft che ha deposto la presidentessa Rousseff, quale informatore dell’intelligence degli Stati Uniti. Temer,

In Venezuela prorogato lo stato d’emergenza per il pericolo concreto di un intervento straniero

Attilio Folliero (Caracas) – Lo scorso 13 maggio, il Presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, ha prorogato per altri tre mesi lo stato d’emergenza. La proroga è stata decisa dopo le recenti dichiarazioni dell’ex Presidente della Colombia, Alvaro Uribe. Il 12 e 13 maggio all’Università “Dade

Maduro: «Occupiamo le fabbriche»

Di Geraldina Colotti «Fabbrica bloccata, fabbrica occupata dal popolo». Parola di Nicolas Maduro. Il presidente del Venezuela lo ha ribadito davanti a migliaia di manifestanti – consigli comunali, comunas, organizzazioni territoriali – che appoggiano «il quinto motore dell’economia socialista»: uno dei 15 proposti dal governo

Il Partito “Democratico” e Alvaro Uribe i principali sponsor internazionali dell’intervento in Venezuela

America Latina sott’attacco costante. Golpe più o meno morbidi contro tutti i paesi che hanno scelto una via indipendente e sovrana. In Brasile al potere attualmente c’è un (ex) informatore della CIA con il mandato chiaro di distruggere integrazione regionale e BRICS. L’altro paese

Il petrolio non sfama più il Venezuela

Il Venezuela sta vivendo una crisi profonda, trascinato nel baratro da un’economia, basata esclusivamente sul petrolio, oggi in gravissima crisi. L’inflazione è alle stelle, la popolazione non riesce nemmeno a comprarsi da mangiare, la crisi energetica impone tagli drastici all’erogazione del servizio. La sveglia

La famosa foto della “escasez” in Venezuela che ha ingannato tutti fu scattata a New York

Per anni questa foto è stata utilizzata per dimostrare la mancanza di qualsiasi genere di prima necessità in Venezuela, ma si è scoperto che fu scattata negli USA e poi manipolata. Una foto sulle difficoltà di approvvigionamento in Venezuela è diventa un’ icona e

Maduro all’Avana mentre arriva Obama

Il presidente venezuelano, Nicolas Maduro, è da ieri a Cuba, dove arriva anche il suo omologo Usa Barack Obama. L’obiettivo è quello di lavorare a una Commissione mista Cuba-Venezuela, che deve rivedere e rinnovare gli accordi bilaterali che mantengono le due nazioni: nuovi meccanismi

Venezuela: Obama sprona ad eleggere un governo “legittimo”. Perbacco!

Sapete l’ultima di Obama? Ha invitato gli elettori venezuelani a eleggere un governo “legittimo” (sic)!! Si deduce, quindi, che l’ultima volta ne hanno eletto uno “illegittimo“. Obama ha sversato l’insigne castroneria durante il trasloco dalla Casa Bianca. Già che c’era poteva dire a chiare lettere

Cina e Venezuela firmano accordi di cooperazione decennali

DA CAMBIAILMONDO ? 07/03/2016 La caduta del prezzo del barile ha fatto precipitare in recessione l’economia venezuelana. Caracas dipende per il 96% del suo afflusso di valuta estera proprio sul petrolio.La Cina promette venti miliardi di dollari di investimenti al Venezuela per contrastare la

Venezuela: Sconfitta tattica o strategica?

DA CAMBIAILMONDO  25/01/2016 di Miguel Angel Núñez (Caracas) (Agroecologo, docente e autore di saggi sull’ecosocialismo, fra cui Vivir despierto entre los cambios sociales) La riflessioni che seguono si riferiscono a una congiuntura all’interno della quale si colloca la sconfitta elettorale in Venezuela, il 6 dicembre 2015,

Il mondo della politica e della cultura si stringe intorno al Venezuela sotto attacco dagli Usa. Padre Alex Zanotelli: “Tutta la mia solidarietà a un paese che si è speso per la pace mondiale”

“Tutti i democratici del mondo stanno con il Venezuela e l’America Latina minacciata dagli Stati Uniti”. Viviamo in un’epoca molto strana. La cappa della disinformazione di massa ci opprime ogni giorno. Un’epoca in cui chi è responsabile della morte di milioni di civili iracheni,

Venezuela: Dieci anni di TeleSur

Finanziamento di TeleSur: Argentina con 20%, Bolivia 5%, Cuba 19%, Ecuador 10%, Nicaragua 10%, Uruguay 10% e Venezuela con il 51% Luis Britto Garcia – Cinque megamonopolii privati della comunicazione decidono quel che si vede e si ascolta nei media. In ogni paese, una

Il Venezuela può andare in default?

