Siria Archive

Siria, verità imperialista

Dopo essersi di nuovo convocata per decidere il destino della Siria, la Lega Araba ha deciso di prorogare la sua “missione di monitoraggio” in Siria [*]. Comunque, alcune nazioni della Lega Araba sotto il controllo diplomatico degli Stati Uniti stanno chiedendo a grande voce

Si scrive Libia, si legge Siria (e Iran)

Gli scontri di questi giorni spingono a ripensare alla campagna di Libia. Damasco e Teheran non vogliono ripetere gli errori del Colonnello. Ironia del destino, l’afflato democratico occidentale sta favorendo la dittatura cinese. Tre mesi dopo la morte di Gheddafi, in Libia si continua

Siria, Iran, Libia, Italia: grisaglie e jallabieh alla guerra mondiale

Articolo di Fulvio Grimaldi * www.fulviogrimaldiblogspot.com Nessuno è più schiavo senza speranza di coloro che falsamente credono di essere liberi. (Wolfgang Goethe) La libertà di stampa è garantita solo a quelli che la posseggono. (A.J.Liebling) Il pregiudizio, che vede quello che gli piace, non sa vedere

IL RITORNO DI PUTIN Mosca sostiene Damasco

di: Lorenzo Moore La Russia ha quindi giudicato semplicemente “inaccettabile” la bozza di risoluzione Onu sulla Siria proposta dalla Lega Araba in accordo con i Paesi occidentali. Quanto dichiarato dal viceministro degli esteri, Ghennadi Gatilov, aveva reso di fatto inutile la convocazione, venerdì scorso, del

Il fiasco degli spioni francesi a Homs

LA MORTE IN SIRIA DEL GIORNALISTA Mentre Parigi accusa Damasco di aver organizzato l’omicidio del giornalista TV francese Gilles Jacquier ad Homs, un gruppo di giornalisti russi ha appena presentato una versione dei fatti molto diversa. Secondo le loro indagini condotte sul posto, il

Non guardate il dito, guardate la Luna

Di Giulietto Chiesa E tenete la mano sul portafoglio. Perché questo 2012, anche lasciando stare i Maya, preannuncia grosse sorprese. Qui vi espongo alcune cifre, che sembrano spiegare bene cos’è il dito e cos’è la Luna. Il dito siamo noi, l’Europa. Che è stata appena bombardata. Gli stormi di

Truppe USA-NATO rilevate sul confine della Giordania con la Siria

Kurt Nimmo Infowars.com Al-Mafraq e il confine Giordania-Siria, dove si dice che le truppe siano posizionate. L’informatore attivista Sibel Edmonds ha riferito Domenica che “gruppi militari stranieri, stimati in centinaia di individui”, hanno assunto posizione nella città di al-Mafraq nella Giordania settentrionale, al confine siriano. Il

L’esercito libero siriano è comandato dal governatore militare di Tripoli

Réseau Voltaire, Damasco (Siria), 18 Dicembre 2011 Per quanto riguarda la “Primavera araba” e gli interventi della NATO, ufficiali o segrete, il Qatar sta cercando di imporre ovunque possa dei leader islamisti. Questa strategia ha portato non solo a finanziare i Fratelli Musulmani e

La Henry Jackson Society di Londra pubblica il suo piano per l’invasione della Siria

L’OCCIDENTE NON NASCONDE LE SUE INTENZIONI La Henry Jackson Society, un think tankdell’imperialismo liberale britannico, ha appena pubblicato il suo piano per una invasione anglo-americana della Siria. 1 GENNAIO 2012 Una simile operazione, per la realizzazione della quale Londra si sta molto impegnando, precipiterebbe il mondo

L’Iran e l’accerchiamento strategico della Siria e del Libano

UN ARTICOLO DI MAHDI DARIUS NAZEMROAYA L’accerchiamento della Siria e del Libano è in atto da tempo. Dal 2001, Washington e la NATO hanno avviato il processo per delimitare Siria e Libano. La presenza permanente della NATO nel Mediterraneo orientale e il Syrian Accountability Act siriani

Siria: un’aggressione che si precisa

UN ARTICOLO DI GHALI HASSAN Gli Stati Uniti e i loro alleati si stanno preparando ad attaccare la Siria nel quadro del piano israelo-statunitense per destabilizzare la regione. Il pretesto è come al solito “proteggere i civili” e stabilire una “democrazia” di tipo occidentale.

La NATO sogna una guerra civile in Siria

UN ARTICOLO DI PEPE ESCOBAR Ogni granello di sabbia nel deserto siriano ora sa che non ci sarà un intervento “umanitario” della NATO, giustificato dalla “Responsabilità di Proteggere” per provare un cambio di regime a Damasco. Una guerra prolungata come in Libia non è

LIBANO, INTENSO TRAFFICO DI ARMI PER I SIRIANI

GIORGIA GRIFONI Roma, 12 dicembre 2011, Nena News. Iraq, Turchia, Libano. In Siria, le armi destinate agli oppositori del regime di Assad, entrano da tre lati su quattro. Tra il contrabbando di sigarette, generi di prima necessità e carburante, quello di Kalashnikov, M16 e

