Debito Pubblico Archive

IL DEBITO PUBBLICO, UN MECCANISMO DI REDISTRIBUZIONE DELLA RICCHEZZA DAI POVERI AI RICCHI

“L’unica parte della cosiddetta ricchezza nazionale che fa realmente e veramente parte della proprietà collettiva dei popoli è …. Il debito pubblico”. Da Il Capitale, Karl Marx (1867) Iván Gordillo La Directa  Gli ultimi fatti economici e politici stanno succedendo a velocità vertiginosa. Lo sprofondamento

PRESTITO DEL FMI? PER L’ITALIA UN RIMEDIO PEGGIORE DEL MALE

DI GZ cobraf.com       Leggere e mandare a memoria questa frase (“…Una volta accettata la linea di credito del Fmi per l’Italia si chiuderebbe la via di accesso al mercato,  perché tutti i prestiti effettuati dal Fondo sono ‘senior’ cioè hanno il diritto ad

ADDIO AI MONTI?

DI FABIO FALCHI cpeurasia.eu Che il Cavaliere non abbia ancora imparato che il significato di ciò che si dice varia a seconda del contesto è noto. E si sa pure che a “Sua Emittenza” sfugge che per uno statista conta che alle parole seguano

CHENEY AVEVA RAGIONE SU UNA COSA: IL DEFICIT NON HA IMPORTANZA

  DI ELLEN BROWN Huffington Post I “terroristi del deficit” stanno distruggendo i governi e forzando la privatizzazione dei beni pubblici in nome della “riduzione del deficit” anche se, in realtà, il passivo non è necessariamente qualcosa di negativo. Per il piano monetario attuale,

LEZIONI DALL’ARGENTINA PER LA GRECIA

Ci sono già innumerevoli confronti della storia argentina con il crollo della Grecia. Gli analisti cercano di capire se le misure adottate dal primo paese allevieranno o aggraveranno la situazione del secondo. Questa valutazione si estende generalmente ad altre nazioni della periferia europea come

PARADOSSO DEL PRESENTE E DIRITTO ALL’INSOLVENZA

Inefficacia delle forme di lotta in assenza di solidarietà Il movimento di protesta si è diffuso durante l’anno 2011, e ha cercato di opporsi all’attacco finanziario contro la società. Ma le dimostrazioni pacifiche non sono riuscite a cambiare il programma di azione della Banca

La crisi del debito pubblico in Grecia

Ogni storia ha bisogno di una narrazione, di una spiegazione del perché le cose sono accadute in quel modo. In questo racconto si trovano le risposte di come evitare / correggere simili situazioni in futuro, e di come diffondere le idee di sviluppi positivi.

E’ TEMPO DI NON PERDERE TEMPO

DI FABIO FALCHI cpeurasia.eu Nel 1981 il ministro del Tesoro, Nino Andreatta, inviò una lettera al governatore della Banca d’Italia, Carlo Azeglio Ciampi, in cui riconosceva alla nostra banca centrale di non avere più l’obbligo di acquistare, emettendo valuta, i titoli del debito pubblico

I SIGNORI DEL DENARO: COSA C’È DIETRO LA CRISI DEL DEBITO

    DI ADRIAN SALBUCHI Global Research Negli Stati Uniti vediamo, come mai prima d’ora, milioni di persone che soffrono per l’impatto pesante dei pignoramenti e della disoccupazione, in Grecia, Spagna, Portogallo, Irlanda e Italia, vengono imposte dure misure di austerità sull’intera popolazione, il tutto unito

ISLANDA, STATO D’ECCEZIONE ?

DI GIACOMO GABELLINI  eurasia-rivista.org           “Sovrano è chi decide lo stato di eccezione”, scrive Carl Schmitt. Applicando tale enunciato all’isolato caso islandese emerge che il governo di Reykjavik è titolare di reale sovranità, specialmente in relazione alla ricetta adottata per superare

Se cade il muro dell’euro

  di Alberto Bagnai Sbilanciamoci – Alberto Bagnai sarà uno dei relatori nell’Assemblea di Chianciano del 22 e 23 ottobre La crisi fa emergere il problema originario dell’euro, da sempre ignorato dai politici: una moneta unica nello spazio economico europeo è insostenibile La levata di scudi dei politici

