Tasse Archive

L’America ora è il più grande paradiso fiscale al mondo. Lo sapevi?

di Marcello Foa Breve riepilogo. Da alcuni anni le grandi organizzazioni internazionali come l’OCSE, dietro impulso soprattutto degli Stati Uniti, hanno condotto una campagna per eliminare i paradisi fiscali nel mondo. E ci sono riusciti: anche la Svizzera, come noto, ha ceduto e dal 1

Risposta a MMT: Le tasse non danno valore alla moneta

di Sara Lapico e Giovanni Moretti “Ripetere una menzogna all’infinito finché non diventi realtà” In sintesi è questo il succo di quello che vi accingerete a leggere. La MMT (o Teoria Monetaria Moderna) continua a ripetere come un mantra che le tasse danno valore

DIETRO L’ANGOLO SI SENTE ARRIVARE LA PATRIMONIALE

La patrimoniale è dietro l’angolo. L’aliquota sarà del 2% e servirà a recuperare le tasse necessarie a far scendere il debito pubblico di 80 miliardi. Esattamente quanto serve per rispettare l’obbligo del pareggio di bilancio fatto inserire nella Costituzione durante lo sciagurato governo di 

Split payment: il “prestito forzoso” che costa alle aziende 16 miliardi

Da Capire davvero la crisi di Giovanni Masini Le imprese sono sul piede di guerra per abolire lo split payment: l’ultimo ritrovato del Leviatano per mettere le mani nelle tasche delle imprese. Con la scusa di farsi pagare l’Iva in anticipo, lo Stato ha messo

Aspettando il canone, una prima “stangatina” in bolletta

Da Capire davvero la crisi A ottobre gli italiani pagheranno più del solito per luce e gas nelle loro case. Responsabilità dirette del Governo non ce ne sono, se non quella – certo non piccola – di aver garantito maggiore concorrenza nel mercato non tutelato. Poi

LE ALTERNE FORTUNE DEL BUSINESS DELL’EVASIONE FISCALE

Da ANARCHISMO C.O.M.I.D.A.D. Meno di un anno fa, Matteo Renzi lanciava l’ipotesi dell’abolizione degli scontrini fiscali in nome della”tracciabilità assoluta”; uno slogan che, tradotto, indicava addirittura la prospettiva dell’abolizione del denaro contante per adottare un denaro elettronico, o “digitale”, che dir si voglia. Lo slogan

Falciani, la talpa del sistema bancario, presenta il suo libro a Bruxelles

Da Cosenostreacasanostra Hervè Falciani, a Ginevra inizia il processo, a Bruxelles si presenta il suo libro CRONACA – GIULIO CARATELLI L’ingegnere non si è presentato in aula a Ginevra, l’uomo noto alla cronaca per aver divulgato notizie bancarie riservate, accusato di spionaggio economico Bruxelles –

Più sei piccolo, più lo Stato-esattore si fa grande

Da Capire davvero la crisi Settimana scorsa vi avevamo svelato come il governo avesse mentito, annunciando un calo della pressione fiscale. Oggi vediamo come un rapporto dell’Ocse sullepiccole e medie imprese getti luce sulla tassazione a cui sono sottoposte le piccole e medie imprese. In

Il Colorado ha incassato così tanti soldi in marijuana, che darà indietro le tasse ai cittadini

E niente, dopo aver liberalizzato (e tassato) la vendita di cannabis, lo Stato del Colorado si è ritrovato con così tanti soldi in cassa cha ha deciso di rimborsare i propri cittadini… Nei giorni scorsi il governatore John Hickenlooper ha dichiarato che gli incassi

Lo sporco gioco delle grandi Banche Europee che trasferiscono gli utili nei paradisi fiscali

di CARLOS ENRIQUE BAYO Una informativa della Richard Murphy FCA Consulting per il gruppo Verde/Ale del Parlamento Europeo, a cui ha avuto accesso “Pubblico”, rivela che, giganti come Deutsche Bank, la Royal Bank of Scotland o l’ olandese Rabobank Group ed altre mega banche europee,

Conti correnti, ecco come il Fisco controlla tutti i dati per combattere l’evasione

Il 30 giugno l’Anagrafe Tributaria ha ricevuto da banche e operatori finanziari i dati sulla giacenza di tutti i conti correnti riferiti al 2014. Informazioni che non solo entrano nel database dell’Inps per colcolare l’Isee, ma che servono a controllare costantemente i movimenti del

Inutile aspettare la rivoluzione fiscale del governo: rassegnatevi

di Mario Seminerio – Il Fatto Quotidiano Il rapporto del governo Renzi con la politica fiscale continua ad essere molto problematico. La legge delega fiscale ha perso alcuni tra i suoi prezzi più pregiati, come la riforma del catasto e la nuova IRI (Imposta

