Prevale la prudenza a New York

Salgono soltanto Home Depot Nike e Caterpillar, in calo The Travelers, Microsoft e Visa. Sul Nasdaq bene Biogen ed eBay.

Seduta negativa con finale a sorpresa, prendiamo ad esempio il Dow Jones. Prime due ore di contrattazione con l’indice che perde fra i 15 ed i 35 punti, altre due ore ed il ribasso si attesta sui 55 punti, ancora due ore e di nuovo giù a -95 punti e siamo così arrivati all’ultima mezz’ora di contrattazione.

Nella quale per i primi quindici minuti guadagna 35 punti, perdendone 40 negli ultimi quindici!!!

Bilancio finale per l’indice più vecchio del mondo: – 100 punti. Come va interpretato?

Nessun dato macro in programma, nessuna trimestrale, quindi? Occhi puntati sulla Grecia? Forse, ma il prezzo dell’oro è rimasto inchiodato ai 1200 dollari l’oncia, ed il cambio dell’Eur/Usd non si è mosso da quota 1,135 per cui possiamo dire calma piatta su tutti i fronti.

Sì su tutti i fronti tranne quello azionario, i tre principali indici di Borsa americani, infatti, hanno trascorso l’intera seduta in territorio negativo e visto che non c’era uno straccio di notizia sul fronte interno è presumibile che il sentiment negativo fosse dovuto ad eventi esterni.

A mio avviso, però, più della Grecia può avere influito su Wall Street il -6,4% dell’SSE, l’indice di Borsa di Shanghai, chiariamo subito che nonostante la batosta odierna il listino cinese si trova ancora su livelli stratosferici, la performance nell’ultimo anno, messa a segno fino a pochi giorni fa, era del 150% quindi un momento di riflessione … ci sta!

Ciò che ci si domanda, però, è se non sia appena cominciato lo scoppio della bolla sui titoli cinesi, ovviamente non è una ipotesi che si possa escludere a priori.

Dow Jones (-0,54%) soltanto tre I titoli che hanno terminato le contrattazioni con un rialzo, si tratta di Home Depot (+0,52%), Nike (+0,50%) quindi Caterpillar (+0,09%)

Invece i maggiori ribassi sono risultati quelli di The Travelers (-1,99%), Microsoft (-1,33%) e Visa (-1,17%).

S&P500 (-0,54%) svetta Biogen (+2,37%) davanti a Walgreens (+0,82%) ed eBay (+0,79%)

I maggiori ribassi sono risultati quelli di Allstate (-2,78%), Oracle (-2,69%) e Schlumberger (-2,27%).

Nasdaq (-0,31%)  gran balzo di Maxim Integrated (+3,31%), molto bene anche Fiserv (+3,12%), quindi Garmin (+0,62%).

Ancora un ribasso per Vimpelcom (-2,71%), Wynn Resorts (-2,04%) e Sandisk (-1,98%).

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

 

[Potete aiutare i blogger a sopravvivere anche con una piccolissima donazione di 1€ ciascuno]




Commenta su Facebook