La finanza islamica vieta il pagamento di interessi, in pratica rifiuta il concetto dello sfruttamento dell’attività altrui.