Disinformazione Archive

SIRIA. SILENZIO SULLA STRAGE VERA DI BAMBINI. PERCHE’ IL MANDANTE …

Cinque anni non bastano, non basta mezzo milione di morti ammazzati. La guerra di Siria – sotto forma di genocidio, come vogliono loro – continuerà.

L’Oscar dei “Caschi Bianchi” siriani è una messa in scena

L'organizzazione non governativa “Medici svedesi per i diritti umani” ha accusato gli attivisti dei "Caschi Bianchi" di creare fake sul lavoro in Siria.

Ron Paul: “E se il popolo americano si svegliasse e capisse che le nostre guerre sono basate su menzogne per interessi particolari”

Un discorso di Ron Paul che ha nei giorni scorsi dichiarato senza mezzi termini che ad Idlib si è prodotta una operazione false flag.

L’antidoto a 15 anni di “Fake News”

Siete stanchi di questa narrazione giornalistica e delle fake news? Avete voglia di verità e di un modo diverso di interpretare l’informazione?

Youtube “censura” la Rassegna Stampa Controinformazione, anzi NO

La “censura” di Youtube si era abbattuta subito sulla Rassegna Stampa Controinformazione di Cogito Ergo Sum, attraverso la demonetizzazione dei video.

NELLA MENZOGNA TOTALE, RICONOSCO L’OPERA DEI PADRONI DEL DISCORSO

Quando i Padroni del Discorso prendono un così evidente, potere, vuol dire che è piombata (di nuovo) su di noi la Dittatura della Menzogna.

SIRIA: LE BOMBE PEGGIORI SONO QUELLE DELLA DISINFORMAZIONE

Ancora una volta la fonte della "verità" è il cosiddetto Osservatorio siriano dei diritti umani, un'organizzazione politica vicina al fronte ribelle.

SIRIA: STESSE MENZOGNE DEL 2013. CI RIPROVANO CON L’INTERVENTO?

Le inchieste hanno dimostrato che non fu Assad ad usare il sarin, ma erano stati i terroristi anti-Assad, probabilmente riforniti dai servizi turchi.

La disinformazione ambientalista

E anche il WWF non è immune da questo vizietto di "sensibilizzare la popolazione" con atti di grande visibilità quanto inutili

L’America e la nostra sudditanza mediatica

“Puoi ripetere solamente pensieri convenzionali. [...] Se dico che Gheddafi è un terrorista, che Khomeini è un assassino, non ho bisogno di alcuna prova.

MANIFESTAZIONI COPERTE DAI MEDIA. E ALTRE NON COPERTE

Navalny, riscuote l’1% nei sondaggi pre-elettorali, è pagato, per sua stessa ammissione, dalla National Endowment for Democracy, una ONG di Ronald Reagan.

Non ci saremmo mai aspettati una sorta di Inquisizione svedese

Quella che segue è una vicenda assurda, che pochi anni fa avremmo ritenuto impossibile potesse accadere in Europa.

Il nuovo Ordine Mediatico Mondiale

Stiamo assistendo alla nascita di un Patto di cui non conosciamo i veri iniziatori né gli obiettivi, ma osserviamo le conseguenze dirette sulla democrazia.

Qualche dubbio sull’Oscar ai caschi bianchi

Dovevano dare loro il Nobel per la Pace; poi forse, presi da un senso di dignità, hanno preferito evitare. Ma c’ha pensato Hollywood a regalargli un Oscar.

Decodex: la Censura della Verità

Decodex: uno strumento che pretende di distinguere il bene dal male, è Le Monde che "offre" questo "servizio" al cittadino-lettore, dai complottisti.

Vergognoso attacco Usa al Venezuela: ‘La Stampa’ megafono delle fake news statunitensi

Secondo l’ufficio OFAC del Dipartimento del Tesoro statunitense il Venezuela avrebbe favorito il trasporto di sostanze stupefacenti dal 2008.

Le “Fake News” sulla Corea democratica

I media statunitensi denigrano tutto ciò che riguarda la Repubblica Popolare Democratica di Corea, un grande esempio di parzialità e inganno.

FAKE NEWS: SIAMO IN GUERRA, NEL SENSO PIENO DEL TERMINE

Lo scopo è violentare la volontà altrui perché si pieghi ai nostri voleri” Questa è l’essenza della guerra.

GIUSTO PER RICORDARE A “CHI” OBBEDISCONO I MAINSTREAM MEDIA

Rimettiamoci con Virion, una delle massime autorità nel campo del mondialismo, e uno dei più preparati studiosi del fenomeno massonico, a Mons. Ernest Jouin

Piena solidarieta’ a Claudio Messora

Pur non essendo il mio "informatore" preferito, esprimo piena solidarietà al blogger Claudio Messora (Byoblu) vittima della censura indiretta

La fabbricazione della normalita?

