Turchia Archive

L’invasione turca in Siria immette un nuovo elemento di tensione nel caos siriano

Le forze armate di Ankara sono entrate in territorio turco e si accingono a mettere ‘in sicurezza’ il corridoio che va dalla località siriana di Azaz a Jaralabus, per una profondità non ancora ben definita. Ma dietro le dichiarazioni della lotta all’Isis c’è ben

Trionfo di Erdogan. L’America si umilia e lo aiuta a cacciare i curdi

Il 24 agosto una dozzina di  cingolati e truppe della Turchia sono penetrati in Siria   per scacciare “i gruppi terroristi dalla frontiera turca e mantenere l’integrità territoriale della Siria”. Quella integrità territoriale che stavano violando…ma si sa: “integrità territoriale della Siria” è il mantra

TURCHIA – RUSSIA: TUTTI I RISVOLTI DEL DISGELO

Come abbiamo avuto più volte occasione di sottolineare su questa rubrica (v.articolo), Turchia e Russia non si amano da secoli. Gli sviluppi della guerra in Siria e delle crisi in Libia e Nagorno Karabach negli ultimi mesi hanno però offerto l’occasione per esacerbare ulteriormente

Il ruolo della Turchia ‘post-golpe’ nel conflitto siriano

Ultimamente c’è molta confusione circondata da disinformazione e voci sul futuro ruolo dello Stato turco nel conflitto siriano. Abbiamo sentito molte stranezze, di come Erdogan improvvisamente diventi amico ed alleato di Siria e Russia per sconfiggere il terrorismo a come, improvvisamente, si affianchi alla

La storia del partito di Erdogan

La storia della ‘nuova’ Turchia di Recep Tayyip Erdogan nasce in un’assolata vigilia di un ferragosto di inizio millennio; è infatti il 14 agosto del 2001 quando ad Ankara viene annunciata la fondazione di un nuovo partito, un nuovo soggetto politico che vuole coniugare il

VERA INTESA TRA RUSSIA E TURCHIA?

Il riavvicinamento diplomatico tra Russia e Turchia, impensabile fino a qualche settimana fa, dopo l’abbattimento di due jet russi sui cieli siriani da parte dell’aviazione di Ankara, non preoccupa gli Stati Uniti. Washington, come riporta la rivista Stratfor, avrebbe agevolato la distensione dei rapporti

Erdogan con le polveri bagnate a San Pietroburgo

Tutti gli studenti in legge del Regno Unito, affrontano il primo caso di dolo colposo, studiando la sentenza Scott v Shepherd, del 1773, in cui un uomo in un mercato fu colpito in faccia da un fuoco d’artificio acceso accecandolo. La norma giuridica fu

Il mistero del fallito colpo di Stato in Turchia

Più di due settimane dopo il drammatico fallito colpo di Stato in Turchia, ciò che è accaduto esattamente è avvolto nel mistero lasciando solo speculazioni divenute “fatti” in assenza di prove convincenti. Due teorie principali sono emerse: la prima è che si trattava dell’ennesimo

FORZE TURCHE CIRCONDANO LA BASE NATO DI INCIRLIK

Migliaia di uomini tra esercito e polizia sarebbero nei pressi della base NATO di Incirlik a 10 km dalla città turca di Adana, non lontana dal confine siriano. La base ospita migliaia di addetti e rappresenta una pedina fondamentale nello scacchiere dell’Alleanza Atlantica sul

Turchia, tracce radar collegano gli Stati Uniti ai caccia dei golpisti

Sale la tensione tra la Turchia e gli Stati Uniti. Ci sono tracce radar che collegano la base di Incirlik alla rotta dei caccia dei golpisti Sergio Rame – Mar, 19/07/2016  Ci sono tracce radar che collegano la base di Incirlik alla rotta dei

Uccidere il padre, e la nuova Turchia

Non ho grande simpatia o interesse per gli psicanalisti, ma il titolo un po’ freudiano questa volta ci vuole. Quando penso alla Turchia, non penso ai “laici” contro “credenti”, come i media italiani. Penso all’Esercito. In fondo, l’impero ottomano stesso era un colorito e

Perché è fallito il golpe in Turchia

Il fallimento del golpe in Turchia, con tutte le debolezze infine palesate dai congiurati, ha indotto molti a credere in una messinscena operata dallo stesso Presidente Erdo?an, che ora dovrebbe beneficiarne in termini di popolarità e nuove occasioni d’epurazione. Quest’ipotesi ha trovato spazio anche

