by S. Kahani

Si é consumato poche ore orsono presso i sobborghi orientali di Gaza City, nella fascia centrale dell’enclave costiera assediata, un violento scontro armato tra una colonna di mezzi blindati sionisti che stava procedendo con l’intenzione di violare la Striscia e condurre un “raid” armato e militanti delle Brigate Al-Quds, sezione armata del Movimento per la Jihad Islamica in Palestina.

Era passato poco tempo dall’alba quando una colonna di trasporti truppe corazzati delle forze armate sioniste ha violato il confine Est della Striscia di Gaza, all’altezza del sobborgo di Shujaia, coprendo la loro avanzata con granate fumogene e sventagliate di mitragliatrice e cannoncino; immediatamente un distaccamento delle Brigate al-Quds, che aveva osservato le manovre di avvicinamento dei cingolati israeliani si mobilitava, scatenando un fitto fuoco di armi di supporto (principalmente granate a razzo e bombe da mortaio) in direzione della colonna di invasori.

Bersagliati da direzioni multiple e incapaci di inquadrare l’origine del fuoco, agli attaccanti non é rimasto che fare dietro-front e tornare verso l’avamposto militare di Nahal Oz, lasciando campo libero agli uomini delle forze di Resistenza, la cui pronta ed efficace risposta é riuscita a evitare l’ennesimo attacco militare sionista contro obiettivi civili della Striscia di Gaza.
Fonte: Palestina Felix.blogspot.com
Commenta su Facebook