Di Lino Bottaro

Guerra, guerra e ancora guerra. Ecco l’Homo Sapiens

 Come potete vedere nel filmato sopra, la descrizione di Orwell della guerra è pressoché perfetta: mantenere l’ordine sociale, impoverire gli esseri umani e non ultimo per importanza, distruggere tutto quello che è stato prodotto e costruito con la fatica, il sudore e le vite umane. Come criceti rincoglioniti che girano tutto il giorno sulla ruota, gli esseri umani tutti i giorni si alzano a vanno al  lavoro, costruiscono case, ponti, ferrovie e ogni comodità di cui si può godere nel nostro tempo, (mica sono i preti o i politici che fabbricano i beni dell’umanità!!!), e facendo questo spesso non godono del loro tempo, non godono la loro famiglia, le loro passioni, (spesso ridotte alla partita della domenica o al nuovo film, vestito, auto o cellulare alla moda), e perdono una vita intera a rincorrere pochi spiccioli per questo, il denaro, poco, molto poco per chi lavora e produce davvero qualcosa, tanto, tantissimo invece, è il denaro che vedono i parassiti che  fanno nulla per tutta la loro vita.
Ok, fin qui niente di strano . . . si fa per dire!!!

….La cosa più assurda è che poi gli stessi criceti impazziti vengono pagati, un po’ di più, se distruggono tutto quello che gli altri hanno costruito, la chiamano guerra. Lo scopo della guerra non è avere vincitori, ma distruggere ogni cosa e durare più a lungo possibile,

certo, anche fare razzia di ogni bene che il nemico ha nella sua terra, colonialismo europeo, pochi stati in realtà, si protrae da secoli, evidentemente questi stati hanno come indole quella di recarsi in casa altrui e derubare, predare, uccidere, rompere i coglioni, ma rovinare la vita a persone che non gli hanno fatto nulla soprattutto. La cosa ancora più assurda è che nonostante i molti si dichiarino contrari alla guerra, quelli veramente attivi per sopprimere questa forma di demenza che uccide sono pochissimi, e peggio ancora, non faticano mai a trovare soldati, poi li vedi piangere questi soldati perché a meno di trent’anni sono malati di leucemia magari, usando armi all’uranio impoveriti è facile . . . ,

….Che si pretende da un mondo che sgobba e viene dissanguato dalle tasse e queste a sua volta vengono spese a miliardi di euro per armamenti e per mantenere nell’agiatezza più sfrenata dei “delinquenti”? Così veniamo chiamati noi se non osserviamo la legge. E poi si dice pure di essere contrari alla guerra? Ora inizia anche il bello della guerra tra poveri, chi governa conoscendo bene i loro cani imbastarditi dalla miseria e dalla fame lo sa benissimo che si scanneranno tra di loro . . . ah, quanto aveva ragione Ezra Pound quando diceva:
” Il vero guaio della guerra moderna è che non da a nessuno l’opportunità di uccidere la gente giusta”Credo di non dover aggiungere altro, è inutile, da secoli vi scannate tra di voi e vi indebolite, diventate sempre più poveri e chi vi scaglia l’uno contro l’altro si arricchisce sempre di più e non scende mai in campo a combattere o a lavorare, davanti a esseri così “INTELLIGENTI” cosa resta da dire?

video: http://www.youtube.com/watch?v=jE5otOUJK5I&feature=player_embedded

——————————————————————————————————————————————————————————————–

SOMALIA: RAID AEREO KENIOTA CONTRO SHEBAAB, ALMENO 14 MORTI

15 GEN 2012
(AGI) Mogadiscio – E’ di almeno 14 morti, tra cui sette civili, il bilancio del nuovo raid aereo dei bombardieri kenioti, legati ad al Qaeda. I jet di Nairobi hanno colpito la base a Jilib, 120 km a nord della citta’ portuale di Chisimaio, cuore delle operazioni degli Shebaab.

Ma da quando in qua i kenioti si interessano ad al Qaeda? La realtà è che il Kenia è da sempre una nazione governata dagli Angli. Gli Angli vogliono la conquista-distruzione della povera Somalia, come del Sudan, dell’Egitto e qualsiasi altra nazione africana che aneli ad una qualche forma di indipendenza. ndr

——————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————-

Guerra Meteorologica in atto ?

Pubblicato da  su maggio 19, 2011

Rivelazione shock del presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad: “i paesi europei, usando sistemi particolari, avrebbero cercato di impedire l’arrivo in Iran di nubi da pioggia per creare siccità nel nostro paese e metterlo sotto pressione”. Secondo l’agenzia ufficiale IRNA lo ha detto giovedì mattina a Shazand al momento dell’inaugurazione della diga Kamal Saleh il presidente iraniano che ha spiegato: “La prima volta questa notizia è giunta a noi attraverso dei rapporti di intelligence e poi dopo gli accertamenti, ci siamo accorti che i paesi europei hanno realmente cercato di fare questo”. Secondo Ahmadinejad, la guerra del futuro è la guerra dell’acqua ed entro i prossimi 30 anni l’acqua inizierà a mancare seriamente. Il presidente iraniano ha spiegato che “il complotto per creare siccità” non ha colpito solo l’Iran ma anche la Turchia e i paesi limitrofi dell’Iran. Mahmoud Ahmadinejad ha spiegato che esistono enti giuridici internazionale in grado di esprimersi a riguardo e che l’Iran denuncerà di sicuro le azioni di alcuni paesi con lo scopo di creare siccità in Iran.

Fonte: Italian.irib.ir

——————————————————————————————————————————————————————————————–

«Nemici del genere umano»

Maurizio Blondet 13 Gennaio 2012

Il giovane scienziato ammazzato in Iran (Mostafa Ahmadi Roshan, aveva 32 anni) è il quinto degli assassinati in pochi mesi, per il motivo che avevano parte nel programma nucleare iraniano (1). Che questi omicidi siano di mano israeliana, ancorchè forse attraverso sicari curdi a contratto (come si fa tra mafiosi) lo ammettono gli stessi dirigenti israeliani. Gongolando.
>

  Mostafa Ahmadi Roshan

Il generale Ben Gantz, capo dello staff, l’aveva detto in forma di profezia: «Per l’Iran, il 2012 sarà un anno critico… cambiamenti interni nella leadership iraniana, continue e sempre più pesanti pressioni dalla comunità internazionale, e cose che avverranno in modo innaturale». Il ministro della Difesa Ehud Barak era stato ancora più ispirato: «Non ci piace vedere gli iraniani andare avanti con questo (il loro programma atomico) sicchè ogni ritardo, sia per intervento divino sia d’altro genere, è benvenuto».

Quel che non deve sfuggire è che i capi citano promesse e speranze bibliche. Passi dove «intervento divino» e fatti «innaturali» (come l’uso di sicarii e di terroristi) si confondono, come promise e fece JHVH contro gli egiziani: «E a mezzanotte il Signore uccise tutti i primogeniti della terra dEgitto, dal primogenito di Faraone al primogenito del prigioniero nel carcere» (Esodo, 12, 29).

Mostafa Ahmadi RoshanMostafa Ahmadi Roshan

Ma sarebbe troppo lungo, infinito, evocare tutti i passi dove la Torah esalta gli sterminii contro i popoli di Moab il cui sangue arrossa fiumi, le stragi di «Amalek» e il genocidio di «Edom», in cui gli ebrei d’oggi riconoscono i goym.

Impossibile rievocare tutte le volte in cui il Signore ordina: Nelle città che JHVH metterà nelle tue mani, devi uccidere tutti i maschi «con il filo della spada (…) ma le donne terrai per te» (Deuteronomio 20; 13). E in cui Davide canta: «Figlia di Babilonia, votata alla distruzione… beato chi prenderà i tuoi pargoli e li sfracellerà contro la roccia!». E in cui il profeta promette: «Io nutrirò i tuoi oppressori con la loro carneed essi saranno ubriachi del loro stesso

sangue come di vino dolce» (Isaia 49, 26).

