U.S.A. Archive

Generale McMaster: pappagallo del complesso militar-industriale

Trump ha scelto il Tenente-Generale dell’US Army Herbert Raymond McMaster come Consigliere per la Sicurezza Nazionale.

Gli USA hanno usato uranio impoverito in Siria

Nonostante tutti i giuramenti che non avrebbero usato armi con uranio impoverito (DU) nell’ operazione militare in Siria, gli USA ne hanno ammesso l'uso.

La NATO alle porte dell’America Latina

L'agenda della destra iberoamericana è fissata in Spagna dalla Fondazione per l'Analisi Economica e gli Studi Sociali patrocinata da Felipe Gonzalez.

Trump rivoluziona l’apparato Usa

Trump ha rimosso il presidente del Joint Chiefs of Staff e il direttore della National Intelligence (ovvero la CIA) dai membri regolari del comitato.

Il peccato mortale di Trump

Il vero peccato mortale di Trump è il decreto di dissoluzione del TPP. L’èlite non può perdonare il pollice verso al trattato di libero commercio con l’Asia

YELLEN: PANICO ALLA FEDERAL RESERVE!

Ieri davanti alla Commissione bancaria del Senato americano, la Yellen ha avuto una crisi di panico, perchè ha snocciolato una serie di colossali fesserie.

Trotsky sapeva già tutto sull’Europa

“Adesso il capitale americano comanda ai diplomatici; Si prepara a comandare ugualmente alle banche e ai trust europei, a tutta la borghesia europea".

Stato di Palestina. Trump pensa di abbandonare la soluzione dei Due Stati

Al faccia a faccia di oggi alla Casa Bianca pesano le improvvise dimissioni del consigliere Usa per la sicurezza nazionale Michael Flynn.

OCCIDENTE CONTRO L’EUROPA

La conquista di nuovi mercati e di nuove zone di produzione è da secoli la causa di guerre e conflitti, negli ultimi decenni gli USA hanno questo ruolo.

La CIA ha tramato per decenni per rovesciare il governo siriano

Un documento declassificato mostra come la CIA ha studiato vari modi per sostituire il governo siriano, per soddisfare gli "interessi economici degli USA.

Verso la sfida Usa-Germania

Le prospettive intuibili dalle prime politiche annunciate dall’amministrazione Trump rendono decisamente plausibile una trade war tra USA e Germania.

A Strasburgo passa il CETA. Di Sisto: «Pagina oscura per la democrazia»

Il Parlamento europeo ha ratificato il CETA, il pericoloso accordo commerciale che per la parte europea entrerà in vigore senza l'approvazione degli Stati.

La Fed vuole nuovi schiavi e attacca Trump: “Immigrati risorsa per la crescita”

Perché proprio gli immigrati, e non i disoccupati americani, dovrebbero essere una “risorsa per la crescita” se non si avesse in mente di pagarli meno?

Trump e l’ombra di Kissinger

Kissinger pare rivesta il ruolo di consigliere non ufficiale di Trump in materia di politica estera. Negli ultimi mesi, una serie di riunioni interessanti.

Vergognoso attacco Usa al Venezuela: ‘La Stampa’ megafono delle fake news statunitensi

Secondo l’ufficio OFAC del Dipartimento del Tesoro statunitense il Venezuela avrebbe favorito il trasporto di sostanze stupefacenti dal 2008.

Come la CIA creò il narcotraffico in Afghanistan

L’ex presidente afghano Karzai aveva buone ragioni per cercare di chiudere le indagini USA sulla corruzione nel suo governo. Ma fu la CIA a crearlo.

L’ipocrita, il bullo e gli ubriaconi

Obama è stato soprattutto un prodotto di marketing. Ha ingannato gli statunitensi e il mondo con falsi impegni di smilitarizzazione e difesa delle libertà

Stati Uniti e Cina sono entrambi impegnati in lotte di potere interne tant’è che il mondo dovrà aspettare

Quando queste lotte di potere saranno finite, allora ci si potrà aspettare le grandi riforme della FED, ONU, FMI, EU, ecc per iniziare sul serio.

