di Il Faro sul Mondo

Il quotidiano spagnolo “El Pais” ha rivelato il coinvolgimento della forza di pace delle Nazioni Unite in Libano (Unifil), in un traffico illegale di cibo dal valore superiore ai quattro milioni di euro.

In un’indagine speciale pubblicata mercoledì, il giornale ha scoperto il coinvolgimento di soldati ghanesi e italiani, in particolare, nella ri-vendita di cibo di proprietà delle Nazioni Unite.

Secondo le indagini condotte dal quotidiano spagnolo, le forniture di cibo uscivano dal quartier generale delle Nazioni Unite per essere vendute nei mercati e nei negozi di città e villaggi del Libano meridionale.

Nel rapporto del quotidiano si evidenziano dettagliatamente tutti i metodi adottati per il traffico illegale, compreso il coinvolgimento di molti commercianti libanesi.

Commenta su Facebook