pubblicato da Marina, EcoBlog

termini imerese Fiat abbandona Termini Imerese e pronti arrivano imprenditori indiani capaci di costruire auto elettriche. Il progetto è stato presentato dalla Cape Rev del finanziere siciliano Simone Cimino e dall’indiana Mahindra Reva. Sul piatto 119milioni di euro per rilevare e rilanciare lo stabilimento Fiat di Termini e riconvertirlo alla produzione di auto elettriche e di batterie. Il progetto era già stato presentato lo scroso febbraio, sotto il nome di Sunny Car, dove però mancavano gli indiani.

A voler produrre auto però ci sono anche altri competitor quali la Dr Motor del molisano Massimo Di Risio, il cui progetto è all’esame sebbene presentato a termini scaduti e la De Tomaso di Gian Mario Rossignolo per auto di lusso. Secondo la short list presentata da Invitalia, la società che per Sviluppo Italia sta analizzando le possibili riconversioni industriali ci sarebbero altre possibilità quali le biomasse (ne scrivevamo qui).

Via | Giornale di Sicilia
Foto | Raffaele Lombardo

Commenta su Facebook