DI GIOVANNI ZIBORDI 

cobraf.com

Lo Scontro è tra Partito Dell’elusione e Partito Dell’evasione. Dove il primo è composto da politici, statali, funzionari UE…corporatione, istituzioni finanziarie, multinazionali, traders anche…che riescono a ricevere legalmente molto di quello che pagano e le piccole imprese e lavoro autonomo che legalmente dovrebbero pagare oltre il 60% a causa di leggi fatte o influenzate dai primi e cercano di evadere per arrivare a pagare come questi figli di buona donna della politica, finanza globale e multinazionali

In Italia non solo si pagano troppe tasse in aggregato (questa settimana c’erano articoli che riportavano che siamo 9 punti % sopra la media OCSE, 43% del pil contro 34% degli altri), ma non si evade ed elude come all’estero e quando uso il confronto con l’America, a differenza di voi che parlate per sentito dire e per letto su Repubblica, so quello che sto dicendo, sia per esperienza che per studio.
Nella foto: Attilio Befera, direttore dell’Agenzia delle Entrate
Befera dichiara oggi che: “un milione di famiglie dichiarano reddito zero…” per cui deve stanarle. Non dice però se siano ricchi che spendono 10 mila euro al mese o famiglie che spendono 1300 euro al mese.
In America se guardi a chi ha reddito superiore ai 202 milioni di dollari l’anno, le 400 famiglie più ricche d’America, 6 famiglie hanno pagato zero tasse e altre 110 famiglie hanno pagato meno del 15%.
Non sto parlando di gente che ha grandi patrimoni, ma come gli Agnelli da noi non mostra un reddito annuo tassabile rilevante perchè incassa capital gain e dividendi tassati alla fonte o a livello corporate o come DeBenedetti prende la residenza in Svizzera, sto parlando di gente che ha un reddito personale dichiarato superiore ai 200 milioni di dollari e invece di pagare le aliquote che tutti pagano ne paga la metà (e in alcuni casi quasi niente).
In aggregato le 400 famiglie più ricche d’America sai quanto hanno pagato di tase federali sul reddito (dati 2009) ? Il 19.9%, Questa è il gruppo di dichiarazioni dei redditi americane superiori ai 200 milioni in su l’anno e in media questo gruppo guadagna sui 400 milioni l’anno. Quanto paga in media ? 80 milioni e se ne tiene stretti 320 milioni, ogni anno. Sarebbe bello per un lavoratore autonomo italiano o una SrL pagare legalmente un 20% invece del 60% che si paga da noi no ? (come mostrato più volte da Lanci se poi tieni conto di tutte le imposte una SrL arriva a pagare il 70%. Ovviamente in USA oltre alle tasse sul reddito federali ci sono tasse statali da aggiungere per cui il totale sale, ma arriva al 25% circa).
Ma Obama o il suo ministro delle Finanze Geithner o il loro Attilio Befera cioè il capo dell’Internal Revenue, IRS, Douglas_Shulman hanno denunciato la cosa, scatenato la caccia agli elusori e apprestato nuovi redditometri e indicatori per stanarli ? No. La legislazione fiscale è così complicata che se puoi pagare i grandi studi di commercialisti e avvocati ti dimezzi le tasse legalmente, LE ELUDI. Queste notizie sui ricchi che pagano metà delle tasse che devono le leggi ogni settimana ad esempio su Reuters nella colonna di David Cay Johnston, ma nessuno nel governo o parlamento americano fa niente, perchè le loro campagne elettorali sono finanziate da queste famiglie. Questo nonostante il deficit pubblico annuo sia dal 2009 in USA oltre il 10% del PIL (mentgre il nostro è solo 2% del PIL), un deficit di 1200 miliardi di dollari l’anno, per cui lo stato americano avrebbe bisogno che i miliardari paghino le tasse come gli altri
Befera e Monti inventano nuovi strumenti di repressione fiscale verso gente che ha la colpa di lavorare in proprio, ma che spende sempre meno e ora chiude con frequenza l’attività, mentre in America verso i miliardari con redditi DICHIARATI di centinaia di milioni, che vivono con eserciti di servitori in modo sempre più opulento al punto che hanno ristoranti e ora anche linee aeree dedicate ai loro cani e gatti, leggi che pagano in media la stessa percentuale degli operai e segretarie. Nessuno nel governo progressista di Obama parla della loro elusione fiscale e nessuno in Italia fa dei confronti con “noi italiani che non paghiamo le tasse, mentre in America invece…”
Sai quanto pagano Amazon, Blackrock, Goldman, Starbucks, Google e tante altre multinazionali che operano qui n Italia o Inghilterra e in Europa in genere, dove raccolgono qui milioni di fatturato ? Più o meno niente. In Inghilterra ad esempio c’è una discussione anche in parlamento sul fatto che molte multinazionali non pagano niente, usando complicati schemi di trangolazione tra Lussemburgo, Irlanda, Bahamas… E in America dove sono basate non pagano molto di più, in molti casi società come General Electric pagano dei 4% di tasse in un anno, l’intera industria dei fondi hedge e non di Wall Street paga il 15%. E infatti le multinazionali e grandi corporations vanno benissimo nonostante la crisi, sono piene di soldi e senza debiti
Gli artigiani, lavoratori autonomi, professionisti, ristoratori, negozianti e piccole imprese italiane invece pagano sul 60% di tasse del loro reddito qui nel nord-italia e infatti vanno sempre peggio e vanno falliti a migliaia
Se vuoi ti posso citare dozzine di esempi, presti dagli esperti di fisco più rispettati in America, quello del New York Times, David Cay Johnson ad esempio inEverybody/dp/1591840694/ref=la_B001KDG3PW_1_2?ie=UTF8&qid=1353558976&sr=1-2 “Perfectly Legal: The Covert Campaign to Rig Our Tax System to Benefit the Super Richand Cheat Everybody Else”
le multinazionali, le grandi banche e fondi, le corporations da Luxottica a Google a Goldman Sachs a Amazon a Barclay’s a Blackrock pagano in media IN AGGREGATO intorno al 20% di tasse ANCHE SE IN TEORIA NE DOVREBBERO PAGARE TRA IL 34% e il 50% circa se guardi alle aliquote (a seconda dei paesi, Italia, USA, Inghilterra). E ci sono molti casi eclatanti di corporations che pagano meno del 10% vedi la polemica questo mese in Inghilterra sulle corporations estere che operano da loro con miliardi di fatturato che NON PAGANO NIENTE come Starbucks o Amazon..
Ma per la grancassa dei media “il record dell’evasione tra i paesi civili” non sono i politici della UE, BCE e FMI esentasse per legge, non sono i mega fondi di NY e Londra che pagano il 15% (per la leggina del “Carried Interest”) che finanziano Obama e chiedono a Monti di far pagare i BTP scatenando la Guardia di Finanza, sono le piccole imprese e i lavoratori autonomi italiani, a cui bisogna arrivare a spremere tutto il 60% o 70% del loro reddito che dice la legge gli impone.

Giovanni Zibordi
Fonte: www.cobraf.com

Commenta su Facebook