Stato di schiavitù fiscale: lavoriamo gratis per Roma fino al 23 giugno

di Massimo Fracaro, Andrea Vavolo e Gino Pagliuca Liberi, finalmente liberi. Oggi termina la nostra schiavitù fiscale. Da ora potremo cominciare a lavorare solo per noi e non più per pagare le imposte, le tasse e i contributi. Il Tax Freedom Day arriva dopo

Tax Freedom Day, sino ad oggi abbiamo lavorato per lo Stato

Da Capire davvero la crisi Del “Tax Day”, martedì scorso, la grande informazione e le istituzioni tutte si erano preoccupate di avvertire per tempo i contribuenti italiani. La settimana scorsa, infatti, cadeva il giorno in cui proprietari e inquilini di questo Paese hanno dovuto versare

16 giugno, il martedì nero dei contribuenti

Da Capire davvero la crisi  Martedì 16 giugno è il giorno in cui proprietari e inquilini dovranno versare la prima rata delle tasse sugli immobili (anche quelli utilizzati come abitazione). Il conto sarà piuttosto salato. Ecco l’occasione per dimostrare, numeri alla mano, due recenti evoluzioni

LUXLEAKS”–L’associazione dei giornalisti d’inchiesta rivela gli accordi fiscali segreti delle multinazionali con il Lussemburgo–Tra le italiane, Intesa, Finmeccanica, Unicredit….

JEAN CLAUDE JUNCKER 340 aziende hanno fregato i rispettivi sistemi fiscali stringendo accordi (segreti) con il governo del Lussemburgo tra il 2002 e il 2010, proprio quando il nuovo capo della Commissione Europea era primo ministro – Non solo Apple e Amazon: miliardi di

L’evasione fiscale, il banchiere e…Babbo Natale

Da Sovranità popolare Avvocato Marco Mori Questa volta ho deciso di picchiare duro. Picchiare duro contro il muro di disinformazione che rende la maggior parte dei cittadini completamente incapaci di comprendere, anche solo minimamente, quanto sta drammaticamente accadendo sotto i loro occhi. Siamo al capolinea

Sapevi che è previsto dalla legge NON pagare Equitalia in certe situazioni?Ecco quali

Ecco in quali situazioni e quali sono le motivazioni legali per non pagare e far sospendere la cartella esattoriale Equitalia,e soprattutto COME E COSA FARE.Invece di suicidarti informati,nessuno ti dirà queste cose,devi trovartele da solo,ti vogliono ignorante per farti pagare quando esiste la LEGGE

Ancora sull’incostituzionalità delle imposte sulla casa. – Avv. Marco Mori

Fonte: http://www.studiolegalemarcomori.it/sullincostituzionalita-delle-imposte-casa/ Le imposte sulla casa si pongono in evidente contrasto con alcune norme della nostra Costituzione, esaminiamole più approfonditamente rispetto a quanto già fatto in precedenti articoli. * * * Violazione Art. 42 Cost.: “La proprietà privata è riconosciuta e garantita dalla legge, che

Le Tasse sul risparmio violano la Costituzione

Da Capire davvero la crisi  Inauguriamo questa nuova sezione con un eccellente articolo dell’economista Paolo savono pubblicato poche settimane fa sul Sole24Ore: I governi che si sono succeduti non sono stati sfiorati neppure lontanamente dal dubbio che le tasse disordinate sono, invece, la chiave di interpretazione della

TASSAZIONE DEI RISPARMI: IN TRE ANNI GETTITO TRIPLICATO

Da VINCITORI E VINTI di Paolo Cardenà Senza la pretesa di voler essere precisi (per via dell’impossibilità di risalire a dati disaggregati), di seguito vi propongo 2 tabelle tratte dal bollettino mensile delle entrate tributarie. Nella prima, relativa al dicembre 2011, si osserva che il gettito derivante

Le tasse confiscano il diritto ad esistere

Le tasse servono per dare servizi ed aiutare i meno abbienti, dicono i moralmente superiori. La realtà, noi della plebe, la constatiamo perciò non ha senso nemmeno che confuti con dati questa fandonia atta a legittimare l’esproprio coatto e continuo delle sanguisughe al potere.

