Storia Archive

Caso Moro: e adesso rimettiamo in carcere gli assassini a piede libero

Sconvolgenti verità sono quelle emerse a quasi quarant'anni di distanza dal lavoro della “Commissione Fioroni”, commissione parlamentare d'inchiesta.

I governi devono scomparire

Quei pochi miglioramenti che si possono riscontrare nelle condizioni dei popoli non furono introdotti per cura dei rispettivi governi, ma loro malgrado.

La febbre dell’oro finto

All’ultima pagina de Il denaro, formulo due pensieri. Il primo: un’opera di sorprendente attualità. Il secondo: è banale ragionare in termini di attualità.

Il rovescio della libertà

Nella storiografia economica si è diffuso da tempo il vezzo di designare i 3 decenni successivi alla 2a guerra mondiale come les trente glorieuses.

Una solidarietà dovuta…

La stagione più travagliata e tragica della nostra Repubblica costellata da stragi mirate e indiscriminate, dal linguaggio della violenza e del piombo.

Rapimento Moro, nuove rivelazioni in un libro sulla storia delle Brigate rosse

La ricostruzione attraverso le voci di chi non si è pentito e le carte dell’Archivio di Stato. Una Renault 6 verde, spostata e portata via.

L’AMERICANISMO DI SINISTRA

Il giovane Marx definì gli Stati Uniti come il “paese dell’emancipazione politica compiuta”, ovvero come “l’esempio più perfetto di Stato moderno”.

L’AMERICA NON SI ISOLERÁ

Non vi è dubbio che Wilson e Roosevelt abbiano distorto la Dottrina Monroe, utilizzandola per realizzare scopi che con l’isolazionismo non avevano più nulla

La prima rivoluzione colorata

La “prova generale” andò in scena in Lituania nel 1991, e a ricostruirla storia è stata la giornalista Sapoznikova nel suo saggio La congiura lituana.

Rockefeller, Brzezinski, Commissione Trilaterale… quello che i media hanno ignorato

Dopo la cacciata di Nixon dalla Casa Bianca, divenne presidente Gerald Ford, che scelse il fratello di David, Nelson Rockefeller come suo Vice-Presidente.

LA CITTADINANZA ROMANA ERA BASATA SU LEGGI PER “TUTTA L’UMANITÀ”?

di Ricardo Duchesne L’affermazione secondo cui l’Impero romano era uno stato multirazziale giuridicamente sancito è un’altra comune figura retorica utilizzata dai Marxisti culturali per creare un’immagine dell’Occidente come civiltà che ha lavorato a lungo per la creazione di una umanità universale di razza mista.

Centro Mondiale Commerciale, la pista italiana dell’omicidio Kennedy

Dai documenti il ruolo di una strana società aperta a Roma che aveva nel board Clay Shaw, implicato nell'inchiesa del giudice Garrison sull'omicidio.

La NATO alle porte dell’America Latina

L'agenda della destra iberoamericana è fissata in Spagna dalla Fondazione per l'Analisi Economica e gli Studi Sociali patrocinata da Felipe Gonzalez.

Trotsky sapeva già tutto sull’Europa

“Adesso il capitale americano comanda ai diplomatici; Si prepara a comandare ugualmente alle banche e ai trust europei, a tutta la borghesia europea".

OCCIDENTE CONTRO L’EUROPA

La conquista di nuovi mercati e di nuove zone di produzione è da secoli la causa di guerre e conflitti, negli ultimi decenni gli USA hanno questo ruolo.

LA MANO OCCULTA DEI ROTHSCHILD DIETRO LA GUERRA DELLA EX-JUGOSLAVIA

Le persone in Jugoslavia vivevano abbastanza bene prima del 1990. Il tenore di vita era relativamente alto e le relazioni tra persone piuttosto armoniose.

“PLAN CONDOR”: Condannati solo alcuni assassini già in galera, assolti quelli liberi!

La terza Corte d’assise di Roma ha appena emesso la sentenza del processo contro alcuni degli esponenti delle dittature civico-militari latino-americane.

Precedenti commissioni d’inchiesta su banche e banconote

Commissione d'inchiesta sulle banche e Commissione per il "plico Giolitti" 1893 marzo 22 - 1894 dicembre 13

Il fordismo: la religione della serialità

Giusto un secolo fa, all’inizio del 1917, Ansaldo fece tradurre e stampare dal quotidiano Il Secolo XIX, un opuscolo divulgativo proveniente dalla Ford.

Promemoria per El Papa: i nazionalisti fanno la pace. Le democrazie, le guerre

Questo mito, che siano i populismi e nazionalismi a fare le guerre,è assolutamente centrale nell’ideologia globalista, giustificando l’assoggettamento UE.

Caso Moro: le zone grigie della ‘versione Morucci’

La Commissione Parlamentare d’inchiesta sull’assassinio di Moro ha deciso di ascoltare Valerio Morucci in merito alle contraddizioni emerse tra i racconti.

Mosca: “terza Roma” o “quarta Gerusalemme”?