Aspettando il “default” (preferibilmente seduti)… Attilio Folliero (blog) In risposta ad una lettera ricevuta dall’Italia, le mie considerazioni sul perché il Venezuela non andrà in default.Oggi si parla molto di debito pubblico e di possibile default per esempio della Grecia, dimenticando spesso gli USA,

Debito di stato e classi sociali: il caso greco

Dante Lepore, PonSinMor, 04/07/2015 Forse il miglior modo di trovare come il debito affetta la nazione sarebbe quello di considerare il popolo in generale, come diviso in due classi, una di gente industriosa, e l’altra di oziosi … (1) Chi detiene il debito pubblico di

Grecia: le reazioni da Argentina e Venezuela

DA CAMBIAILMONDO ? 06/07/2015 Dopo l’esito del referendum in Grecia, il Presidente dell’Argentina Cristina Fernández de Kirchner, ha celebrato il rifiuto opposto dai cittadini greci al programma dei creditori «Una rotonda vittoria di democrazia e dignità. Il popolo greco ha detto no alle impossibili

VENEZUELA COLPEVOLE DI NARCOECONOMIA? Eppure gli USA e Colombia sono i primi fabbricanti e consumatori mondiali di cocaina

L’ex presidente messicano Vicente Fox: “Il gran consumatore sono gli USA perció la guerra alla droga deve essere condotta all’interno degli Stati Uniti” T. Pulsinelli E’ partita la nuova campagna primavera-estate di diffamazione pret-a-porter contro il Venezuela. Stavolta -con le elezioni parlamentari alla vista-

Gli USA promuovono la narcoguerra contro il Venezuela

Da Sito Aurora Nil Nikandrov Strategic Culture Foundation 27/05/2015Intelligence Agency Central e Drug Enforcement Agency hanno intensificato gli sforzi per dipingere il Venezuela come paradiso dei narcotrafficanti. Cartelli della droga e media cooperano con i servizi speciali nella propaganda. L’obiettivo è denigrare il governo di

Prove generali di fascismo in Venezuela

Stefano Zecchinelli. La situazione politica venezuelana desta preoccupazione per la sua gravità e complessità. Sono senz’altro condivisibili le dichiarazioni diAttilio Folliero, economista di formazione marxista, relativamente all’ assassinio del deputato socialista Roberto Serra. Riportiamo testualmente le sue parole:  “In Venezuela assistiamo ad una nuova strategia

Il Venezuela a 18 mesi dalla morte di Hugo Chavez

Da L’olandese volante Riceviamo e pubblichiamo di Attilio Folliero, Caracas 09/09/2014 L’Istituto Nazionale di Statistica del Venezuela (INE) ha recentemente pubblicato i dati sulla povertà in Venezuela. Se si esclude il periodo del colpo di stato e del sabotaggio petrolífero, negli anni 2002-2003, con l’avvento al governo

IL VENEZUELA A 18 MESI DALLA SCOMPARSA DI HUGO CHAVEZ

DI ATTILIO FOLLIERO Aggiornamento dal Venezuela: Rimpasto di governo, guerra economica, inflazione e aumento della povertà secondo i dati ufficiali dell’Istituto Nazionale di Statistica L’Istituto Nazionale di Statistica del Venezuela (INE) ha recentemente pubblicato i dati sulla povertà in Venezuela (1). Se si esclude il

VENEZUELA: MERCENARI CENTROAMERICANI STANNO PENETRANDO IL PAESE

Spirano ancora forte i venti golpisti sul Venezuela. L’ultradestra venezuelana, evidentemente, non ha alcuna intenzione di dialogare, ne tantomeno rispettare la volontà popolare e, dunque con ogni mezzo cerca di rovesciare il legittimo governo presieduto da Nicolàs Maduro. Dopo le violente proteste che non

VENEZUELA: DENUNCIA INTERNAZIONALE SULLA VIOLENZA DEI PARTITI DI OPPOSIZIONE

DENUNCIA INTERNAZIONALE DELLE VIOLAZIONI DEI DIRITTI ALL’ISTRUZIONE, ALLA SALUTE, DEI DIRITTI AMBIENTALI E DELLA VITA, COMMESSE DA GOVERNATORI, SINDACI, DEPUTATI E DIRIGENTI LOCALI DEI PARTITI DELL’OPPOSIZIONE VENEZUELANA Le corporations internazionali della comunicazione hanno diffuso immagini del recente disordine pubblico e delle azioni violente avvenute nell’arco di

Venezuela: Fotostoria dei rivoltosi benestanti

L’incoerenza sfida il ridicolo – sul mercato estero si piazza qualsiasi cosa con etichetta “libertà d’espressione”, “dagli al tiranno” e “diritti umani”  Sull’Audi, in veemente protesta contro la penuria     (vedi altre foto)                    Studenti “democratici” in posa per le agenzie internazionali Inviato di CNN , denuncia la