PRONTI ALL’IMPATTO – DEFAULT, EURO, CASTA

DI MARCO DELLA LUNA  marcodellaluna.info  Come ragiona la classe politica? Ragiona così: «Per fare i nostri interessi abbiamo portato il paese al 50% di pressione fiscale, al declino economico, all’emergenza finanziaria. Che opportunità di profitto ci offre questa situazione? Enormi opportunità. La gente ha paura,

LE BANCHE DI PROPRIETÀ PUBBLICA COME STRUMENTO PER LO SVILUPPO ECONOMICO

DI ELLEN BROWN Global Research               Le banche di proprietà pubblica sono state fondamentali per il finanziamento del “miracolo economico” della Germania dopo le devastazioni della Seconda Guerra Mondiale. Sebbene le banche pubbliche tedesche siano state prese di mira

DECOLONIZZARE WALL STREET

DI VIJAY PRASHAD  Counter Punch                   La falsa modestia non si addice ai media. Quando si tratta dei Tea Party o dei Talebani, i reporter sono rapidi a offrire una spiegazione delle loro motivazioni e delle loro richieste. Quando si

QUATTRO BANCHE HANNO IL 95,9% DEI DERIVATI USA, UNA BOMBA A OROLOGERIA DA 600 TRILIONI DI DOLLARI PRONTA A ESPLODERE

DI KEITH FITZ-GERALD Global Research                     Volete sapere le vere ragioni per cui le banche non stanno prestando e per cui i PIIGS hanno ancora il controllo della situazione? Perché il rischio del mercato dei derivati

LA STORIA DELLA CRISI IRLANDESE DEL DEBITO

  DI LIAM LEONARD Counter Punch Sligo, Irlanda. Alla metà degli anni ’90 la storicamente inguaiata economia irlandese iniziò a muoversi in una fase di rapida crescita. Naturalmente, l’economia irlandese poteva solo migliorare dai minimi degli anni ‘80, ma il suo successo economico veniva

IL DOCUMENTO SEGRETO DELLA BCE: RIDURRE GLI STIPENDI PUBBLICI

DI MARIO SENSINI  www.corriere.it           Le richieste del 5 agosto scorso al governo italiano Liberalizzazioni, flessibilità del lavoro e privatizzazioni. Nella foto: Mario Draghi e Jean-Claude Trichet ROMA – C’è chi l’ha definita un programma di governo, chi un diktat e

DEBITO PUBBLICO: LO PAGHINO LORO

DI GIULETTO CHIESA  cadoinpiedi.it               Dopo la Grecia, la rivolta esploderà anche da noi. La gente reagirà e l’unica alternativa è partire da un punto fermo: i cittadini non devono pagare il debito creato ad arte da affaristi e

PREPARATO UN PIANO MULTITRILIONARIO PER SALVARE L’EUROZONA

I funzionari europei stanno lavorando a un grosso progetto per ripristinare la fiducia nell’area della moneta comune, che consisterebbe in una massiccia ricapitalizzazione delle banche e in un possibile default greco. DI PHILIP ALDRICK E JEREMY WARNER Telegraph.co.uk  La autorità tedesche e francesi hanno

GOLDMAN SACHS GOVERNA IL MONDO

FONTE: MIRORENZAGLIA.           Alessio Rastani e la verità di un broker: l’Europa è spacciata, shock in diretta alla BBC Alessio Rastani è un trader (o broker) ovvero: un operatore finanziario. Intervistato dalla BBC, ha previsto il default economico per l’intera

FERMATE MONORCHIO E ALETTA

DI MARCO DELLA LUNA marcodellaluna.inf Spero di aver frainteso gli articoli a pag. 6 di MF (www.milanofinanza.it) di oggi – articoli invero assai poco chiari. Se così non è, si tratta di questo: Monorchio e Salerno-Aletta propongono, e i partiti mostrano trasversale interesse, di

VERSO UN “GENOCIDIO FINANZIARIO”

DI GUNTER TEWS diepresse.com           La crisi della Grecia viene spesso imputata ai suoi cittadini, definiti spendaccioni e irresponsabili. Ma a guardare da vicino la loro vita è ormai un sacrificio senza fine. Da 16 mesi ho una seconda casa ad

UN DEFAULT CONTAGIOSO

DI LORETTA NAPOLEONI  cadoinpiedi.it               La Bce per la prima volta apre alla possibilità che la Grecia fallisca. Ciò vuol dire che è già fallita. Falliremo anche noi, poi la Spagna e l’intero sistema Euro. Abbiamo le ore contate. Oggi

LA SCELTA STRATEGICA E’ L’USCITA DALL’EURO O IL DEFAULT?