Siria – Propaganda e menzogne mediatiche, via col vento…

La guerra dell’informazione, propaganda e menzogne mediatiche: la Siria più che mai sul terreno di un giornalismo a geometrie variabili. 26 NOVEMBRE 2011 L’edificio sede del partito Baath a Damasco, presumibilmente colpito da razzi è intatto; nessun razzo ha colpito l’edificio. – 21 novembre 2011

“In Siria sono al lavoro squadroni della morte”

 UN’INTERVISTA DI STEFANIA LIMITI CON WEBSTER TARPLEY « In Siria sono al lavoro squadroni della morte, composti da libici, ceceni, iracheni, afghani, gente senza scrupoli che semina terrore ». La denuncia arriva da uno dei maggiori giornalisti investigativi americani, Webster Tarpley, che si è recentemente recato

Inizia un’altra guerra per procura della NATO, Ribelli attaccano base militare in Siria

Da  I Lupi di Einstein di Eric Blair Activist Post In quello che sta diventando un déjà vu della politica estera occidentale, un altro segmento scontento della popolazione di una nazione musulmana, armato dalla NATO, ha intrapreso un’azione militare offensiva contro il  suo governo.

I discepoli di Goebbels all’opera contro la Siria

di Domenico Losurdo Qual è la natura del conflitto che da alcuni mesi investe la Siria? Con questo mio articolo vorrei invitare tutti coloro che hanno a cuore la causa della pace e della democrazia nei rapporti internazionali a porsi alcune domande elementari, alle quali

Costruire un pretesto per muovere guerra alla Siria: L’Agenda nascosta dietro la Risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell’ONU

di Ronda Hauben Global Research blogs.taz.de/netizenblog – 27 Ottobre 2011 I – Introduzione  Martedì, 4 ottobre, il Consiglio di Sicurezza dell’ONU ha annunciato di voler riprendere un progetto di risoluzione sulla Siria. Questo incontro doveva essere un’occasione, nella quale le lezioni che alcuni membri del

VERITÀ E FALSITÀ IN SIRIA

DI JEREMY SALT  Information Clearing House             6 Ottobre 2011, Ankara – Mentre l’insurrezione in Siria degenera verso la guerra civile, devono essere posti dei freni alla propaganda che dilaga sui principali media occidentali e che viene acriticamente accettata da

Gilles Munier sull’opposizione siriana

Eurasia-Rivista: http://www.eurasia-rivista.org/gilles-munier-sullopposizione-siriana/11195/ Che succede in Siria? Breve sguardo sull’opposizione siriana Martedì 6 settembre 2011-09-15 Intervista concessa da Gilles Munier, il 3 settembre 2011, dopo la pubblicazione del suo “diario di viaggio Damas-Hama” (1). Domande poste da Denis Gorteau del sito Que faire. (2) Denis Gorteau:

La Siria sveglierà il BRICS?

Lino Bottaro Dedefensa 6 Settembre 2011 Domenica, dopo un incontro con il ministro degli esteri brasiliano Antonio Patriota, il ministro degli esteri russo Lavrov ha detto che “se i paesi BRIC avranno effettivamente voce in capitolo, lo scenario libico non si ripeterà in Siria.” Dopo

Solo bugie sulle proteste del venerdì a Damasco

di: Matteo Bernabei m.bernabei@rinascita.eu “Domani, atteso venerdì di protesta anti-regime nel giorno di riposo settimanale in Siria, gli impiegati pubblici sono stati precettati per partecipare a un raduno lealista nel cuore della città vecchia di Damasco e i nomi dei partecipanti saranno iscritti in una

Siria: Russia, no a richiesta dimissioni Assad di Usa e Ue

Da IRIB – Redazione Italiana MOSCA – La Russia e’ contraria alle richieste di dimissioni di Bashar al-Assad avanzate da Stati Uniti e Unione europea e ritiene che il presidente siriano abbia bisogno di tempo per mettere in piedi le riforme. Lo ha detto ieri

COME 10.000 MANIFESTANTI SI MOLTIPLICANO DURANTE LA NOTTE PER DIVENTARE 500.000

   DI PIERRE PICCININ Counter PunchLa storia di Hama Questo luglio ho fatto un viaggio in Siria, col proposito di scoprire le origini l’attuale conflitto politico.Ho potuto vagare nel paese in piena libertà, da Dera, Damasco, Homs, Hama, Maraat-an-Numan, Jisr-al-Shigur, sul confine turco, persino

Cosa sta succedendo in Siria?

da Cori in tempesta di: Salvatore Santoru INFORMAZIONE CONSAPEVOLE Dopo la repressione delle proteste da parte delle truppe di Assad a Hama,che secondo fonti dell’opposizione  ha causato 142 morti,la questione siriana è giunta a un bivio:Londra  e Berlino non escludono  l’intervento militare,così come l’asse USA-Francia-Italia,e

M.D. Nazemroaya: “Vi racconto cosa sta succedendo in Libia (e in Siria)”

di coriintempesta Mahdi Darius Nazemroaya, sociologo canadese, è ricercatore associato del Centre for Research on Globalization (CRG). Si occupa in particolare di studiare le dinamiche geopolitiche e le relazioni internazionali nel Vicino e Medio Oriente. Attualmente si trova in Libia nell’ambito d’una missione indipendente per appurare sul