MB Italia ha illustrato la proposta di legge popolare per l’esproprio delle banche M.P.S. e CARIGE

24/07/2014

Due giorni fa MOVIMENTO BASE ITALIA ha illustrato all’interno della “Sala delle 5 Lune” a Roma , la PROPOSTA DI LEGGE POPOLARE, già presentata il 7 luglio in Cassazione e pubblicata in Gazzetta Ufficiale per L’ESPROPRIO DELLE BANCHE M.P.S. E CARIGE SPA con creazione di un ENTE BANCARIO ITALIANO pubblico. Ha iniziato la conferenza il coordinatore provinciale MB di Napoli Sergio Angrisano, uno dei firmatari della proposta; dopo di lui ha preso la parola la Senatrice Rosetta Enza Blundo M5S che ha condiviso e appoggiato in pieno l’iniziativa Quindi la parola è toccata all’Avv. Valeria Sanfilippo coordinatrice regionale della Sicilia e responsabile nazionale dell’Ufficio Legale MBI che ha curato la stesura del testo legislativo, la quale ha ampiamente descritto e delucidato la proposta di legge.  Tale proposta riguarda l’espropriazione dei due istituti bancari privati all’apice di scandali e problemi per accorparli con tutti i loro beni quindi anche degli sportelli, alla Cassa Depositi e Prestiti al fine di istituire un ENTE BANCARIO ITALIANO PUBBLICO per garantire l’accesso al credito di cittadini e imprese e contenere tassi di interesse dei Titoli di Stato in attuazione dell’art.23 TUE. Attualmente la Banca Centrale Europea BCE, concede alle banche il credito al tasso REFI(refinanziamento) dello 0.15%. Questi soldi dovevano essere utilizzati per concedere credito alle imprese e ai cittadini, invece ai cittadini sono arrivate solo le briciole, le banche hanno infatti  utilizzato la quasi totalità si queste somme per speculazioni finanziarie  più redditizie. Per questo per tanti altri motivi è stata presentata questa legge che è il primo passo per riacquistare la sovranità.

L’Avv. Sanfilippo ha illustrato anche i 4 quesiti referendari presentati dal Movimento: il primo riguardante la volontà di abrogazione dello squilibrio del rapporto di lavoro degli operatori del settore marittimo proposto da Ciro Pisacani Coordinatore MBI regione Campania rispetto al personale non comunitario e non residente; il secondo per l’abrogazione in materia di riequilibrio della finanza pubblica nonché in materia di immigrazione, il terzo per l’ abrogazione della compensazione tra più saldi attivi e passivi di conti correnti dello stesso soggetto; il quarto infine sulla volontà di abrogazione in riguardo alla legge 91 del 24/6/2014. Erano presenti anche gli altri firmatari della stessa: i coordinatori regionali MBI per la Toscana Luca Gazzarri, per la Campania Ciro Pisacani i coordinatori MBI provinciali Pisa, Anna Ceccanti, Salerno, Daniele Barone, e i coordinatori comunali per Treviso Elisabetta Uccello e per la città di Roma Cesare Sacchetti.

Valentina Roselli
Fonte: http://www.notizienazionali.net/notizie/attualita/4968/movimento-base-propone-l-esproprio-delle-banche-
Commenta su Facebook

Tags: