Carla Corsetti, segretario di Democrazia Atea

 

 

 

 

 

 

 

DEMOCRAZIA ATEA A LONDRA Circolo 2.0.

La conferenza del Segretario Carla Corsetti al Circolo 2.0 a Londra.

Il Circolo 2.0 Londra e’ un circolo culturale italiano indipendente, apartitico che svolge dibattiti tutte le domeniche sulle varie tematiche del sistema monetario, del lavoro, delle resistenze civili, dell’ecologia e della società.


Manifesto Politico

Dopo tremila anni di riflessioni filosofiche sull’ateismo nasce il partito politico DEMOCRAZIA ATEA.

La necessità di ribadire la vera laicità in una Nazione che ha perso la capacità di ricognizione delle proprie vere origini e dei principi dello Stato di Diritto è alla base della formula politica proposta da Democrazia Atea.

L’esigenza di diventare atei protagonisti nasce dalla crescente insofferenza verso forme di oppressione politica, sociale, razziale e soprattutto religiosa, cui gli Italiani assistono ormai da anni senza riuscire a trovare in nessun partito alcuna concreta risposta.

Al contrario si assiste ad un totalizzante confessionalismo da parte di tutti i partiti politici presenti in Parlamento e nelle Istituzioni locali.

La religione viene imposta con metodi antidemocratici e anticostituzionali.

Le istanze di laicità che provengono dalla società civile sono puntualmente disattese e ogni tentativo di demistificazione viene sistematicamente ignorato e insabbiato.

Nel nostro Paese la laicità, pur contenuta nei principi fondamentali della Carta Costituzionale, è calpestata quotidianamente.

Tutte le organizzazioni politiche che formano la Classe Dirigente nel nostro Paese compiono azioni e lanciano dichiarazioni protese ad alimentare tensioni sociali che si risolvono nello scontro fondamentalista tra le varie confessioni religiose.

I partiti cosiddetti tradizionali sono privi di ogni riferimento filosofico e autenticamente laico.

L’unico loro obiettivo è l’esercizio del potere.

Costoro non potranno mai essere i difensori della laicità dello Stato, avendo già dato prova di non essere all’altezza del compito che è stato loro affidato dalla Costituzione della Repubblica Italiana e spesso violando i dettami sanciti dalla Carta Internazionale per la Salvaguardia dei Diritti dell’Uomo.

DEMOCRAZIA ATEA si propone come l’unico partito politico italiano che, libero da ogni influenza e vincolo legati alle religioni e alle superstizioni, sarà capace di restituire alla Nazione la dignità dimenticata. L’Italia, forte della propria storia risorgimentale, deve ricostruire la propria etica laica liberandosi finalmente dalle ingerenze religiose che opprimono ogni forma di libertà, di democrazia e di uguaglianza.

DEMOCRAZIA ATEA intende restituire ai Cittadini la loro vita, la loro capacità di decidere autonomamente; intende restituire ai Cittadini Italiani un’esistenza libera e liberata dalla ingerenza dei rappresentanti delle organizzazioni religiose.

DEMOCRAZIA ATEA si propone di condurre la Nazione verso un processo di consapevolezza e di responsabilità individuale e collettiva; ciò sarà possibile solo attraverso un grande afflato di emancipazione e di evoluzione da ogni oscurantismo che nasce dagli indottrinamenti religiosi avallati da una classe politica alla mercè di dogmi e di credenze.

DEMOCRAZIA ATEA è contro l’ateismo di Stato e contro la religione di Stato, che considera entrambi come crimini contro l’umanità.

DEMOCRAZIA ATEA è l’unico partito che sarà capace di contrapporre allo Stato teocratico, uno Stato ateo libero da ogni divinità terrena o metafisica.

DEMOCRAZIA ATEA è l’unico partito che difende la libertà di tutti i cittadini e i loro diritti inviolabili.

Liberi di credere e liberi di non credere.

Fonte: http://www.democrazia-atea.it/


Commenta su Facebook