Debito Pubblico Archive

Buenos Aires seppellisce il Corralito

di: Alessia Lai a.lai@rinascita.eu L’Argentina ha finito di pagare il suo debito. A poco più di dieci anni dal default, un crack del valore di oltre 100 miliardi di dollari, Buenos Aires ha onorato l’impegno preso con i detentori delle obbligazioni che in seguito a

USA,il fallimento di Stockton

di Michele Paris La città di Stockton, in California, è diventata questa settimana il più grande centro urbano nella storia degli Stati Uniti a dichiarare bancarotta. La sorte della località situata nella Central Valley californiana, 130 chilometri a est di San Francisco, smentisce clamorosamente le

ECCO PERCHE’ LA NORVEGIA NON HA DEBITO PUBBLICO

La Norvegia non ha debito pubblico, per svariate ragioni che ora vi esporrò. Il motivo principale però resta principalmente uno ed uno solo: non ha aderito al sistema schiavista della moneta debito e, udite udite, la sua banca centrale è una delle ultime in

LA SCHIAVITU’ DEL DEBITO PUBBLICO E’ STATA INVENTATA DI RECENTE

DI GZ  cobraf.com L’idea che lo stato si debba indebitare con moneta che lui stesso crea e poi milioni di contribuenti debbano essere tosati per pagare gli interessi del Debito Pubblico ecc… è stata inventata di recente. Nessuno si è mai sognato per tremila

Fallisce il comune di Alessandria

La Corte dei Conti ha dichiarato il dissesto finanziario: mancano 19,4 milioni e arrivera’ un commissario. E’ il primo capoluogo di provincia a non avere piu’ i soldi per pagare creditori e stipendi dei dipendenti pubblici. Roma – Non sara’ la citta’ della corsa

PANICO GRECIA, PANICO-GOOGLE, LA CRISI GALOPPA…

FONTE: DEDEFENSA.ORG Le ricerche su Google di una parola, o di un’espressione, strettamente connessa a una situazione di emergenza, possono avere valore di ordine “scientifico”, o addirittura “oggettivo”, come per esempio i sondaggi? Ma noi sappiamo che un sondaggio non ha nulla di completamente

Il Punto Debole Del Meccanismo Con Cui La BCE Compra Debito Pubblico

Di FunnyKing Lo scrivo per l’ennesima volta +1: La BCE quando compra debito pubblico europeo NON fa Quantitative Easing, ovvero non aumenta la quantità di moneta nel sistema. Detto in maniera più rozza ma efficace,la BCE NON stampa Euro per comprare BTP, BONOS e altri bond

E’ giusto onorare i debiti?

Molti di noi basano i loro giudizi sulla loro esperienza di vita e reputano quindi giusto onorare i propri debiti per non minare la fiducia che necessariamente si instaura nei rapporti fra le persone. La bravura del sistema è proprio giocare su questo spostando

ECCO PERCHE’ LO SPREAD E’ UNA FREGATURA

A cura di Antonio Bacherini nocensura.com Lo spread, come ben sappiamo, è il celebre “differenziale” tra i rendimenti dei titoli di stato italiani e i titoli tedeschi. Se il rendimento (cioè il tasso di interesse corrisposto agli investitori che sono in possesso del titolo)

Il debito pubblico italiano in sala trucco: Monti, the make up artist

Di Peppe Meola La cosmesi del volto, operazione con la quale si abbellisce e rende più attraente un volto, nel mondo è conosciuta con due termini: maquillagee make up. Il primo è francese, ed ha il fascino sonoro tipico di quella lingua, che esprime bellezza ed eleganza.

UNICREDIT: ADDIO ALL’EURO. DISOCCUPAZIONE E DEBITO PUBBLICO ALLE STELLE

di Gianni Lannes Su la testa! E’ prossima la fine dell’euro? L’Italia potrebbe presto rispolverare le lire? Non è un’ipotesi fantascientifica o catastrofista. A certificare l’elevato rischio del crac, nero su bianco, è un rapporto della seconda banca italiana consegnato il 4 gennaio 2012

IRLANDA: Perché dovremmo ripudiare il debito sovrano?

