ecologia Archive

Obama tradisce gli ambientalisti e rimanda la lotta ai cambiamenti climatici

Di Marina L’America è in crisi. Profonda crisi economica. Tanto che il Presidente Obama annuncia che gli obiettivi contenuti nel Clean Air Act ossia la legge per la lotta all’inquinamento dell’aria e ai cambiamenti climatici, per ora vanno accantonati. Meglio rimandare il tutto al 2013.

Deforestazione: le azioni possibili, prima che sia troppo tardi

La deforestazione delle foreste tropicali è un problema che ogni giorno prende risvolti sempre più drammatici. Correre ai ripari significa chiarire il coacervo giudirico intorno alla proprietà delle aree boschive ed incrementare le iniziative di sensibilizzazione sul fenomeno. Le azioni possibili devono muoversi, oltre

Le Piante Antinquinanti

Le Piante Antinquinanti Le 38 piante che purificano e igienizzano la casa e l’ufficio Ariane Boixiere, Genevieve Chaudet Numerosi studi, basati su ricerche condotte a partire dalla NASA, hanno dimostrato l’efficacia di alcune piante nel purificare e rigenerare l’aria degli ambienti chiusi. Questo libro,

Cacciare Obama e smascherare il movimento ambientalista

(MoviSol) – Nella sua teleconferenza del 21 luglio, Lyndon LaRouche ha dato un esempio di leadership politica in forte contrasto con la codardia e le esitazioni dei politici della comunità transatlantica. Egli ha chiarito per bene quali siano e quali non siano i temi

Dove sono i magistrati che indagano il cromo?

Di Daniele Martinelli | luglio 23, 2011 Riprendo, dunque, la pubblicazione dei post dopo la parentesi dell’insolita ordinanza di cui già sapete e per la quale ho raccolto qualche fondo dai lettori che dopo un’iniziale spinta ha perso vigore. Il blog continua la sua

Accumulato un debito ecologico instabile quanto quello finanziario

              “A coloro che hanno guidato uno scuolabus a occhi bendati (e lo hanno distrutto) non si dovrebbe mai affidare un altro autobus” (Nassim Nicholas Taleb). di Gianfranco Bologna – greenreport.it La situazione finanziaria ed economica del mondo

Chi dà il giusto peso

            Autore: Luca Martinelli Altreconomia A Pesaro un emporio dello sfuso e il progetto per una nuova “casa” dell’economia solidale Tratto da AE n° 128 Peso lordo meno tara uguale peso netto. Questa equazione, a Pesaro, si è trasformata

Amazzonia: la legge brasiliana che fa discutere

Nel giorno del ritrovamento dei corpi dei coniugi brasiliani José Claudio Ribeiro da Silva e Marìa do Espìrito Santo, impegnati da oltre 20 anni per difendere la foresta Amazzonica contro l’abbattimento illegale di alberi, la Camera dei Deputati brasiliana ha approvato una legge che

L’eredità nascosta di Genova

  C’è un’eredità nascosta che ci arriva dalle giornate di Genova 2001, che non si trova tra i documenti ufficiali del Genoa Social Forum o nei resoconti di cronaca dei tanti giornalisti presenti. E’ la percezione personale, quasi intima, di molti testimoni di quei

Questi sono i black block

Questi sono i black block Questi sono i black block che da qualche settimana occupano la Maddalena di Chiomonte. Chiunque, dopo avere visto le immagini comprenderà come liberarsi di questa feccia diventi ogni giorno di più una priorità imprescindibile.Quelli che Napolitano e Maroni non

LA BANCA SANTANDER DICE NO ALLA DIGA DI SANTO ANTONIO IN BRASILE

  Roma, 16 giugno 2011 – La banca Santander, la più grande d’Europa, ha sospeso il finanziamento della controversa diga brasiliana Santo Antonio, a causa dei suoi impatti ambientali. La decisione infligge un durissimo colpo al progetto, contestato in Brasile e da varie parti

Ghana: la discarica hi-tech

Autore: Cristiano Nattero e Daniela Napoli Altreconomia.it In Ghana, i bambini bruciano rifiuti elettronici per recuperare preziosi metalli. Pc, stampanti, telefonini arrivano anche dall’Italia, dove smaltirli costa L’acqua della laguna è nera e gorgoglia: difficile credere che questo, fino a pochi anni fa, fosse

NIENTE NUCLEARE, NIENTE PROBLEMI. LA GERMANIA DIMOSTRA CHE UN RAPIDO PASSAGGIO ALLE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE È POSSIBILE

