Questo grafico può avere varie interpretazioni….
Ma una cosa è certa: il RISCHIO ITALIA viene considerato molto ELEVATO… da Paese Emergente … anzi … Sommergente… 😉 ma è stato per ora”anestetizzato”
(sull’expected risk&return il rischio currency nel ns. caso va considerato poco rilevante rispetto per es. a Russia, Turchia etc).
Morale della Favola: se non ci fosse San Draghi con i suoi Bazooka della BCE
un BTP a 10 anni potrebbe anche dover pagare 10% di interessi, invece di un “innaturale&microscopico” 1,3%….manco FallitaGlia fosse la Svizzera…
(ficcatevi bene in testa questa data: 31 ottobre 2019)

Vedi qui sopra cosa intendo per “innaturale”….soprattutto se correliamo questo grafico del rendimento decrescente del BTP 10y
con quello successivo del Debitone pubblicone che sale verso il cielo
e con il Grafico che trovate più avanti del ns. PIL sempre più in depressione “sotto al livello del mare”…

Considerando questo fattore
(immaginatevi di dover iniziare man mano a pagare un 10% di interessi su un Debitone del genere = Fallimento immediato)

Bankitalia, nuovo record debito pubblico a maggio, 2.241 miliardi

e questo fattore

Debito/Pil, il rapporto cresce ancora: nel primo trimestre 2016 è al 135,4% (Eurostat)
Il rapporto debito/pil dell’Italia torna a crescere nel primo trimestre 2016, raggiungendo il 135,4%, e segna uno degli aumenti maggiori………………………

.

+2,7%, tra i Paesi Ue rispetto agli ultimi tre mesi del 2015, quando era al 132,7%.
Il debito italiano si conferma poi il secondo più alto tra i 28 dopo la Grecia, al 176,3%, pari in valore assoluto a 2.228.741 milioni di euro.  

(grafico un po’ vecchiotto ma rende idea)

e questo fattore (dopo circa -10% di PIL in 8 anni)

Barclays, l’Italia tornerà in recessione
Il broker taglia le stime di crescita per il 2017 da +1,2% a -0,1%.
Colpa dell’instabilità politica e dello stato di salute delle banche….

Bankitalia rivede le stime di crescita post Brexit
Dopo il Fondo Monetario Internazionale, anche Bankitalia ha rivisto al ribasso le previsioni di crescita dell’economia tricolore

+ tantissimi altri tagli delle previsioni sul PIL 2016-2017 ad uno 0,x (Prometeia, FMI, Confindustria etc)

e questo fattore

+ tanti tanti altri fattori NEGATIVI che vi illustro da tempo nel mio blog…..

…allora forse capirete meglio perchè (come vi spiego&dimostro da tempo)
FallitaGlia si stia avvicinando sempre di più al DEFAULT “Sovrano
Ed intendo un DEFAULT parziale&concordato
Ed intendo un Default anchemanifestomainstream…e non solo strisciante/al rallentatore
perchè tecnicamente l’Italia è già fallita da tempo, al netto degli interventi straordinari della BCE di Draghi…

Vedi qui la mia previsione + la descrizione degli effetti concreti sulla vostra vita quotidiana…
perchè la maggioranza di Voi nemmeno capisce le implicazioni pratiche di un Default…
e molte volte ho il dubbio se non usare piuttosto l’etichetta “Bancarotta”…
perchè Default secondo me è termine meno compreso dalla Massa…

31 Ottobre 2019 = DEFAULT DELL’ITALIA (M-A-T-E-M-A-T-I-C-O…o quasi….)

La Realtà “reale” avanza inesorabile…ed il problema primario è sempre lo stesso:
VOI, oltre ad ignorare e/o negare la Realtà, cosa state facendo PRAGMATICAMENTE per adattarvi e pararvi il culetto?
State aspettando il salvatore Pifferaio magico di turno?…
Goodk Luck! 😉

Io mi adatto ADESSO…
mentre voi man mano vi state estinguendo in stile Italopiteco….
e come il Tenente Drogo del Deserto dei Tartari di Buzzati
spendete tutta la vs. vita ad attendere ciò che non arriverà mai…
se non forse quando sarete già morti….o quasi…
ed intanto perdete tutti i treni….
ed intanto condannate i vostri figli
ed intanto non è nemmeno detto che “quelle teorizzazioni” funzionerebbero…tutto da vedersi
PRAGMATISMO ZERO 😉
?#?ITALIALTROVE? ?#?TICTACTICTAC?

