Armamenti Archive

Sistema di difesa missilistica: una controversia all’origine di un nuovo asse politico?

Pubblicato su Realpolitik.tv 19 Aprile 2012 Il nostro specialista nelle relazioni tra Iran e Russia, Emmanuel Archer, esperto francese con sede a Mosca, analizza l’evoluzione del rapporto tra Mosca, Teheran e Pechino, alla luce delle tensioni sullo scudo antimissile. Un’analisi pertinente che indica, nel momento in cui

USA e Italia in Giordania a provare la guerra

Di Antonio Mazzeo A partire dal prossimo 15 maggio, la Giordania sarà al centro di una delle più imponenti esercitazioni belliche mai realizzate nello scacchiere mediorientale. Più di 12.000 militari provenienti da 17 paesi daranno vita ad Eager Lion 2012 che – secondo il Comando USA per

Di Paola rilancia il miliardario scudo anti-missili NATO

Non ha timori reverenziali il ministro-ammiraglio per il potente alleato d’oltreoceano. “Noi chiediamo agli Stati Uniti di rispettare i propri impegni e noi rispetteremo i nostri”, ha esordito il responsabile del dicastero della Difesa, Giampaolo Di Paola, intervenendo il 30 aprile nell’ultraconservatore Centro per

MUOS di Niscemi: verso la guerra globale permanente

A Niscemi, in provincia di Caltanissetta, nel cuore di un’importante riserva naturale, sta per essere installato uno dei quattro terminali terrestri del MUOS (Mobile User Objective System), il nuovo sistema di telecomunicazioni satellitari per i conflitti del XXI secolo, quelle con i missili all’uranio impoverito, gli aerei senza

IL PERSEGUITATO SOCIALE NELLA MORSA DELLA MENZOGNA CHIAMATA CRISI, MENTRE I GRANDI DELLA TERRA SPERPERANO DENARO IN ARMAMENTI: COSA CI NASCONDONO?

Pazzesco: si parla tanto di crisi, che soldi non ce ne sono per pagare i lavoratori, le aziende, portando disoccupazione, precarietà, tagli alla sanità, tagli a quei servizi utili per il bene comune e questi grandi della terra che fanno? (Grandi tra virgolette.. in

Trento – Contro IBM e l’apparato bellico nelle univeristà

http://www.informa-azione.info/trento_contro_ibm_e_l039apparato_bellico_nelle_univerist%C3%A0 Nelle scorse settimane (il 13 e poi il 18, 19 e 29 aprile) si sono tenuti a Trento gli ICT Days, dove ICT sta per Information and Communication Technology. L’evento, organizzato dall’ università di Trento, dalla Fondazione Bruno Kessler e da Trento Rise,

Quirra, i privati erano complici della Difesa?

di: Matteo Mascia Rinascita La procura di Lanusei ipotizza un legame tra militari e società esterne. Coinvolta una società della holding Fiat L’inchiesta della procura di Lanusei sull’impiego di uranio impoverito a Quirra si arricchisce di nuovi elementi. Il procuratore del tribunale ogliastrino, Domenico

Spazio nucleare 2012

AuroraSito Karl Grossman Enformable 13 Aprile 2012 Lo schianto della scorsa settimana di un drone statunitense sulle isole Seychelles, il secondo incidente di un drone statunitense alle Seychelles in quattro mesi, sottolinea la follia mortale del piano degli scienziati dei laboratori nazionali degli Stati Uniti e

Gli Stati Uniti hanno utilizzato armi nucleari tattiche in Afghanistan e in Iraq

Leonid Savin, Strategic Culture Foundation, 09.04.2012 E’ diventato chiaro, dopo il vertice sul nucleare di Seul, che gli Stati Uniti aderiscono alla vecchia politica, risalente al 1945, di monopolizzare il diritto di usare le armi nucleari, combinando la loro parte nella non proliferazione del diritto

Un pozzo senza fondo: i 90 F-35 costeranno oltre 10 miliardi di euro

di Tommaso Di Francesco e Manlio Dinucci Monti, con sostegno bipartisan, si è limitato a ridurre da 131 a 90 il numero dei caccia da acquistare La crisi economica, ha documentato il Censis, ha colpito in Italia soprattutto i giovani, un milione dei quali ha

ISRAELE: Armi, Controllo e Repressione

Di  Alba kan per Voci dalla Strada. Qui sotto riporto un appello per una campagna di boicottaggio verso Israele riferita in particolare agli armamenti, e alle tecnologie e mezzi di repressione e controllo. Nell’appello è già scritto tutto, e vi invito a leggere quello più