LA GERMANIA DIMOSTRA CHE UN RAPIDO PASSAGGIO ALLE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE È POSSIBILE di Wilson Rickerson e Arne Jungjohann Entro quarant’anni, una delle maggiori economie mondiali sarà alimentata quasi interamente da energia eolica, solare, idroelettrica, geotermica e biomasse. Stephen Lacey: Come dimostra la

VERDE, IL COLORE DEI SOLDI

    DI JEFFREY ST. CLAIR Counterpunch Da Greenpeace a Greenwash: un racconto conciso dell’ascesa e del crollo dell’establishment ambientalista Nel corso dell’ultimo quarto di secolo, Greenpeace è passato dall’essere uno dei gruppi ambientalisti più radicali a diventare la porta d’ingresso nel mondo delle

LE PERDITE SOCIALI E ECONOMICHE CHE CI ASPETTANO

DI EMILY SPENCE Dissident Voice Al momento attuale, molte ricerche ambientali stanno preannunciando future carenze nelle risorse. La lista di queste è lunga e include acqua, petrolio, una varietà di minerali e metalli, così come altri materiali. Ma ancora la maggior parte delle persone

Bolivia: la Legge della Madre Terra, tutti i diritti ‘civili’ della Natura

Si chiamerà Legge della Madre Terra e riconoscerà ben undici diritti civili della Natura. Da risorsa sfruttata e depauperata, l’ambiente diventerà vera e propria persona fisica da tutelare per legge contro lobbies ‘arraffone’ e comunità indifferenti. di Romina Arena – 5 Maggio 2011 La

Forse possibile avere elettricità senza celle solari

Potrebbe essere possibile, in un non precisato futuro, ottenere energia elettrica dalla luce senza usare le celle solari. E’ questa la strada della ricerca scientifica che stanno seguendo all’Università del Michigan. Lo studio condotto da Stephen Rand docente al Departments of Electrical Engineering and

AMBIENTALISMO: LE ORIGINI E LE SUE SEI COMPONENTI

All’origine di quell’amalgama che è oggi l’ambientalismo si possono individuare diversi filoni con paternità e sviluppi differenti. di Guido Viale* Il primo è l’ecologismo in senso stretto: un approccio alla natura che individua nell’interconnessione tra le diverse specie che popolano un territorio le condizioni

Termini Imerese, va via la Fiat e arrivano gli indiani con le auto elettriche

pubblicato da Marina, EcoBlog Fiat abbandona Termini Imerese e pronti arrivano imprenditori indiani capaci di costruire auto elettriche. Il progetto è stato presentato dalla Cape Rev del finanziere siciliano Simone Cimino e dall’indiana Mahindra Reva. Sul piatto 119milioni di euro per rilevare e rilanciare

La società del progresso e la polvere sotto il tappeto

Tonnellate di acqua radioattiva gettate in mare, menzogne sul ‘nucleare sicuro’ e sul ‘carbone pulito’, CO2 trasferita sottoterra e rifiuti bruciati negli inceneritori. Per quanto ancora potremo continuare a nascondere la polvere sotto il tappeto? Riempita ogni giorno degli scarti di una società basata

‘Med in Italy’, la eco-casa per resistere al cambiamento climatico

12 Aprile 2011 La casa eco-sostenibile. (La foto non si riferisce al progetto di cui si parla nell’articolo) È moderna ma si ispira ai Sumeri, è pensata per resistere al caldo più che al freddo, si costruisce in due giorni e si monta in

Fukushima, effetto accumulo radiazioni nucleari in Europa: rischio non più trascurabile

pubblicato da Marina Secondo il CRIIRAD, organismo indipendente per il controllo delle radiazioni, in Europa, il rischio derivato dalla contaminazione di latte, verdure a foglia larga e pioggia proveniente dalle fughe di iodio 131 dai reattori nucleari di Fukushima Daiichi non è più trascurabile.

Radiazioni e decontaminazione.

Marcello Pamio Le centrali atomiche sono fabbriche pericolosissime che producono atomi radioattivi – di solito dall’Uranio e dal Torio – e grandi quantità di calore. Un impianto nucleare, usa il calore generato dalla decomposizione radioattiva per far bollire l’acqua, i cui vapori serviranno a

America e UE concordano:aumentano i livelli di radiazione ammissibile per l’alimentazione

di Brandon Turbeville Activist Post Il 28 marzo 2011, ho scritto un articolo intitolato l’EPA aiuta i Media Mainstream a nascondere agli Americani la verità sull’esposizione alle radiazioni, in cui ho discusso le modifiche alle PAGs (Protective Action Guides) proposte dall’EPA (Environmental Protection Agency)