15/06/2012 – 09:34

Il presidente del Consiglio Mario Monti esclude una nuova manovra correttiva dei conti pubblici, ma annuncia la vendita di parte del patrimonio pubblico mobiliare e immobiliare dello Stato. Anche quello degli enti locali.Lo ha fatto ieri a Berlino dove ha incassato la fiducia della Germania in questo difficilissimo momento per l’Italia. Il rischio è che gli speculatori la prossima settimana possano prendere di mira il nostro paese.

“Continueremo il risanamento dei conti”

Monti, in Germania, ha provato a dare rassicurazioni sulla salute dell’economia italiana. “Il nostro sistema non è fragile, ha alcuni aspetti fragili come l’alto debito, ma ha alcuni aspetti ben più solidi come il sistema bancario visto che è paragonabile per solidità a quello tedesco”.
E ancora: “Sui conti pubblici abbiamo fatto un pesantissimo intervento in dicembre. E l’operazione sarà portata avanti”.

“Serve anche la crescita”

Ma il Professore non si è limitato a parlare solo della situazione italiana. In merito alla strategia da portare avanti come Europa il presidente del Consiglio ha ribadito ai tedeschi che “non bisogna creare deficit, ma l’austerità non è sostenibile nel lungo periodo. La disciplina fiscale e la crescita devono procedere di pari passo”. ‘

“L’euro ha bisogno dell’Italia”

E così facendo ha ottenuto una significativa apertura di credito dalla Germania. “L’euro ha bisogno dell’Italia – ha detto il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble – la zona euro ha bisogno del successo nelle riforme di Roma e di un’Italia forte”.
“Sono convinto – ha aggiunto – che le attività economiche italiane avranno una ripresa nel 2013 se si continuerà sulla strada del consolidamento fiscale e delle riforme strutturali”.

Fonte: http://www.umbrialeft.it/notizie/monti-venderemo-patrimonio-pubblico

Commenta su Facebook