2055 test nucleari compiuti dal 1945 al 1998Centinaia di incidenti nucleari per non contare le guerre nelle quali sono stati usati uranio impoverito etc, ma pretendono di raccontarci che il pianeta si è riscaldato per le bombolette spray ed altre assurdità o che si muore per colpa del fumo di sigaretta. Anche se fumare non farà bene, a leggere quanta radioattività è stata sparsa a piene mani nel pianeta mi sento un pò presa in giro.
Invece di lavorare da mane a sera per decontaminare il pianeta, o meglio, trovare un modo per farlo dato che non risultano essere stati trovati rimedi per neutralizzare la radioattività, pensano bene di rincarare la dose avvelenando ancora la biosfera con LA GEOINGEGNERIA ed annunciano la trovata con grande entusiasmo.

Barbara

Fukushima potrebbe essere 15.000 volte peggio di Hiroshima se non verranno rimosse le barre di combustibile
GIAPPONE – Un professore della Yale University, esorta il mondo a svegliarsi dal suo sonno nucleare e affrontare alcuni fatti in maniera fredda e dura “Tutta l’umanità sarà minacciata per migliaia di anni” se la piscina dell’Unità 4 di Fukushima non potrà essere raffreddata. Le vostre preoccupazioni circa il
mangiare pesce contaminato dal cesio nell’Oceano Pacifico sono fondate in effetti, ma questo che si prospetta per il mondo è un disastro di proporzioni epiche che aspetta solo di accadere. Se non altro, si indica la necessità di continuare ad alimentare il pianeta senza il nucleare, ma nel frattempo, più di 1.535 barre di combustibile devono essere meticolosamente rimosse dalla Unità 4, che con ogni probabilità si sta sgretolando. Charles Perrow, professore emerito di Sociologia presso l’Università di Yale mette in guardia: “Le condizioni della piscina dell’unità 4, a 100 metri dal suolo, sono pericolose, e se due qualsiasi delle aste dovessero toccarsi,  potrebbe innescarsi una reazione nucleare che sarebbe incontrollabile. La radiazione emessa da tutte queste asete, se non mantenute continuamente al fresco e separate, richiederebbe l’evacuazione delle zone circostanti  a Tokyo. A causa della radiazione presso il sito,  6375 delle aste presenti nel lotto non potranno essere raffreddate continuamente, ma saranno minacciate dalla fissione che influirà su tutta l’umanità, per migliaia di anni “Nelle prime fasi del disastro di Fukushima, la Tepco, sotto l’influenza della Agenzia per la sicurezza nucleare e industriale (NISA), ha cercato di mantenere tutte le ramificazioni di Fukushima sotto silenzio, e ora l’intero paese deve affrontare la possibilità di dover spendere trilioni di dollari e più decenni per bonificare la centrale, ma che potrebbero non servire se le barre di combustibile non venissero rimosse correttamente. Tutto il boro tra barre di combustibile si è disintegrato esaurendosi.
 Questo significa che una reazione nucleare a catena potrebbe innescarsi se le barre dovessero arrivare troppo vicino alle piscine, causando uan disastro di un livello mai avvenuto. In meno di due mesi, la Tepco cercherà di rimuovere queste barre, ammettendo che essi non hanno le competenze o le risorse per farlo perfettamente – e questo invece è ciò che ci vorrebbe – la perfezione assoluta. Secondo la globalreasearch.ca, “circa 400 tonnellate di combustibile in quella piscina potrebbero vomitare un quantitativo di radiazioni di più di 15.000 di quanta ne sia stata rilasciata a Hiroshima. Più di 6000 elementi di combustibile ora sono poste insieme a soli 50 metri dalla Unità 4 e alcuni contengono plutonio. La piscina non ha la possibilità di contenerlo ed è vulnerabile alla perdita di liquido di raffreddamento,  crollo di un edificio vicino, un altro terremoto, tsunami e altro ancora. “Nel complesso, più di 11.000 elementi di combustibile sono sparsi intorno al sito di Fukushima. Secondo l’esperto di lunga data ed ex Ufficiale del Dipartimento di Energia Robert Alvarez, ci sarebbe cesio per più di 85 volte di quanto rilasciato a Chernobyl. “Non è il momento per TEPCO e del governo giapponese per cercare di salvare la faccia, o al mondo di porgere l’altra guancia.Bisogna agire”. Harvey Wasserman ha creato una petizione al NukeFree.org per avvisare il Presidente Obama e altri politici circa l’estrema gravità di questo incidente. Il tutto mentre si sta progettando di andare in guerra con la Siria, e non si riesce a vedere l’ascalation di questo disastro nucleare sotto il nostro naso, escalation di proporzioni abissali. Non vorrei seminare il panico prevedendo morte e distruzione, ma è importante riconoscere le conseguenze se questo problema non sarà affrontato attentamente con cura. – tradotto da Prison Planet
Pubblicato da 
Commenta su Facebook