Presso l’Università degli Studi di Salerno Enrico Adinolfi, Giuliano Maria Lodi e Luca Paolo Virgilio lanciano etnx, il primo social network che valorizza la collaborazione e la riconoscenza

Diana Della Mura15 Ottobre 2013

Nasce etnx, il primo social network che dà un valore diverso allo scambio tra persone. A idearlo e lanciarloEnrico Adinolfi, Giuliano Maria Lodi e Luca Paolo Virgilio (foto), tre giovani uniti da comuni ideali nella comune associazione REC – Rinascimento Economico e Culturale, impegnata nella diffusione di modelli economici e sociali innovativi. L’idea alla base del progetto del social network è molto semplice, ovvero quella della valorizzazione dell’altruismo, della cordialità e della bontà d’animo, fattori di progresso sociale che non sono adeguatamente valorizzati all’interno della nostra società, ma attraverso etnx sarà possibile. Etnx si presenta, quindi, come un portale libero e gratuito volto a premiare gli istinti più nobili, permettendo agli utenti della community di scambiarsi cortesie, prodotti e servizi di ogni genere, e di chiedere e mettere le proprie competenze a disposizione degli altri. Il sistema consentirà di tenere traccia degli “scambi” attraverso un’unità di misura, cioé l’etnx, dall’inglese “electronic thanks”, un vero e proprio “grazie” elettronico. Sulla bacheca della piattaforma si potrà indicare ciò che si è disposti a offrire o si può chiedere aiuto agli altri, spiegando ciò di cui si ha bisogno. Il social network metterà a stretto contatto mondo virtuale e realtà proprio attraverso la valorizzazione di una forma di economia basata sulla riconoscenza e sulla collaborazione. Il lancio del network avverrà giovedì 17 presso l’ateno salernitano in Piazza del Sapere alle ore 10 e venerdì 18 a via Velia, all’angolo del Banco di Napoli, dalle ore 18. Il tour proseguirà, quindi, verso Roma, Milano, Bologna, Napoli e Catania per fermarsi e riprendere in primavera.

Fonte: http://www.salernotoday.it/eventi/rec-social-network-riconoscenza-salerno-17-18-ottobre-2013.html

Commenta su Facebook