Nel XVI secolo un monaco russo, Filofej, coniò l’espressione “terza Roma” per il ruolo spirituale assunto da Mosca, successiva alla caduta di Costantinopoli

L’omicidio di Olof Palme

La Svezia si prepara a riaprire l’inchiesta sull’assassinio irrisolto del carismatico premier Olof Palme, avvenuto 30 anni fa.

La Romania di Ceausescu oltre i luoghi comuni

Viaggio politico, economico, sociale e fotografico nella vita quotidiana dei suoi cittadini negli anni ’80. Sulla Romania di Ceausescu se ne son sentite davvero di tutti i colori dell’iride e anche di altre iridi, al momento inesplorate dalla scienza.

Governo USA: Ecco perché abbiamo ucciso Aldo Moro

Steve Pieczenik, il consigliere di Stato USA, chiamato al fianco di Francesco Cossiga per risolvere la condizione di crisi, in un’intervista pubblicata in Francia dal giornalista Emmanuel Amara.

11 dicembre 1946, Padova in rivolta contro le truppe inglesi

Stiamo parlando di una pagina di “Resistenza” rimossa dalla storiografia ufficiale interessata a coniare la medaglia ad unica faccia da “Liberatori“.

GORBACIOV: IL MAGGIORDOMO SUL LUOGO DEL DELITTO

Mikhail Gorbaciov ritorna sul luogo del delitto, come un maggiordomo dilettante colpevole già al primo sguardo. Tra pochi giorni ricorre quel nefasto 25 dicembre in cui, ormai quasi 26 anni fa, egli si dimise da Capo dello Stato Sovietico favorendo la dissoluzione dell’Urss, ufficialmente

“Mani Pulite” fu un vero e proprio colpo di Stato

di Diego Fusaro “Mani Pulite” continua ad essere agiograficamente celebrato come un evento decisivo, come una liberazione, vuoi anche come il trionfo della democrazia sulla corrottissima “Prima Repubblica”. Ma siamo davvero sicuri che sia questo il corretto modo di intendere quanto accaduto? Mi permetto di

LA SOVIETIZZAZIONE IN SALSA ETNICA DELLA ROMANIA

Similmente a ciò che avvenne in Italia, la partecipazione alla II Guerra Mondiale della Romania al fianco dell’Asse si concluse a seguito di un repentino cambio di alleanza dovuto a una crisi interna: il 23 agosto 1944 l’arresto del Maresciallo Ion Antonescu portò all’annuncio

La “Finta rivoluzione francese”, ovvero la truffa delle truffe, dove ebbe inizio la schiavitù moderna.

La rivolta spontanea del popolo francese del 14 luglio 1789, la cosiddetta rivoluzione Francese è una truffa!  La Rivoluzione francese, fu un colpo di Stato ad opera dei club massonici (Jacobins) finanziati dai banchieri, tra gli altri Laborde de Méréville, Boscary, Dufresnoy, sostenuto dal partito

L’Italia solo un’espressione geografica? No, l’etnia italiana esiste: queste sono le sue origini

Quarto capitolo del ciclo di approfondimenti introdotto dall’articolo «Sarà la globalizzazione a scatenare le nuove guerre etniche invece di impedirle» (IPN). Precedenti capitoli: 1. Che vuol dire “razza”? E cos’è davvero il razzismo? 2. Che cos’è un’etnia e come difendersi dagli autorazzisti. 3. Popolo e nazione: dall’unità morale alla comunità organica

L’UOMO DEI MISTERI CHE ACCUSA LA FIAT DA MORTO

DURISSIMO IL NECROLOGIO DI LUCHINO REVELLI BEAUMONT: ”PER 20 A RISCHIO DELLA PROPRIA VITA AL SERVIZIO DELLA FIAT, POI IMMEMORE E INSENSIBILE AL GRAVISSIMO DANNO ESISTENZIALE DA LUI SOFFERTO” – LA STORIA INCREDIBILE DEL ‘MINISTRO DEGLI ESTERI’ DI AGNELLI CHE PORTÒ L’AZIENDA IN RUSSIA

Il classico esempio del “ridicolo italiano”: l’annessione dell’Alto Adige di casa Savoia

Chi vuole capire come sono andate le cose realmente in tutti gli altri posti negli anni del ‘mitico’ Risorgimento, ebbene, non deve fare altro che riflettere sull’annessione all’Italia del Sud Tirol, ‘savoiata’ tra le ‘savoiate’. In questa storia l’italianizzazione è andava avanti tra cinismo

CHI VINSE LA GUERRA DI SUEZ?

Claudio Mutti Il 19 luglio 1956, un mese dopo che Gamal Abd el-Nasser era diventato presidente dell’Egitto, gli Stati Uniti d’America – nella persona del segretario di Stato John Foster Dulles – si rimangiavano bruscamente la loro offerta di finanziare per cinquantasei milioni di

La morte di Enrico Mattei 54 anni dopo, tra segreti e misteri inconfessabili

Dopo cinquantaquattro anni molte ricostruzioni sulla morte di Enrico Mattei sono state rese da ufficiose ad ufficiali, ma tanto ancora resta da chiarire. Sono passati ormai cinquantaquattro anni da quel 27 settembre del 1962 quando, tra le 18.55 e le 18.57 della sera, la