Riflessioni in forma di lettera agli iscritti e ai simpatizzanti di Alternativa nonché ai sostenitori dell’appello “Dobbiamo fermarli” di Stefano D’Andrea http://www.appelloalpopolo.it/ Cari amici, ho letto la bozza del programma di Alternativa, nella quale si propone una “ristrutturazione del debito” , con garanzia di

IL TRIANGOLO ONNIPOTENTE

Di Gianni Petrosillo L’ultima stangata da 54 miliardi di euro varata dal Governo non è a saldo ma ad anticipo di quel che l’Europa vuole ancora “strozzinare” all’Italia. E questo accade perché abbiamo un Esecutivo economicamente iugulato da Berlino e politicamente commissariato da Parigi

L’Islanda si libera del Fondo monetario internazionale

di Elena Colombari   L’Islanda è fuori dal Fondo monetario internazionale. La Nazione-isola del Nord Europa si sta riprendendo dalla crisi economica indotta dal monetarismo usuraio internazionale e lo sta facendo in modo del tutto opposto a quello che viene generalmente propagandato come inevitabile. Niente

LA CRISI GRECA PRETENDE IL CONTO PIÙ CRUDELE

DI MARCUS WALKER  online.wsj.com             HERAKLION, Grecia – La prima volta in cui era disperato per i debiti, Vangelis Petrakis bevve una mistura tossica di birra e benzina L’appunto che aveva lasciato menzionò la rovina finanziaria della sua azienda di

NON PAGARE IL DEBITO !

DI GIULIETTO CHIESA  ilfattoquotidiano.it           Un anno fa la Grecia era in rosso per 110 miliardi di euro. L’hanno “salvata”. Adesso il debito è salito a 340 miliardi. Non so se la ri-salveranno, ma, in tal caso (e non è una battuta di

Una democrazia in debito

di : ripreso da E.B.  lunedì 19 settembre 2011 – 15h31 di Sergio Cararo* La discussione e la campagna politica per il non pagamento del debito si reggono su dati concreti e per molti versi inoppugnabili. L’incontro nazionale del prossimo1 ottobre promosso dai firmatari dell’appello

In un mondo di drogati non puoi essere l’unico a non drogarti…

Tutti si sono fatti pesantemente di QE (Quantitative Easing) con delle “piste chilometriche”… vedi la FED (USA) la BOE (UK) e la BOJ (Giappone) La BCE rimane l’unica ad essersi sparata delle dosi tutti sommato limitate e seguite da immediate sedute di disintossicazione, da pentimenti e

Crisi del debito false flag: Le Banche vogliono una Dittatura mondiale

Di I Lupi di Einstein La Crisi del debito UE viene utilizzata per consolidare il controllo politico “Se la zona euro dovesse dividersi, è difficile immaginare che anche l’Unione Europea non si dividerà. E’ difficile immaginare che l’Europa possa essere più al sicuro di

LA FEBBRE GIALLA

di Gianni Petrosillo A qualcuno comincia a salire la febbre gialla perché i cinesi sono passati dal venderci accendini e rifilarci sole e sofà a comprare titoli di Stato e partecipazioni nei players strategici nazionali. Solo qualche anno addietro, gli stessi tronfi politicanti che adesso

ITALIA FUORI DALL’EURO ? AH, LE PAROLE NON PRONUNCIABILI

DI ALESSIO MANNINO  ilribelle.com               Se l’Italia andasse in default, cioè dichiarasse fallimento, cosa accadrebbe? E se abbandonasse l’euro per tornare alla lira? Sono domande fantapolitiche, sia chiaro. Già la Grecia, che di suo produce il Pil della sola

ATENE NON PUÒ PAGARE SALARI E PENSIONI

FONTE: IAR Noticias Effetto Grecia: cresce il timore di un’esplosione sociale dell’eurozona           La mobilitazione dei movimenti sociali e sindacali emersi dalla brutale manovra fiscale in Grecia richiesta dal capitalismo usuraio per “rifinanziare” il debito greco, oltre a proiettarsi ad altri

LA CINA FISSA IL PREZZO PER IL SALVATAGGIO ITALIANO

La Cina ha richiesto ulteriori concessioni strategiche dall’Europa prima di accordarsi per salvare l’eurozona, raffreddando le speranze per gli acquisti immediati delle obbligazioni italiane. DI AMBROSE EVANS-PRITCHARD Telegraph.co.uk                 Il Premier Wen Jiabao ha riferito che il