Nuove speranze per i pazienti affetti da SLA: un consorzio internazionale di scienziati, che ha coinvolto anche gli italiani Alessandro Padovani e Massimiliano Filosto (nella foto), ha individuato «C21 orf 2» il gene responsabile delle mutazioni che facilitano lo sviluppo della Sclerosi Laterale Amiotrofica.