Non sara? sfuggito a nessuno che il postulato democratico afferma che i media sono indipendenti, determinati a scoprire la verita? e a farla conoscere.

Woodward contro il “dossier Trump”

Parlando del dossier della Cia contro Trump su Fox News, Woodward non ha usato mezzi termini e lo ha definito: “garbage”, cioè “spazzatura”.

Le molte “verità” sulla Siria: come la nostra rivalità ha distrutto un paese

“Gli USA hanno il potere di decretare la morte di nazioni”, ha scritto Stephen Kinzer sul Boston Globe: “I media stanno fuorviando il pubblico sulla Siria”.

ACCELERA LA DITTATURA DELLE TECNOCRAZIE INETTE

Per fortuna ha suscitato obiezioni persino nei mainstream media la proposta di Pitruzzella. Costui, Giovanni Pitruzzella, all’insaputa della maggioranza degli italiani, è una “authority”.

Pubblicata una “fake news” colossale . E ora che si fa, cari censori, chiudiamo i giornali?

La tendenza non è solo italiana; è tutto uno strepitare contro la disinformazione online, ma niente contro quello che invece rappresenta il vero problema: la disinformazione autorizzata dei mass-media.

Le bufale degli “antibufala”. La Corea democratica e le droghe “leggere”

Il “The Guardian” mette in chiaro che l’“Ip tambae” non è affatto cannabis, ma solo e soltanto un’innocua miscela di erbe, in sostituzione del tabacco.

Siria, Caschi Bianchi e menzogne

I Caschi Bianchi hanno conosciuto una crescente notorietà nella guerra siriana e in particolare, più di recente, in occasione della battaglia per la liberazione di Aleppo, finendo per essere candidati al Premio Nobel per la Pace e ricevendo il Right Livelihood, una sorta di

Sconfitta della informazione

di Tonino D’Orazio Ovvero del falso giornalismo e della manovalanza intellettuale. L’onestà ed il rigore dell’informazione è esattamente l’opposto di quel che leggiamo sulle colonne dei giornali sussidiati, o ascoltiamo da reti mediatiche occupate da interessi personali di potere o padronali, a trasmetterci falsi rendiconti

Video falsi su Aleppo: cinque persone arrestate in Egitto – The Independent

Cinque persone accusate di aver prodotto falsi video per mostrare le devastazioni degli attacchi aerei russi sulla città siriana di Aleppo sono state arrestate a Port Said. Lo ha annunciato oggi il ministro degli interni egiziano e lo riporta The Independent. Il regista, il

La fabbrica delle notizie sulla guerra in Siria – la testimonianza della giornalista canadese Eva Bartlett

La giornalista canadese Eva Bartlett, rispondendo alle domande di un collega, parla delle fake news sulla guerra in Siria e sulla battaglia di Aleppo, spiegando come vengono fabbricate le notizie riprese dai media mainstream e perchè vi trovino così tanto spazio. I media occidentali

La guerra alle “fake news” è parte di una guerra alla libertà di espressione. Ron Paul

Una grave minaccia alla libertà di parola è l’assalto al diritto di discutere di questioni politiche, cercare fonti di informazione alternative, e promuovere idee dissenzienti e cause come la non interferenza negli affari esteri e domestici di paesi sovrani. Se questo assalto in corso

Soros finanzia il sistema “anti-bufale”

C’è lo speculatore George Soros tra i ricchissimi finanziatori del nuovo sistema “anti-bufale” annunciato giovedì scorso da Facebook. Una rivelazione, qui illustrata dal Daily Mail, che fa seguito alle dichiarazioni di Mark Zuckerberg di pochi giorni fa. “Penso a Facebook come a una società tecnologica, ma

“Quella su Aleppo è propaganda”

Fatima Jairudie e Waddah Sawadah sono due giornalisti della televisione di Stato siriana (Syrian Television): presentatrice lei, autore di programmi lui. In questi giorni si trovano in Italia, ospiti dell’associazione no-profit Mameli Sette, “per raccontare la verità su Aleppo Est”. Qualcuno obietterà che la

Aleppo, le richieste di aiuto dei civili (da parte dei sostenitori del terrorismo)

I numerosi appelli dei civili di Aleppo, intrappolati sotto le bombe dell’aviazione russa e siriana, hanno fatto il giro del mondo. Video registrati direttamente dalla prima linea, inquadrature strette registrate con lo smartphone e un misto di adrenalina e paura. Appare il volto di

Bugie su Aleppo: se Repubblica scambia un jihadista per un reporter (Video)

Roma, 15 dic. – Da quando si è conclusa la liberazione della città di Aleppo, occupata dai “ribelli” dal 2012, da parte dell’esercito siriano e i suoi alleati, la stampa internazionale ha iniziato a diffondere notizie sui presunti crimini e atrocità commesse nei confronti