di Saman Mohammadi
The Excavator

poppy fieldsFoto delle truppe americane che proteggono i campi di papavero dell’Afghanistan.

L’amministrazione Obama ha dichiarato che la “Guerra al Terrorismo” è ufficialmente finita, ma questa mossa rappresenta solo un cambiamento nella terminologia pubblica, e non nella politica ufficiale degli Stati Uniti.

La guerra agli obiettivi segreti del terrorismo continuerà ad essere perseguita indipendentemente dal nuovo linguaggio  pubblico che verrà utilizzato dai funzionari degli Stati Uniti, per continuare a vendere l’idea della guerra perpetua al popolo americano e al resto del mondo.

Uno degli obiettivi principali della “Guerra al Terrorismo” pubblicizzata con l’inganno, era quello di permettere alle agenzie governative statunitensi e alle banche internazionali di raccogliere i proventi del traffico mondiale di droga, facendola apparire nobile e legittima.

Nonostante il cambio di etichetta, la guerra al terrorismo sarà ancora condotta al fine di preservare l’economia globale della droga. La continuazione delle operazioni della CIA e militari sotto copertura nei campi di eroina dell’Afghanistan è una certezza.

Come molti esperti hanno notato in realtà, in Afghanistan si è verificato un forte aumento nella coltivazione di eroina quando l’America e la NATO hanno invaso il paese illegalmente nel 2001. Funzionari degli Stati Uniti, ufficiali di intelligence e soldati hanno trafficato droga dall’Afghanistan di nascosto nell’ultimo decennio. Il giornalista Patrick Henningsen ha riportato all’inizio di questo mese che sia l’esercito che la DEA trafficano droga negli Stati Uniti.

Il traffico globale di droga da parte del governo degli Stati Uniti non viene fatto per tenere a galla il bilancio dello Stato e finanziare le banche. E’ corruzione pura. Come ha scritto Catherine Austin Fitts nel 2001, “La nuova tecnologia ci benedice con gli strumenti potenziali che possiamo usare per aumentare la produttività radicalmente in modo da ” superare la curva” nella nostra dipendenza dal narco dollaro”.

Nell’ultimo decennio, i crimini dello Stato di Sicurezza Nazionale come il traffico di droga e traffico d’armi sono stati commessi sotto la copertura della guerra al terrorismo, ma questa etichetta è stata abbandonata a favore di un linguaggio più sofisticato e sfumato.

L’amministrazione Obama sta cercando di mantenere lo status quo corrotto con l’adozione di un nuovo vocabolario per coprire le attività criminali e le politiche della sicurezza di Stato Usa e di Wall Street/Banksters della Federal Reserve.

Quindi, contrariamente a quanto sostenuto dalla macchina della propaganda di Obama, l’Impero trasnazionale e segreto finanziario-di intelligence-politico-di sicurezza-dei media è stato rafforzato e stimolato nuovamente sotto l’amministrazione Obama.

Nella corsa alle elezioni presidenziali del 2012, l’amministrazione Obama sta tentando tutti i tipi di trucchi per recuperare la credibilità popolare che aveva perso a causa della sua difesa dei banditi di Wall Street e dei torturatori dell’era Bush. Provocare una guerra razziale , dichiarare falsamente la fine delle guerre degli Stati Uniti all’estero, o sfruttanre le sofferenze dei poveri, l’obiettivo è lo stesso: ri-eleggere il fantoccio Obama.

Con Ron Paul eliminato tramite mezzi elettorali fraudolenti, e il popolo americano distratto con falsi drammi mediatici, i proprietari del folle mostro Obamney cercano di mantenere il controllo assoluto dell’America il prossimo novembre.

Washington e Wall Street esporteranno guerre e importeranno droghe fino a quando la persona che occupa la poltrona della Casa Bianca sarà un democratico o un repubblicano.

Inoltre, lo stupro del diritto costituzionale americano e del diritto internazionale da parte di Washington procederà incontrastato sia dai tribunali degli Stati Uniti che dalla Corte penale internazionale. Non ci sarà nessuna norma di diritto e vera sicurezza pubblica in America fino a quando la CIA segreta, il Sistema privato della Federal Reserve, e Wall Street plasmeranno e gestiranno il processo politico americano e il discorso pubblico.

Il sistema immunitario politico americano  sta distruggendo il popolo americano in maniera catastrofica perché i media corporativi statali  hanno intrapreso una guerra totale psicologica sulla psiche degli americani. Si tratta di un tumore sul corpo politico americano e sulla coscienza politica del popolo americano. La copertura dell’inganno dell’11/9 da parte della schiera dei media è il più grande tradimento che sia mai stato commesso contro l’America e l’umanità.

Gli eventi false flag dell’11/ 9 hanno dato a Washington, Wall Street, e Israele un impulso vitale.

Le politiche di sicurezza interna nate dalla frode dell’11/9, “sono state progettate per imprigionare il popolo americano e trasformare l’America in uno stato di polizia che affonda in una cultura della paura promossa dallo Stato”, come scrive Mike Adams . Ha poi aggiunto: “Ecco perché tutta questa sorveglianza e stato di polizia alimentare, emanato in risposta agli attacchi dell’11/9, saranno mantenuti in vigore a tempo indeterminato Perché in realtà si tratta di una guerra contro il popolo americano, non una guerra contro un qualche ‘fittizio nemico invisibile “.

La buona notizia per il popolo americano e per la gente del mondo è che la mitologia dell’11/9 e della guerra al terrorismo è morta. La gente di tutto il mondo è alla ricerca di una nuova visione del mondo e di una nuova concezione della storia.

Il risveglio di massa del pianeta non può essere fermato nel suo percorso solo perché i pazzi nell’amministrazione Obama si riferiscono alla guerra contro il terrorismo con un nome diverso.

I pubblici ministeri della guerra al terrore a Washington, Londra e Tel Aviv non sono collegati alla realtà. Sono deliranti, psicopatici criminali che non possono nascondersi o sfuggire alla legge, alla verità, e al giudizio della storia.

Fonte: The Excavator 24 Aprile 2012
Traduzione: Anna Moffa per http://ilupidieinstein.blogspot.it/

Commenta su Facebook