Si è da poco concluso un massiccio bombardamento russo su Raqqa. Sei bombardieri a lungo raggio Tu-22M3 hanno colpite le zone a sud-est, nord e nord-est della città, distruggendo una fabbrica di armi chimiche dello Stato islamico.

L’area – rilevano dal Ministero della Difesa – è stata ripetutamente colpita dai nostri bombardieri che hanno distrutto tutti gli obiettivi.

A protezione dei bombardieri a lungo raggio – precisano da Mosca – abbiamo inviato l’intera flotta Su-30 e Su-35 schierata in Siria.

“Dopo aver distrutto gli obiettivi, tutti i velivoli russi sono ritornati alle loro rispettive basi”.

(foto: MoD Fed. russa)

(di Franco Iacch)
11/08/16
FONTE: difesaonline.it
Commenta su Facebook

Tags: