di Marina Perotta

Il 10 dicembre si celebra il Terra Madre Day giornata interamente dedicata al cibo locale e ai contadini che lo producono. Il progetto nasce per volontà di Slow Food e per questa edizione sono già stati registrati numerosi eventi che trovate nel calendario del sito.

Ma per celebrare il Terra Madre Day in effetti occorre poco, ossia una buona compagnia e cibo locale tant’è che l’occasione si presta anche per preparare una gustosa cenetta, lo spirito è proprio questo, insomma.

Consultando il sito del Terra Madre Day diventa facile entrare in contatto con i contadini o gli allevatori veri custodi del cibo locale peraltro coltivato molto spesso secondo antiche tecniche e per nulla invasivo del territorio o ancor peggio in maniera intensiva. Il cibo locale è necessariamente di stagione e legato alla peculiarità del territorio e frutto della sapienza dei contadini che si sono faticosamente trasmessi periodi e tecniche di coltivazione. Non si abbia un’immagine romantica: dietro ci sono spesso raccolti perduti o miglioramenti delle sementi e tanta tanta fatica.

Su questi principi si fondano le comunità Slow Food rintracciabili attraverso il sito sia da contattare sia visitare. In genere sono fattorie o reti di produttori che fanno capo a un responsabile che possiamo appunto chiamare per avere sia informazioni sia per acquistare i prodotti tipici.

Vi parlo di tipicità anche se è più corretto definirla biodiversità locale: dal Nord al Sud della nostra Penisola sono davvero molti i prodotti che rischiano di estinguersi perché non hanno clienti che li comprano. Dunque ecco che il Terra Madre Day si presta a essere la migliore occasione per conoscere o riconoscere i tanti prodotti legati al nostro territorio, le ricette locali e le materie prime della zona il che ci farà fare non solo un salto indietro nel tempo, ma un passo gigantesco verso un futuro alimentare più rispettoso dell’ambiente.

Terra Madre Day il 10 dicembre per la festa dei contadini e del cibo locale é stato pubblicato su Ecoblog.it alle 15:35 di lunedì 03 dicembre 2012

Commenta su Facebook