Il segretario alla Difesa americano, Leon Panetta, riconosce che è “molto probabile” che Israele attaccherà l’Iran nella primavera di quest’anno, secondo l’opinionista del Washington Post, David Ignatius. Secondo Panetta, gli Stati Uniti, hanno già espresso la loro “preoccupazione su questo problema”, dice il giornalista. Tuttavia, il capo del Pentagono ha rifiutato di commentare le affermazioni del giornale, e se l’intervista, presumibilmente presa durante l’incontro con i ministri della difesa della NATO, ha avuto luogo.
RT.com 

Israele: l’Iran ha materiale per creare quattro bombe nucleari

Questo giovedì Israele ha parlato anche dell’Iran e del suo controverso programma nucleare.
“L’Iran sta lavorando duramente per acquisire la capacità militare nucleare”, ha avvertito il direttore dei servizi segreti militari di Israele, il generale Aviv Kochavi, il quale ha detto che la repubblica islamica “ha abbastanza materiale per fare quattro bombe”.

Il funzionario israeliano ha anche detto che a suo parere, Teheran vuole che le armi nucleari per tre motivi: l’egemonia regionale, la dissuasione e il desiderio di essere un paese chiave nella zona.

Tuttavia, l’Iran vuole sottolineare la natura pacifica del suo programma nucleare che – assicura – cerca solo di fornire al popolo iraniano l’energia generata da centrali nucleari. Inoltre, le autorità iraniane sono pronte a discutere i loro piani nucleari con la Comunità Europea e gli esperti dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (AIEA, N.d.T.).

Al centro della tempesta

Le dichiarazioni contro la Repubblica Islamica coincidono con l’approvazione al Senato degli Stati Uniti del disegno di legge che avrebbe esteso le sanzioni contro il settore petrolchimico iraniano. Queste ritorsioni, potrebbero aggiungersi a quelle già approvate dall’Unione Europea e che potrebbero entrare in vigore questa estate.

Parallelamente, Washington e i suoi alleati aumentano le loro truppe nel Golfo Persico. Secondo fonti della sicurezza iraniane, bombardieri strategici degli Stati Uniti hanno appena raggiunto una base aerea in Qatar. Alcuni media israeliani hanno anche riferito che, un eventuale attacco all’Iran potrebbe aver luogo in giugno di quest’anno, cosa che Panetta non ha negato.

Commenta su Facebook