“DONALD” STA PER FINIRE COME VIRGINIA RAGGI?

Da giorni vediamo come Trump si sia incartato in un conflitto non necessario contro la potente magistratura, per un bando d’entrata da sette paesi islamici.

La Svezia si arrende a USA/NATO

Benché la Svezia non sia ancora ufficialmente un Paese membro, le sue forze armate sono ora quasi completamente incorporate nel sistema USA/NATO.

La nuova Guerra Fredda è quella fra Stati Uniti e Germania

Sarà combattuta a colpi di dazi e segnerà la fine della globalizzazione. E a Berlino cominciano a temere che al solito l’Italia possa cambiare alleato.

Il patto tra Washington e Madrid

Mentre tutti i governi occidentali si sono affrettati da subito ad appoggiare la Clinton, la Spagna ha da subito espresso appoggio a Trump.

Se i Nobel Economia lo criticano,significa che Donald ha ragione

Chi sono i perdenti e perché lo sono, Stiglitz lo ha capito? Io credo che siano quelli che han votato la Brexit, hanno votato Trump.

L’Indicibile: Il libro nero del capitalismo imperialista

CounterPunch invece di identificare semplicemente Trump col male, contrapposto a Obama, il bene, racconta più onestamente gli orrori imperialisti USA.

Dollaro contro Yen, la guerra delle valute dietro il faccia a faccia tra Trump e Abe

Abe sarebbe intenzionato a prospettare a Trump l’urgenza di discutere la questione valutaria in sede di G7 invece di cercare intese con singoli paesi.

Yemen, la strage targata USA

Le conseguenze della disastrosa incursione condotta in Yemen il 29 gennaio scorso dalle forze speciali americane continuano a farsi sentire.

Le 50 lobby che hanno speso di più nel 2016 (negli USA)

l Centre for Responsive Politics, primo centro di ricerca statunitense in tema di lobbying e finanziamento della politica, ha stilato la classifica 2016.

“Non toglieteci gli schiavi”: 97 multinazionali hi tech attaccano Trump

Le multinazionali affermano che il decreto “viola le leggi sull’immigrazione e la Costituzione, infligge danni all’economia a causa dei costi di manodopera.

I dati sull’immigrazione negli Usa: Obama il più “cattivo”

A dispetto delle manifestazioni, l’opinione pubblica americana è scarsamente incline ad accogliere persone. Obama inflessibile con i “migranti economici”.

Donald Trump, il Presidente si è insediato

E la prima domanda al 45° presidente USA: ha intenzione di ammazzare, in territorio straniero? Il suo predecessore Obama ha seguito la tradizione USA...

Lasciamo perdere Trump, per favore

La maggioranza “suburbana”, per poter vivere in quell’allucinato ambiente in cui magari è anche nata, non è la parte più povera della popolazione

La strage di civili in Afghanistan

Arriva direttamente dalle Nazioni Unite una notizia che dovrebbe fare scalpore. E invece passa in sordina tra i principali media internazionali.

Ucraina, ricominciano i bombardamenti. Putin: “Kiev ha bisogno di soldi, ecco perché bombarda il Donbass”

Kiev, spiazzata dalla vittoria di Trump, riapre le ostilità, sperando in un intervento russo, o in una pesante controffensiva, e passare per vittima.

Inquinatori sottovento!

Dopo il Dieselgate, l’idea che gli USA fossero, in alcuni settori, un punto di riferimento nella tutela ambientale è balenato nelle menti di molti.

Iran e Siria. Come prima, peggio di prima con Trump

“Arriva lo scontro on l’Iran”, commenta Pat Buchanan, grande firma del giornalismo politico, paleo-conservatore, galantuomo. Lo scrive costernato.