I lavori del MUOS un crimine contro l’ambiente

Di Antonio Mazzeo Un paesaggio da incubo. La collina stuprata, sventrata. Voragini ampie come i crateri di un vulcano. Il terreno lacerato dal transito dei mezzi pesanti, ruspe, betoniere, camion. Recinzioni di filo spinato, tralicci di acciaio. Una selva di antenne. E poi ancora

Missili, satelliti e aerei d’Israele per le forze armate italiane

Di Antonio Mazzeo Puòessere equipaggiato con tre differenti tipologie di testata bellica a secondadell’uso: anticarro, antifanteria e per la distruzione di bunker. Lo “Spike” è l’ultimogioiello di morte prodotto da Rafael, una delle più importanti industrie militariisraeliane. Si tratta di un missile aria-terra a corto

Usa, raggi a microonde per scottare i manifestanti

n. La libertà di manifestazione negli Stati Uniti è sempre più a rischio, a giudicare dalle nuove leggi sull’ordine pubblico e dai nuovi sistemi d’arma ‘non letali’ per il ‘controllo delle folle’ che il Pentagono continua a pubblicizzare. Nei giorni scorsi è stata organizzata

“La madre di tutte le bombe”: una “grande arma” da usare in Iran

di: Global Research News MOAB – Madre di Tutte le Bombe Un importante generale dell’US Air Force ha definito la più grande testata convenzionale – una bomba bunker buster da 30,000 libre – come una “grande arma” per un attacco militare contro l’Iran. Tale commento

F-35, una faccenda davvero spinosa

Tratto da byebyeunclesam “La storia dei costi sta diventando scabrosa anche per altre ragioni: le cifre ballerine e rassicuranti fornite dalle fonti ufficiali sembrano strumentali all’idea che l’Italia debba partecipare ad ogni costo al progetto. (…) Tutti i dati ufficiali forniti finora sembrano elaborati

Gli sviluppi robotici del Pentagono

Di Daniele L. Con un preventivo spese di oltre 600 miliardi di $ al Pentagono non mancherà il modo di spendere in progetti strani e bizzarri. La robotica è al primo posto ma non sono solo gli UAV a farla da padroni, ed ecco una breve carrellata di

Dossier f-35. La storia dei cacciabombardieri F-35 ha radici molto lontane, era il 1996.

I 10 PUNTI DEL DOSSIER F-35 – F-35: inizio della storia. Chi decise di comprare … – Perchè proprio gli F35 americani? Ecco i motivi dichiarati … – F35: Un progetto fallimentare e pieno di problemi … – L’Italia potrebbe sottrarsi all’acquisto degli F35? … – Gli sviluppi del governo Monti sugli F35:

Droni: Il Grande Fratello dalla lingua biforcuta

Anna Moffa ilupidieinstein.blogspot.com Qualcuno pensa ancora che i “governi” lavorino per il bene dei popoli? Siamo governati dalle corporazioni (quelle vere, non i tassisti, farmacisti…etc..) e la politica si guarda bene dal contrastare i loro interessi. Un sito di informazione sui droni nel Regno

Le guerre future con l’AGS e i droni di Sigonella

Di Antonio Mazzeo La Sicilia sacrificata sull’altare del dio di tutte le guerre. Quelle di oggi e quelle future. Negli oceani, in cielo, in terra. Guerre satellitari, spaziali, stellari. Disumanizzate e disumanizzanti. Da combattere su un monitor a migliaia di chilometri distanti. Con aerei senza

FABBRICA D’ARMI PIETRO BERETTA

mercoledì 22 febbraio 2012 Forse pochi sanno che la FABBRICA D’ARMI PIETRO BERETTA ( tra le più grandi industrie di armi al mondo) S.p.A. è controllata dal gruppo Beretta Holding SpA e il maggior azionista del gruppo Beretta Holding SpA dopo Ugo Gussalli Beretta,

Aeronautica in volo a Singapore per vendere caccia

Di Antonio Mazzeo Sono decollati dall’aeroporto romano di Pratica di Mare lo scorso 8 febbraio. Uno scalo in Grecia, un altro in Egitto, poi gli Emirati Arabi, Oman, India e Thailandia. Infine, lunedì 13, sono atterrati a Singapore per fare da star al locale Air

Barack Obama al supermarket delle armi 2013

Di Antonio Mazzeo Sacrifici e tagli per tutti ma non per i mercanti di morte. L’amministrazione Obama ha presentato al Congresso la proposta di bilancio 2013 per il comparto “difesa”: 613 miliardi di dollari, 525 per pagare stipendi e acquistare cacciabombardieri, missili, carri armati

Noto Mezzogregorio, grande occhio Nato del Mediterraneo

Di  Antonio Mazzeo Panorami mozzafiato, a nord l’Etna innevata, da est a sud il mare azzurro smeraldo dello Ionio e del Canale di Sicilia. Intorno, le innumerevoli cave di calcare dell’altopiano ibleo, i voli dei falchi, i carrubi, i mandorli, gli ulivi. le antichissime necropoli

800 milioni (+ 2 al giorno)dei contribuenti in fumo..