Impossibile, perchè la loro «religione» – la Torah letta senza la luce di Cristo – non consiste in altro che questo. Non speranze di vita eterna, ma il possesso di una terra, di vendette totali contro i popoli «miei nemici» che sono poi tutti, il delirio di odio che si trasforma in delirio immaginario di persecuzione e perciò di genocidio («Quanti mi odiavano io li sterminai», Salmo 18, 41)……..

segue su www. effedieffe.com

————————————————————————————————————————————————————————————

In Siria continuano incessanti gli attentati e la guerriglia contro la nazione da parte di Mossad, Cia e M16 inglese
Stessa linea in Afghanistan, Libia e Iraq:
Iraq: bilancio attentato a Bassora sale a 53 morti e 137 feriti

Iraq: bilancio attentato a Bassora sale a 53 morti e 137 feriti

14 Gennaio 2012 – 14:03

(ASCA-AFP) – Bassora, 14 gen – E’ salito ad almeno 53 morti e 137 feriti il bilancio di un attentato compiuto stamane da un kamikaze contro pellegrini sciiti vicino a Bassora, nel sud dell’Iraq, in occasione di una delle piu’ importanti ricorrenze sciite, quella dell’Arbain.

Il fatto fa seguito ad una altro recente attentato di cui le agenzia stampa hanno dato notizia il 5 gennaio:

Iraq: ondata di attentati contro gli sciiti, 61 morti e 100 feriti

——————————————————————————————————————————————————————————————–

Rai: D’Alema, Monti nomini amministratore unico. Fini, sono d’accordo

14 Gennaio 2012 – 17:59

(ASCA) – Asolo (TV), 14 gen – ”Amministratore unico per la Rai. Lo nomini Monti”. Lo propone Massimo D’Alema, confrontandosi con Gianfranco Fini ad Asolo. ”Sono d’accordo con tutto quello che rimanda ad una gestione diversa della Rai”, ha commentato Fini.

D’Alema ha aggiunto che sarebbe favorevole alla vendita di due reti della Rai e al mantenimento di un canale, perche’ c’e’ bisogno di un servizio pubblico radiotelevisivo.

Sono cambiati io tempi se un comunista ed un fascista consegnano tutto il potere a Goldman Sax-Monti!  Il comunista criminale che ha bombardato la Serbia è propenso a dare ai privati 2 reti (magari a De Benedetti)  mentre l’eroe mancino della destra, il perenne maschio beta, si dice d’accordo per ogni cosa diversa dall’attuale. Ma che bravi ragazzi! (ndr)

——————————————————————————————————————————————————————————————–

Il video “patacca” delle telecamera di sicurezza della Concordia mostrato dai nostri TG!

La tragedia della Costa Concordia la fa da padrone in tutti i tg italiani, ma ecco che qualcuno ci ha voluto regalare uno scoop di quelli sensazionali … prima il tg5 nell’edizione delle 8 (min 8 del video) che almeno ha poi rettificato in quella delle 13, poi il tg2 (edizione delle 13 – min 9.34 del video), e infine il  tg1 nell’edizione delle 13.30 , mandano in onda le immagini inedite di una telecamera di sicurezza interna alla Costa Concordia nel momento dell’impatto (come quelle che vedete nel video quì sotto):

Immagini impressionanti, non c’è dubbio … peccato solo che il video in questione non si riferisca alle immagini del terribile incidente di ieri della Costa Concordia all’Isola del Giglio ma bensì a quelle registrate un anno fa dalle telecamere di sicurezza della Pacific Sun Cruise, nave australiana in crociera sull’ Oceano Pacifico, durante una tempesta con onde alte diversi metri (guarda qui il video originale caricato su youtube a settembre del 2010 con oltre 130mila visualizzazioni) …

Commenta su Facebook

Tags: