Palestina Archive

La Prima Ambasciata Palestinese in Europa Occidentale, sia apre in Svezia

La prima Ambasciata Palestinese che sia mai apparsa in Europa Occidentale, si è aperta martedi sera (della scorsa settimana) in Svezia. Cosi ha detto il servizio stampa del Primo Ministro. Il Presidente  Mahmoud Abbas è arrivato a Stoccolma per l’evento. “Il vostro riconoscimento …dovrebeb

Crimini contro l’umanità, Amnesty International denuncia Israele

Secondo l’associazione, le violenze sono avvenute la scorsa estate nella Striscia di Gaza. Intanto continua la diatriba sugli alloggi ebraici in territorio palestinese Una violenza gratuita in una guerra infinita, che ha provocato la morte di 135 palestinesi, di cui 75 minorenni. È la

La politica fallimentare degli aiuti

Da Benvenuto in prima pagina La politica duratura di blocco, la distruzione della Striscia di Gaza- la politica fallimentare degli aiuti http://146.185.164.77/rosaluxemburg.ps/public_html/?p=1269 Tavola rotonda sulla situazione nella Striscia di Gaza.Ufficio Regionale Palestinese della Fondazione Rosa Luxemburg (RLS) a Ramallah. 8 Giugno 2015 Quasi un anno

Gerusalemme, arrestati 2 bambini palestinesi. 1266 minorenni imprigionati

Gerusalemme-Quds Press e Ma’an. Domenica pomeriggio, la polizia israeliana ha arrestato due ragazzini palestinesi di 12 e 14 anni residenti a Silwan, a Gerusalemme Est occupata. Ne ha dato notizia il centro di informazioni Wadi Hilweh, spiegando che la polizia israeliana ha arrestato il dodicenne

Nuova documentazione sulla guerra del 1967 rivela atrocità Israeliane

“Nell’operazione dovevamo ripulire il villaggio dei suoi abitanti. E quando vedi un intero villaggio condotto al macello  senza che vi sia resistenza , allora capisci che cosa è l’Olocausto”.Così si esprime il soldato in un filmato. Nel documentare  la  guerra del 1967 Amos Oz,

Lettera di protesta alla RAI per la mancata copertura della missione della Freedom Flotilla III

Da Café Humanité di Cristina Bassi 4 luglio 2015 Alla Presidente RAI Al Consiglio d’Amministrazione RAI Cc: Autorità Garante per le Comunicazioni Cc: Commissione Parlamentare di Vigilanza RAI Protestiamo, fortemente, per la mancanza assoluta di informazioni sulla nuova missione della Freedom Flotilla, da parte dei servizi

L’apartheid in Israele è qualcosa di più della segregazione sugli autobus

Da Benvenuto in prima pagina Haaretz, 26.05.2015 http://www.haaretz.com/opinion/.premium-1.658054 Ciò che in un contesto diverso sarebbe considerato apartheid è da molti tollerato in quanto dichiaratamente temporaneo. Ma l’occupazione ha smesso da molto tempo di essere temporanea. di Aeyal Gross In Sud Africa si parlava di due

Diciottomila case distrutte a Gaza, mentre decine di migliaia di persone non hanno più forniture di acqua ed elettricità

Da Voci dall’estero Dopo mesi di conflitto (o di genocidio?) nella striscia di Gaza è arrivato il cessate il fuoco. Russia Today ha intervistato un funzionario ONU per fare la conta dei danni: tra case, scuole e ospedali distrutti, interruzione nelle forniture di acqua ed

La vittoria di Gaza è stata venduta a Turchia e Qatar

Nasser Kandil, Global Research, 4 settembre 2014 Qalid Mishal o il riconoscimento a geometria variabile Leggendo l’articolo su Middle East Monitor (la cui traduzione è stata pubblicato da Le Grand Soir) [1], si potrebbe subire la cieca ammirazione per lo spirito di resistenza di Qalid

LA DIFFERENZA TRA I BAMBINI…

È umano che l’uccisione di un ragazzo israeliano, un nostro figlio, susciti maggiore identificazione della morte di qualche altro bambino. Ciò che risulta incomprensibile è la reazione degli israeliani all’uccisione dei loro figli. Dopo il primo bambino, nessuno ha battuto ciglio. Dopo il 50°, non

Perché il cessate il fuoco non è sufficiente

Da Benvenuto in prima pagina Raji Sourani(*),  3 Agosto 2014 http://electronicintifada.net/content/why-gaza-ceasefire-isnt-enough/13692 Il bombardamento Israeliano ha ucciso  dieci Palestinesi alla Scuola dell’ONU il 3 agosto (Ashraf Amra / APA images) Un cessate il fuoco non è abbastanza. Non porterà alla fine delle sofferenze. Ci allontanerà solo

Semaforo verde europeo per uccidere, distruggere e ridurre in polvere Gaza

  di Amira Hass – 13 agosto 2014 Con il suo continuo silenzio la Germania ufficiale sta collaborando con Israele nel suo percorso di distruzione e morte scatenato contro i palestinesi di Gaza. La Germania non è sola; anche il silenzio dell’Austria è assordante.