Poi lo capisco che adesso (per l’ennesima volta) magari tamponeranno (ma in giro leggerete “salveranno”…) quella “fogna” di Monte dei Pacchi (insieme a quegli itaolopitechi che si sono imbottiti di bond subordinati spazzatura)
socializzando come al solito le perdite (=pagate voi)
facendo “in zona Cesarini” una COLLETTA (forzata dalla moral suasion e dalla promessa di favori-in-cambio da parte del governo) che è il simbolo “penoso” del Declino di FallitaGlia
Eccone alcuni esempi…

Paolo Cardenà
24 luglio alle ore 13:20 ·
Imporre ai fondi pensione l’investimento in Atlante per salvare le banche è l’ennesimo delirio di una classe dirigente esponenzialmente cialtrona.
In pratica, la soluzione di mercato prospettata (che di mercato ha nulla) è quella di “imporre” a soggetti privati (fondi pensione) di entrare nel capitale di un fondo che dovrà comprare le sofferenze senza fare troppo male ai bilanci delle banche, e quindi massaggiando (verso l’alto) i prezzi.

Il delirio dell’ipocrisia.

Segnatevela: “Il ministro dell’economia ha ribadito che il sistema bancario italiano non ha bisogno dell’aiuto dello Stato, essendo in grado di implementare soluzioni di mercato”.
Le soluzioni di mercato di cui parla Padoan sono quelle volte a scippare le casse previdenziali, che già ballano di loro, e ad infettare la parte sana del sistema bancario italiano.

….Le chiamano soluzioni di mercato. Ossia dissanguare (e indebolire) banche sane per salvare banche fallite.
Cialtroni sistemici, degni governanti di cialtronia.

Ma per un altro po’ la Massa Italopiteca penserà che sia tutto OK
con la spinta di proclami istituzionali e la grancassa dei mass-media “a servizio”….
con FTSE MIB e titoli Bancari in recupero
(tra parentesi…come vi avevo annunciato…il mio titolone bancario acquistato per tradare sullo scenario di tampone alle banchette italiane sta facendo +20%…)

Mi fa piacere però che poco alla volta
anche altre fonti competenti/indipendenti stiano facendo 2+2…
aiutando la consapevolezza di un’avanguardia di Italiani Sapiens…

Francesco Maria Pellegrini
15 Luglio – ore 13,23
https://www.facebook.com/francescomaria.pellegrini/posts/1132447693481748

Il primo grafico è l’indice della produzione industriale italiana; il secondo è il debito pubblico italiano.
Io sono tranquillo perché presto o tardi, nonostante la BCE continui a comprare tempo, arriverà il triplice fischio della storia.
L’incedere degli eventi è stato soltanto rallentato dalla BCE; tuttavia, alla luce del livello qualitativo della classe politica che tiene in ostaggio lo stato italiano, non può essere fermato.
Spero solo di esserci quando calerà il sipario.
Spettacoli del genere capitano una volta ogni 3 vite.

Anche io mi godrò lo spettacolo con Pop-corn e Birra
perchè da anni sto procedendo nella mia strategia pragmatico-adattiva di protezione/delocalizzazione/globalizzazione
Gli Italopitechi inconsapevoli o che negano la realtà
invece si prenderanno Declino+Default TUTTO sulla FACCIA (e nel Cxxx…)
e poi dopo…forse..ma solo forse.

Commenta su Facebook