Il debito di decine di miliardi che ha portato questo Stato sull’orlo del baratro e ha causato l’inclusione nella lista nera dei mercati internazionali e assoggettato alle regole della UE e della FMI, non è il nostro debito. Non è un debito creato dalle

Crisi, l’ex premier dell’Islanda condannato “Non fece niente per analizzare il rischio”

Haarde, unico capo di governo sotto processo per il tracollo economico, è stato condannato da una corte di Reykjavik perché non verificò i pericoli per lo Stato. Lui ha dato la colpa ai banchieri: “Non avevano capito la situazione”. Nel 2008 le principali banche

La piaga del debito pubblico: una questione di interessi…

Ehi tu; sì, ce l’ho con te, italiano. Cos’è, ti lamenti? Ce l’hai con questo Governo perchè ti sta strozzando? Ma non lo sai che ti stiamo “salvando”? Non ti vergogni neanche un pò? Hai fatto la cicala all’insegna del bengodi per una vita;

I conti della serva

24 aprile 2012 di Moreno Corelli In molti si stanno convincendo “finalmente” che l’Euro è stata la sciagura più clamorosa dell’ultimo ventennio. Come però scrissi qualche anno fa, non è importante soltanto uscire alla svelta dall’Euro e tornare alla Lira, ma rivalutare l’intero panorama

Debito pubblico Italia: l’abbiamo già pagato, conti alla mano

Alla vigilia della  67° ricorrenza della Liberazione sarebbe opportuno ripensare a come ci siamo consegnati ai nuovi totalitarismi della Ue, dell’euro, della finanza delle banche percorrendo una strada lastricata di buone intenzioni ma che finiva all’inferno. Un grazie a tutti i partiti che hanno

Il debito pubblico italiano e una “scoperta”

Interessantissimo articolo sulle cause del debito pubblico, da cui emerge un dato allarmante e sorprendente allo stesso tempo. L’analisi effettuata prende in  esame alcuni dati a partire dagli anni 80-90 confrontandoli. L’articolo è tratto dal sito debito pubblico italiano nel dopoguerra (Dati, tabelle, figure e una “scoperta”) 24/02/2012

Pareggio di bilancio: un altro passo verso la follia

Riprendo, tristemente, l’articolo del bravo Lucky Borsa (AGI) Roma – Il ddl sul pareggio di bilancio in Costituzione ha avuto il via libera definitivo dall’aula del Senato con i due terzi degli aventi diritto (cioe’ 214 su 321) necessari per evitare il ricorso al referendum

Autopsia di un’Asta. Informazione e disinformazione.

Di Giuseppe Sandro Mela. Rembrandt – Lezione di Anatomia del dottor Tulp   Questa mattina si é svolta l’asta dei titoli di stato italiani. sono stati assegnati 11 miliardi, così ripartiti: 3 miliardi di BoT a tre mesi 16 luglio 2012, ed 8 miliardi di

Italia Kaputt!

Non siamo ancora tornati nel devastato ’43 dell’armistizio di Cassibile, ma potrebbe non mancare molto, se è vero che quanto consumi e spesa alimentare, come ci hanno avvertito i media di recente, siamo ripiombati indietro di trenta anni buoni, rituffandoci negli ottanta. Salari e

Ora allarghiamo il movimento contro il debito

1 aprile 2012  Non era scontato che la questione del non pagamento del debito diventasse terreno di iniziativa di massa. Adesso serve allargare, senza forzature organizzative, il blocco sociale e la mobilitazione contro la crisi, il debito e le politiche di austerità. Piero Maestri

“SOSPETTO ” DI TRUFFA

Nuovo giro, e nuova salassata ai soliti noti. Il “ volemose bene “ tra Monti, partiti e sindacati preannuncia tempi sempre più cupi e bui sia per i lavoratori sia per l’intera cittadinanza. Il tutto viene fatto passare per “ risanamento “ – di

Lezioni Ecuadoriane: se il debito è illegittimo non si paga

Come accaduto in Islanda, anche in Ecuador il popolo, guidato dal presidente Rafael Correa, si è rifiutato di pagare il debito. Una commissione appositamente istituita l’ha dichiarato illegittimo in quanto si trattava di un prestito che faceva gli interessi esclusivi di banche e multinazionali

La banda cartello aggiornata degli spacciatori del nostro debito pubblico

L’avevamo pubblicata su facebook, l’avevo fortunatamente scaricata in locale, è la nuova lista della banda cartello dei dealer o specialisti in titoli di Stato, questa volta (anno 2011) pubblicata a febbraio di quest’anno in un sito più nascosto del ministero del Tesoro e ritrovata