IL GENOCIDIO COMPIUTO DA ISRAELE NELLO SCACCHIERE INTERNAZIONALE

A Gaza continua l’offensiva di Israele per schiacciare la resistenza palestinese, ultimo diaframma che si frappone all’egemonia economico/militare dei sionisti sulla Striscia. Insieme all’embargo, che dopo la vittoria di Hamas ha schiacciato i territori arabi, i ripetuti attacchi di Israele rappresentano una tessera del

L’OLOCAUSTO PALESTINESE A GAZA

“Di nuovo chiedo a Granma di non usare lo spazio della prima pagina per queste righe, relativamente brevi, sul genocidio che si sta commettendo coi palestinesi.   Le scrivo velocemente solo per lasciare costanza su quello che si deve meditare profondamente. Penso che una

Le narrazioni tossiche su Gaza

Gaza. Sui media è completamente assente il racconto della parte palestinese Di Richard Falk* http://ilmanifesto.info/le-narrazioni-tossiche-su-gaza/ La nar­ra­zione occi­den­tale dell’ultimo attacco israe­liano su Gaza, ini­ziato l’8 luglio, è costi­tuita da due ele­menti: in primo luogo c’è l’appoggio incon­di­zio­nato al pre­sup­po­sto israe­liano, secondo il quale è ragio­ne­vole e legit­timo

Muhammad Dayf, capo militare di Hamas e agente di CIA/Mossad

Aanirfan 3 agosto 2014 Muhammad Dayf è il comandante dell’ala militare di Hamas. Nel 2006, Deyf aderì ad al-Qaida nella Striscia di Gaza. Al-Qaida è gestita dalla CIA, come l’ex-ministro degli Esteri inglese Robin Cook spiegò una volta al parlamento del Regno Unito. Al-Qaida: Database. Hamas fa parte della Fratellanza musulmana, creata

Perché lo stato islamico (ISIS) non sta combattendo Israele?

Da DIETRO IL SIPARIO Times Of Israel scandalizza: “Quando il genocidio è possibile” «Resta il fatto che Israele deve attaccare i terroristi palestinesi per estirpare la piaga del terrorismo di Hamas anche a costo di qualche vita in virtù di un bene superiore».Matteo Renzi, presidente

LA SOLUZIONE FINALE PER LA PALESTINA

“Da fuori lo sguardo degli animali si posava sul maiale e poi sull’uomo, e poi dall’uomo al maiale, e di nuovo dal maiale all’uomo; ma era impossibile distinguere l’uno dall’altro.” (George Orwell, “La Fattoria degli Animali”) In mezzo a cotanta barbarie che ancora una

Hamas e Corea del Nord: intesa segreta sulle armi, Israele inizia a tremare

Il Paese asiatico avrebbe stilato un accordo da centinaia di migliaia di dollari per permettere una fornitura extra di armi a Gaza. Il rapporto tra Hamas e la Corea del Nord è diventato di dominio pubblico nel 2009 NEW YORK (WSI) – I militanti

“Dov’è l’Onu rispetto al genocidio del popolo palestinese?”. Evo Morales

“Tutte queste morti sono inaccettabili” In una conferenza stampa di ieri, il presidente bolivariano Evo Morales ha chiesto che l’Onu e l’Alto Commissario dei diritti umani si prendano le proprie responsabilità rispetto al “genocidio subito dal popolo palestinese”. “Dov’è il Consiglio di Sicurezza delle

La polizia di Tel Aviv: «Netanyahu sapeva che i 3 ragazzi erano stati uccisi subito, e non da Hamas»

Israele. L’attacco contro Gaza era già deciso. Il corrispondente della Bbc smonta il castello di carte del Likud sulla campagna punitiva nella Striscia Israele, manifestazione per i tre coloni rapiti © Reuters CONDIVIDI Crolla il castello di carte di Ben­ja­min Neta­nyahu. A sof­fiarci su è la sua stessa

Gaza, vista da Eduardo Galeano

Da dove viene l’impunità che permette a Israele di portare avanti la mattanza di Gaza? Forse la tragedia dell’Olocausto implica una polizza di eterna impunità? di Eduardo Galeano Per giustificarsi, il terrorismo di Stato fabbrica terroristi, semina odio e raccoglie alibi. Tutto indica che la

Barriera

 Che cosa sia in realtà l’operazione israeliana “barriera protettiva” iniziata lo scorso 8 luglio lo dicono i nomi dei 1000 morti, tutti civili, registrati dall’inizio della guerra. Perché non è un intervento circoscritto ma una vera e propria guerra. Il casus belli è stato

Gaza, il gas nel mirino

Manlio Dinucci, 14.7.2014 L’arte della guerra. Per capire qual è uno degli obiettivi dell’attacco israeliano a Gaza bisogna andare in profondità, esattamente a 600 metri sotto il livello del mare, 30 km al largo delle sue coste. Qui, nelle acque territoriali palestinesi, c’è un grosso giacimento

La manipolazione mediatica delle notizie sulla guerra a Gaza

 di Luciano Lago La grande macchina dei media occidentali, dominata dai network televisivi anglo americani quali CNN, FOX News, Reuters, Sky News, ABC News, CBS, ecc. , con i loro corrispondenti in Italia che ne riprendono fedelmente le notizie ed i servizi, si è

A GAZA L’IMPERIALISMO PERFETTO

Da ANARCHISMO C.O.M.I.D.A.D. La scorsa settimana una giornalista inglese, Sarah Firth, ha lasciato l’emittente Russia-Today in quanto, a suo dire, indignata dalle “menzogne” della stessa emittente sul caso del jet di nazionalità malaysiana abbattuto in Ucraina. Sembra un tipico esempio di quel senso dell’asimmetria che caratterizza

“Scudi umani” a Gaza: Come la propaganda dell’esercito israeliano giustifica la strage di civili

Tutti i combattimenti all’interno delle città e tutti i bombardamenti degli spazi urbani, anche i più “precisi e chirurgici”, rappresentano per i civili una potenziale trappola mortale. Di conseguenza, la penetrazione della guerra nelle città trasforma inevitabilmente i loro abitanti in potenziali scudi umani. 

Israele e la matematica (a proposito di “rappresaglie”)

Da Bye Bye Uncle Sam C’è un saggio di Julius Evola che avrebbe bisogno, a distanza di quasi settantacinque anni, di un’appendice documentaria. Stiamo parlando di “Gli ebrei e la matematica”, pubblicato nel 1940, una cui nuova edizione dovrebbe contenere un aggiornamento condotto sulla base

Lo Stato della rappresaglia

Da Altrenotizie – di Michele Paris Il terzo giorno della nuova offensiva criminale delle forze armate israeliane nella striscia di Gaza si è aperto giovedì con un altro ingiustificabile massacro nel quale hanno perso la vita otto membri di una singola famiglia, di cui cinque

Se i Palestinesi fossero umani

Santiago Alba Rico | 9 luglio 2014 Riconoscere ai Palestinesi un “desiderio di vendetta” significherebbe ammetterne l’umanità. Israele non può farlo. La sua reazione all’aggressione nemica può invece essere “sproporzionata” proprio perché umana. Non si tratta solo di razzismo ma di calcolo politico: aprire il conflitto

ISRAELE, IL GENOCIDIO DELL’ACQUA PER STERMINARE I PALESTINESI

L’accesso all’acqua potabile è un presupposto essenziale per la sopravvivenza di ogni comunità, e i servizi igienico-sanitari sono altrettanto essenziali per la salute pubblica. Le leggi internazionali universalmente accettate, istituite per proteggere il diritto di accesso all’acqua potabile, sono sistematicamente violate dalgoverno israeliano nella Palestina

Campionessa olimpionica insegna a correre a donne Palestinesi

http://www.haaretz.com/news/middle-east/1.586429  – Associated Press, 20/4/2014 Diecine di ragazze e donne Palestinesi, per lo più nuove al mondo dello sport, nelle scorse settimane hanno ricevuto una lezione su come correre da parte della grande Jackie Joyner-Kersee, tre volte medaglia d’oro alle Olimpiadi.(….) Nel corso delle lezioni,

Pasqua in Palestina: mitragliatrici a controllo remoto sul muro

http://mondoweiss.net/2014/04/machine-installed-bethlehem.html Ma’an- Phil Weiss e Annie Robbins, 16 Aprile 2014 Domenica 13 (domenica delle palme,NdT) le forze di occupazione Israeliane hanno installato in cima al muro che circonda la moschea di Bilal bin Rabah a nord di Betlermme mitragliatrici con videocamere. Ogni mitragliera è

L’inversione a U in materia di politica siriana di Abu Mazen

FONTE Tradotto e Riadattato da Fractions of Reality Il governo di Mahmoud Abbas sembra non avere più alcun interesse a schierarsi con i gruppi di opposizione in Siria. Questo probabilmente perché Abbas crede che le sue precedenti politiche nei confronti della crisi siriana hanno causato notevoli

Palestina: soldati israeliani uccidono adolescente

Un ragazzo palestinese di soli 15 anni è stato ucciso dai soldati israeliani nel campo profughi di al-Jalazun, vicino a Ramallah, in Cisgiordania. Wajih Wajdi al-Ramahi è stato freddato alle spalle, di fronte alla scuola che frequentava. Condotto in ospedale, per Al-Ramahi non c’è