Erdogan incontrerà Vladimir Putin: affermano i media di Stato turchi

L’Annuncio arriva un giorno dopo che il governo di Ankara ha annullato un colpo di stato militare. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan incontrerà il presidente russo Vladimir Putindurante la prima settimana di agosto, secondo un report della agenzia di stampa turca state-run Anadolu . Il  report

Erdogan salvato dai suoi amici statunitensi

I militari nazionalisti avrebbero posto fine alla dittatura dei Fratelli musulmani in Turchia, ma l’intervento dell’aviazione della NATO ha impedito il piano di salvezza dei kemalisti. Nella notte del 15 e 16 luglio, il panico s’impadroniva di Istanbul e Ankara, dopo il tentativo di rovesciare

Turchia, inizia il massacro dei curdi?

Il ‘day after’ ad Istanbul è un vero e proprio incubo; quando nella metropoli turca inizia a fare capolino il sole, illuminando quelle strade poche ore prima teatro di uno dei più clamorosi tentativi di colpi di Stato del medio oriente, la rabbia dei

Il VERO colpo di stato in Turchia? Lo sta facendo Erdogan adesso!

L’unico colpo di stato in Turchia, è quello che sta facendo Recep Erdogan in queste ore, una volta sventato il falso golpe, organizzato con tutta probabilità dal presidente turco stesso, insieme ai servizi segreti, forse anchestranieri, ed i vertici militari, che hanno mandato allo sbaraglio alcune

La Germania riconosce il genocidio armeno, esplode l’ira di Erdogan

Con un voto a larghissima maggioranza, il parlamento tedesco ha approvato una mozione presentata da Cdu, Spd e Verdi, che riconosce il genocidio perpetrato dai Turchi ai danni degli Armeni; una stagione di terrore che fra il 1915 e il ‘16 causò lo sterminio

Russia, schiaffo alla Turchia: bisogna includere i curdi nei negoziati per la pace in Siria

10 maggio 2016 – da spondasud.it Mosca continua a sostenere l’inclusione dei curdi ai negoziati intra-siriani. Lo ha dichiarato il viceministro degli Esteri russo, Gennadij Gatilov. “Non è stata ancora risolta la questione della rappresentanza completa dell’opposizione. Alle trattative non ci sono i curdi, i

Turchia: Erdogan, il grande taglieggiatore

Con l’accordo tra l’Unione Europea (UE) e la Turchia, entrato in vigore il 20 marzo scorso, è stato istituito un gigantesco campo di concentramento, affidato ad una delle figure più oscure del panorama internazionale: il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Quasi 5 milioni di

Giordania contro Turchia. “Esporta terroristi in Europa”. Asse con Russia?

30 marzo 2016, di Laura Naka Antonelli ROMA (WSI) – L’accusa è arrivata direttamente dal re Abdullah di Giordania: la Turchia, a suo avviso, sta esportando deliberatamente terroristi legati all’Isis in Europa. Le dichiarazioni del monarca sono state rilasciate in occasione di una riunione

La Turchia è nei debiti fino al collo

Secondo Bloomberg, la Turchia ha battuto il record quinquennale per la quantità di crediti non rinnovabili, e in futuro la situazione economica del paese potrà solo peggiorare. Sullo sfondo delle sanzioni russe e del deflusso di turisti, l’economia turca ha subito un nuovo disastro,

Il piano di Erdogan, Impero Islamico o “Armageddon”

di Gordon Duff La Turchia e l’Arabia Saudita hanno di fatto messo in chiaro il loro piano ad un mondo stupito: quello di un nuovo impero Wahabita, uno “Stato Islamico”, ma non quello delle marionette teleguidate dell’ISIS che stanno eseguendo, questa volta reale, con

La Turchia Sta Facendo Esplodere una Guerra Mondiale, Fermiamola!

Di FunnyKing , il 18 febbraio 2016  Oggi [18 febbraio, NdR] altri attentati in Turchia, e indovinate un po’: da Repubblica …identificato attentatore di Ankara. Intanto la polizia turca ha identificato l’autore dell’attentato suicida compiuto ieri ad Ankara, costato la vita a 28 persone:

“Se la Turchia invade la Siria sarà guerra mondiale”

L’aviazione russa ha già ricevuto l’ordine di colpire le truppe turche qualora dovessero invadere la Siria. L’imbarazzo della Nato che potrebbe ritrovarsi in guerra a difesa dell’alleato Franco Iacch – Ven, 19/02/2016  “La Russia proteggerà i curdi in Siria. Qualsiasi offensiva di terra da

Forse è la mappa che ha fatto impazzire Erdogan

Maurizio Blondet 18 febbraio 2016 Erdogan sta distruggendo l’economia, la pace il diritto in Turchia: ha riaperto la guerra civile contro i curdi e la sta trasformando in una operazione di sterminio; imprigiona giornalisti per la minima critica, o per aver detto la verità

La UE ha ceduto ad Erdogan la Grecia. E non solo

Di Maurizio Blondet 17 febbraio 2016 “Aerei da guerra turchi sono entrati a più riprese nello spazio aereo greco” (Figaro, 15 febbraio) “Oltre 20 violazioni dello spazio aereo ellenico sono state commesse da sei aerei da guerra al disopra delle isole all’Est e al centro

Spacconate saudite e agitazione turca non creano una guerra

Ziad Fadil, Syrian Perspective Il primo ministro turco, il nano alemanofilo Davutoghlu, ha avvertito le forze di difesa curde di cessare e desistere dal tentativo di passare dalla base aerea di Minaq alla città cruciale di Azaz, così vicina al confine turco. Ha avvertito

SIRIA: ANKARA IN DIFFICOLTÀ MENTRE RIAD SI DEFILA

(di Giampiero Venturi) 16/02/16 Come previsto nelle precedenti analisi di Difesa Online, assistiamo ad un’escalation della situazione in Siria. I fantomatici accordi di Monaco (leggi articolo) hanno accelerato l’inquietudine di tutti i protagonisti, in particolare di quelli che vedono svanire i propri progetti nel Paese arabo.

Sauditi e turchi pronti ad entrare in Siria. Per Damasco sarebbe una dichiarazione di guerra

di Giampiero Venturi Si moltiplicano le voci su un intervento diretto delle forze armate di Turchia e Arabia Saudita in territorio siriano. Dei bombardamenti dell’artiglieria di Ankara abbiamo dato testimonianza diretta nella regione di Latakia, a ridosso del confine ottomano (vedi reportage). Sui piani di

Il senso della Merkel per Ankara

da Altrenotizie – Fatti e notizie senza dominio di Fabrizio Casari A volte quello che si dice va calibrato nel contesto nel quale lo si dice e non c’è dubbio che l’incontro tra la Cancelliera Merkel e il Primo Ministro turco Davutoglu ha fornito l’occasione

ALITÀ, NEWS LA TURCHIA CERCA LA GUERRA E VUOLE COINVOLGERE L’EUROPA

31 gennaio 2016 Accuse di sconfinamenti inesistenti, depositi munizioni trasformati in campi profughi: la Turchia cerca la guerra e vuole coinvolgere l’Europa. Mentre i terroristi  vanno e vengono liberamente dal confine turco, la Russia che lotta per tutti contro i terroristi,  viene minacciata dalla

False Flag per cancellare i legami tra Erdogan e terroristi

Finian Cunningham, Strategic Culture Foundation 14/01/2016 E’ il modo con cui il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha reagito all’attentato mortale a Istanbul, questa settimana, che suscita sospetti. Sospetti che ci sia molto più del semplice attentato terroristico islamista contro civili inermi. Per dirla

Alla guerra a passi da gigante: gigante demente

Maurizio Blondet 3 dicembre 2015 “Sia chiaro: la Turchia è membro della NATO e nostro alleato”, ha detto Obama a Parigi a margine del vertice sul clima. Le prove (schiaccianti) portate da Mosca che Erdogan e famiglia trafficano il petrolio di DAESH? “Totalmente assurde,

L’agguato turco al Su-24 russo fu guidato dagli USA

Questo è ciò che si chiama ‘pugnalata alle spalle’ dalla ‘coalizione antiterrorismo’ Aleksej Leonkov, Regnum – Russia Insider Un esperto militare ed editorialista della rivista Arsenale della Patria spiega i dettagli dell’abbattimento del cacciabombardiere e perché non tutto è andato bene, in un intervista

LaRouche sull’abbattimento del caccia russo in Turchia: “Obama ha organizzato un atto di guerra”

mercoledì, 25 novembre 2015 12:02 Lyndon LaRouche ha risposto all’abbattimento di un aereo da guerra russo da parte della Turchia dichiarando che “Obama ha organizzato un atto di guerra, mettendo così in pericolo gli Stati Uniti e tutta l’umanità.” Personalità americane qualificate hanno sottolineato,