La schiavitù del debito

Da Zero Point Prof. Michael Hudson discute apertamente le basi teoriche del ripudio del debito pubblico. Rincorrere l’interesse composto è matematicamente un’assurdità perché il debito non smetterà mai se non quando uno lo ripudia. Quella che per noi è una schiavitù, per il pianeta

Nessuno capisce che cos’è il debito

di Guido Carandini e Paolo Leon la Repubblica.it letto su Sinistra in rete Il premio Nobel Paul Krugman, ha scritto sul New York Times un articolo intitolato “Nessuno capisce cos’è il debito”. Intendeva nessun economista della scuola preferita dai conservatori, e il debito cui si riferiva è quello pubblico generato dal

DEBITO E DEMOCRAZIA: SI SONO ROTTI I LEGAMI?

LA SCHIAVITU’ DEL DEBITO HA DISTRUTTO ROMA E CI DISTRUGGERA’ SE NON VI PONIAMO FINE Di Michael Hudson http://michael-hudson.com/ Il Libro V della Politica di Aristotele descrive l’eterna transizione di oligarchie che si fanno aristocrazie ereditarie, che finiscono per essere rovesciate da tiranni, o

QUESTO PERPETUO SISTEMA DEL DEBITO

DI GZ cobraf.com È impossibile ripagare debiti che sono più di tre volte il reddito nazionale, perché se includi debito dello stato, delle famiglie e delle imprese siamo al 320% del PIL (e in Inghilterra oltre il 500%). Questo perché i creditori sono in larga

BCE: Prelievo forzoso quinquennale

In Ecuador, la nuova Costituzione approvata con referendum popolare, art. 290-punto 7, stabilisce la proibizione della statizzazione dei debiti privati L’intelligenza degli italiani e’ superiore a quella espressa dai media nazionali. Vista da Caracas, c’e’ da sbellicarsi dal ridere, ma non é tragicommedia. Il sadismo sociale imposto dai golpisti della

CACCIARE MONTI ?

DI MARCO DELLA LUNA marcodellaluna.info Tagli e tasse sono o non sono uno strumento di tipo idoneo a risolvere la situazione italiana, rilanciando l’economia e riducendo il debito pubblico? I mercati di cui dobbiamo curarci sono soltanto quelli finanziari, o anche quelli della produzione,

EUROPA, A TE LA SCELTA: RIBELLATI CONTRO LE BANCHE O ACCETTA LA SCHIAVITÙ DEL DEBITO

DI CHARLES HUGH SMITH OfTwoMinds.com               È esplosa la bolla europea del debito, e la rivalutazione del rischio e del debito non può essere rimessa dentro alla bottiglia  Europa, la questione è veramente semplice: o ti ribelli contro

STATO DEL DEBITO ETICA DELLA COLPA

Di Ida Dominijanni La missione impossibile del salvataggio dell’euro, la frana della de-europeizzazione, il cataclisma geopolitico che ne può derivare. Ma con l’austerità non si esce dalla crisi, si produce recessione e depressione. Intervista a Christian Marazzi sulla penitenza dopo l’abbuffata neoliberale e sull’antidoto del

Gli interessi sugli interessi degli interessi – I debiti vanno pagati? No, se sono illegittimi

Due articoli collegati fra loro su cui riflettere Gli interessi sugli interessi degli interessi Di Domenico De Simone Ma i debiti bisogna pagarli o no? E il debito pubblico, in particolare, va pagato? Su questo argomento ho scritto un nuovo libro che uscirà a Natale, giusto

Islanda, dove i banchieri della crisi vengono arrestati.

 Un “debito detestabile” è quello contratto dallo Stato con le banche e che non porta benefici alla popolazione REYKJAVIK – La scorsa settimana in Islanda sono state arrestate nove persone considerate responsabili del crack finanziario che ha coinvolto lo stato islandese nel 2008, portandolo sull’orlo della bancarotta. La rivoluzione

LEZIONI ECUADORIANE: SE IL DEBITO E’ ILLEGITTIMO NON SI PAGA!

Da Voci dalla Strada Come accaduto in Islanda, anche in Ecuador il popolo, guidato dal presidente Rafael Correa, si è rifiutato di pagare il debito. Una commissione appositamente istituita l’ha dichiarato illegittimo in quanto si trattava di un prestito che faceva gli interessi esclusivi