Unirsi ai Brics? Il piano segreto della Germania per l'economista J. Willie

Lo scandalo di spionaggio della NSA in Germania è stato secondo l’economista Jim Willie l’elemento che ha portato Berlino a scegliere di cooperare con Mosca per aggirare il dollaro a livello finanziario internazionale. “Dovremmo cercare i dettagli del piano segreto tedesco per allontanarsi dal dollaro e unirsi ai BRICS”, ha dichiarato in un’intervista per il portale ‘USA Watchdog‘. Secondo Willie un numero sempre maggiore di paesi cercano solo il momento giusto per dare la spallata al dollaro.
A spiegazione di questo passaggio epocale in corso, Willis adduce, da un lato, questioni economiche. La domanda di titoli del Tesoro americano è scesa, mentre l’economia americana è ben lungi dall’essersi posizionata su un sentiero di crescita. Se si prende in considerazione l’inflazione correttamente, la recessione reale ha raggiunto tra il 6% e il 7%.
E questioni di politica estera: l’Europa è stanca di distruggere la sua economia per le guerre degli Stati Uniti. In Germania, circa 3.000 aziende del paese hanno ampi legami commerciali con la Russia e le sanzioni più severe nei confronti di Mosca, come richieste da Washington in relazione al conflitto ucraino in corso, sono a rischio almeno 25.000 posti di lavoro.
Fonte: http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=11&pg=8482
Commenta su Facebook