Il leader del “mondo libero “ il presidente degli Stati Uniti d’America ha minacciato l’Unione Europea!  Gli stati europei sono colpevoli di non voler inasprire le sanzioni contro la Russia e quindi di non voler compromettere la propria economia.
Barack Obama durante una conferenza stampa ha classificato la Russia come uno stato canaglia:“perché gli Stati canaglia, come la Russia, hanno bisogno di sanzioni maggiori per cedere.”
Ha anche affermato:“ Questo è esattamente ciò che vogliamo, convincere i nostri alleati in Europa (non che sia necessario) con una leggera pressione economica.”
In caso l’Europa non dovesse indurire le negoziazioni con la Russia, sarà l’archiviazione dell’accordo di libero commercio fra gli USA e l’UE.
Ad Obama fa eco il portavoce della Casa Bianca , “l’esitazione europea nella decisione di imporre nuove sanzioni contro la Russia” potrebbe portare gli USA a interferire nel commercio fra le due sponde dell’Atlantico settentrionale. Se l’Europa non dovesse aumentare il livello delle sanzioni prima di domenica, a partire dalla prossima settimana entreranno in vigore ampie restrizioni sulle operazioni commerciali transatlantiche.
Secondo la Casa Bianca gli stati come la Germania e la Francia ( che sono legati a doppio filo con la Russia perché hanno bisogno del gas altrimenti si blocca la loro produzione industriale ) se la prendono troppo comoda con la Russia.
I due paesi dovranno sospendere ogni transazione con la Federazione Russa entro i termini prestabiliti dagli Americani, altrimenti subiranno le sanzioni da parte degli U.S.A.
Ovviamente l ‘Italia di Renzi appoggerà tutte le iniziative Americane. A causa delle sanzioni imposte dall’ Unione Europea  i Russi hanno bloccato l’importazione dei nostri prodotti agroalimentari (un  danno da circa 1 miliardo di euro ), ed ora siamo anche  a rischio gas. I’ eventuale blocco delle forniture di gas metterebbe a rischio l’intera produzione industriale italiana! Anche la popolazione Italiana sarebbe messa a dura prova, perchè l’inverno si avvicina e senza gas non ci si scalda !
La Germania ben consapevole del grave danno economico che porterebbe questa decisione presenterà il problema a Bruxelles, sono a rischio circa 6300 imprese Tedesche.
L’Europa deve prendere una decisione o con gli U.S.A ( Victoria Nuland : Fuck the Europe )
o con la Russia. La soluzione migliore sarebbe quella di creare finalmente un unione Euro-asiatica ed abbandonare gli attuali “ alleati “ americani, quelli che ci minacciano, quelli che se ne fregano delle nostre economie, insomma quelli del FUCK THE EUROPE !
Commenta su Facebook