IL FURTO SILENTE

Da VINCITORI E VINTI di Paolo Cardenà Mentre continua ad andare in onda a reti unificate lo spot propagandistico dei famigerati 80 euro al mese (messi nella tasca destra di pochi, togliendone assai di più dalla  tasca sinistra di molti, compresi i beneficiari degli 80 euro),

Pos, dal 30 giugno bancomat obbligatorio per pagamenti sopra i 30 euro

29 giugno 2014 Rivoluzione pos. Dal 30 giugno scatta l’obbligo del pagamento bancomat sopra i trenta euro. Da domani infatti in tutti i negozi, presso artigiani e professionisti scatta l’obbligo di accettare pagamenti tramitePos. Il provvedimento, voluto dal governo, serve ad assicurare la tracciabilità dei pagamenti e

GOVERNO OTTUSO: AUMENTATA TASSA SULLA BIRRA DEL 30% IN 15 MESI. RISULTATO: 2.400 LICENZIAMENTI E -62% INTROITI FISCALI!

mercoledì 25 giugno 2014 Duemila e 400 posti di lavoro in meno, la metà dei quali già persi nel corso degli ultimi sei mesi, un calo dei consumi previsto del 5 per cento seguito da un innalzamento dei prezzi, e un incasso realistico di

Ecco tutte le tasse del governo Renzi

Da Capire davvero la crisi  “È urgente intervenire per contenere l’elevata pressione fiscale che è ostacolo al ritorno a ritmi di crescita in linea con i partner internazionali”. Con queste parole il ministro dell’Economia del governo Renzi, Pier Carlo Padoan, ha recentemente evidenziato la necessità di abbassare

ORBAN: TAGLIO DEL 50% A TASSE SUI REDDITI DELLE PERSONE (16%, ORA) TASSE ALTE A BANCHE ASSICURAZIONI AZIENDE TELEFONICHE

Da Cosenostreacasanostra di Nicoletta Forcheri BUDAPEST – Il fisco è stato al centro del discorso settimanale di Viktor Orbán, che ha rilasciato importanti dichiarazioni sulle tasse per i settori bancario, energetico, telecomunicazioni e retail, ma anche in merito all’imposta sul reddito delle persone fisiche, che dovrebbe

I FINANZIERI SONO “OBBLIGATI” A PERSEGUITARE GLI ITALIANI

LE CONFESSIONI DI UN MARESCIALLO DELLA FINANZA. VI SPIEGO COME FUNZIONA LA COSIDDETTA “LOTTA ALL’EVASIONE” Memorie di un finanziere della polizia tributaria. Si potrebbe intitolare così il sorprendente documento esclusivo che state per leggere. Si tratta della trascrizione, fedele alla lettera, del disarmante sfogo

Paga gli stipendi, non i contributi «C’è crisi». E il giudice lo assolve

Ieri il caso di un imprenditore milanese che aveva evaso 180 mila euro di Iva perchè la crisi lo aveva messo in ginocchio. Oggi un giudice di Bergamo ha assolto un imprenditore di Castel Rozzone che non ha pagato i contributi ai dipendenti perche

“Destinazione Italia”, quante brutte sorprese per chi paga le tasse

Da Capire davvero la crisi  – Il governo non perde occasioni di disperdere spesa pubblica in mille rivoli, nemmeno nel decreto “Destinazione Italia” teoricamente destinato ad attirare gli investitori esterni in Italia – Come dimostra la mancia per i dipendenti di Alitalia infilata nel testo

Fiat, sede fiscale in Gran Bretagna. Non pagherà piu’ le tasse in Italia

Sergio Marchionne, presenterà al consiglio di amministrazione del Lingotto che si riunirà nei prossimi giorni una proposta anticipata oggi dal Wall Street Journal che prevede il trasferimento della sede fiscale del gruppo che nascerà dalla fusione fra Fiat e Chrysler in Gran Bretagna e

La lotta all’evasione è una illusione tutta italiana

12 gennaio 2014 Questa volta lo studio non arriva da qualche università del Massachusetts o del Main, nemmeno da qualche studio europeo o asiatico, no tutto ciò deriva da una semplicissima operazione matematica. Andiamo per gradi. Da anni ormai veniamo tartassati da tutti i

Parlamentari, imprenditori, boss e prelati nell’archivio segreto del commercialista

La lista top secret in un file del computer di Paolo Oliviero, il fiscalista arrestato a inizio novembre con l’accusa di aver riciclato soldi della ‘ndrangheta, che grazie ai rapporti con le Fiamme Gialle poteva influire sull’attività di Equitalia di Redazione Il Fatto Quotidiano | 7 gennaio 2014

Il nuovo gioco dell’estate italiana

    Di Phastidio.net Mentre parassiti di ogni calibro dicono la loro su una patrimoniale straordinaria, che è l’ultima, prevedibile (e prevista) scorciatoia di una classe politica inetta e meritevole di una rivolta non solo verbale, non dovrebbe sfuggire (ma sfugge, ampiamente) il fatto che