“Nel silenzio assoluto dei mass-media, con 415 voti favorevoli, 72 contrari e 11 astenuti, la Camera dei deputati ha dato il via libera al finanziamento di un altro anno di guerra in Afghanistan al “modico” costo di 780 milioni di euro, più di 2

Rapporto CIA rivela: “Il drone catturato dagli Iraniani é caduto in mano loro con tutta la banca-dati intatta!”

Di S. Kahani Un rapporto della CIA, pubblicato dopo molte settimane di indagine e analisi delle dinamiche e delle variabili intervenute nell’ “affaire” del drone ‘stealth’ (o presunto tale) RQ-170 dirottato e catturato dalle forze di difesa aerea iraniane specializzate nel disturbo e nella guerra

Il deterrente strategico di Mosca

Di Daniele L. Il rappresentante delle Forze Aeree Russe ha annunciato che è in programma un piano per potenziare e ammodernare il più grande e potente bombardiere strategico mai realizzato, il Tupolev Tu-160 (nome in codiceNato “Blackjack”), con la versione Tu-160M. Il Colonnello Vladimir Drik fa

Accordo Nato: Sigonella sarà “capitale mondiale dei droni”

Di Antonio Mazzeo Per future «guerre preventive» in Medio Oriente, Africa, Est Europa, gli Usa e la Nato varano uno dei più costosi programmi nella storia dell’alleanza. Solo 13 paesi contribuiranno, Francia e Gran Bretagna restano ai margini, Spagna e Polonia si tirano fuori. L’Italia

25 Febbraio: cento piazze d’Italia contro i caccia F-35

Il progetto parte nel 2007. A firmare l’accordo per la partecipazione alla seconda fase del programma dei Joint Strike Fighter F-35, l’allora sottosegretario Forcieri. Come recentemente è stato dimostrato, nessuna penale da pagare prima della firma di un nuovo contratto: qualcosa che non è

Fondi militari: risorse intoccabili

Leggendo la finanziaria dell’attuale governo ci si accorge di come il settore della difesa continui a godere di una sorta di scudo che lo protegge da ogni cambiamento e che impedisce ogni tentativo di razionalizzare la spesa. Certo la nomina a Ministro della Difesa

Niscemi e il MUOS. Il diritto ad esistere, il dovere di resistere

Di Antonio Mazzeo Un sistema di comunicazione da guerre stellari e la lotta di cento giovani fidanzati Sono fidanzati da due anni Giulia e Stefano. Coetanei, qualche esame ancora e poi la laurea, il sogno di mettere su famiglia e trovare lavoro dove sono nati

Costi altissimi, ma niente tagli alla “casta” delle forze armate

di Giulo Marcon  lunedì 2 gennaio 2012 La manovra del governo Monti le spese militari non le ha nemmeno sfiorate. Si tratta di spese ingenti che ci mettono sempre tra i primi 10 paesi al mondo per spesa militare. Spendiamo pro-capite più della Germania. Ce

Asse militare tra Roma e Berlino con missili e droni

Di Antonio Mazzeo Sistemi missilistici e satellitari, apparati per le guerre elettroniche, bombe e munizioni “intelligenti”, aerei e velivoli terrestri senza pilota. Dal prossimo anno, piccole, medie e grandi industrie d’Italia e Germania avvieranno progetti congiunti di sviluppo dei più avanzati strumenti di guerra. Il

Rapporto UE sull’export di armi: l’Italia trucca i dati, Germania e UK li nascondono

di Giorgio Beretta  lunedì 2 gennaio 2012 Un rapporto che presenta gravi mancanze e diverse anomalie che sollevano più di un interrogativo sull’attendibilità dei dati forniti dai governi e sul sistema dei controlli da parte dei Parlamenti: è quello che si ricava da un’attenta analisi

Shopping saudita di cacciabombardieri e bombe a grappolo

Di Antonio Mazzeo Fine anno con i botti per il complesso militare industriale USA. La Casa Bianca ha annunciato la vendita all’Arabia Saudita di 84 cacciabombardieri  F-15 “Strike Eagles” di nuova costruzione e l’aggiornamento di 70 velivoli dello stesso modello già in possesso dell’aeronautica militare