Urupia è una Comune autogestita da liberi cittadini che nel 1995 hanno deciso di cambiare vita e politica, attuando la filosofia anarchica, libertaria.

Urupia si trova nel Salento e nasce dai redattori della rivista ‘Senza Patria‘ aiutati da alcuni tedeschi che hanno trasformato Urupia in un organico e complesso sistema di edifici per molte attività sociali, lavorative, ludiche, educative, culturali. Si sviluppa su circa 30 ettari di terreno anche coltivati ad uliveti, frutteti, vigneti, e moltissime piante, più di un migliaio, per tutti i bisogni della Comune, e anche qualche piccolo commercio. Poi ci sono le iniziative come i corsi di circo per bambini, i classici pranzi sociali, le partecipazioni ai vari mercato come quello dell’associazione ‘Campi Aperti‘, l’adesione alla campagna ‘Genuino Clandestino‘, e molto altro.

Naturalmente qui lo Stato non esiste, non viene contemplato. Niente leader, niente assessori, niente gerarchie ma una struttura orizzontale di persone libere e uguali, uomini e donne, che hanno gli stessi diritti e doveri, aiutando in base alla loro disponibilità e capacità la Comune. La democrazia non esiste in quanto la democrazia è una dittatura. Le decisioni vengono prese all’unanimità.

Non esiste il crimine, l’oppressione, la proprietà privata, la coercizione, tutta a vantaggio dell’individuo nella sua totalità , con dignità personale, autostima, autonomia, accrescimento della creatività e della libertà, predisposizione al bene proprio e collettivo.

 

Commenta su Facebook