GAVORRANO – Un liquame nero e schiumoso, che ha già causato la morte di diversi pesci si sta riversando dal fiume Carsia, che scorre tra Gavorrano e Massa Marittima, nel Bruna, e anche nel secondo fiume si è registrata già la morte di alcuni pesci.

È da questa mattina che il liquame nero, che non si sa da dove venga, sta scorrendo nel corso d’acqua e la quantità del liquido schiumoso non accenna a diminuire. Anzi la situazione si sta estendendo tanto da aver già raggiunto la zona di Ribolla, dove scorre il Bruna.

I cittadini hanno già avvertito il sindaco, Elisabetta Iacomelli e l’assessore all’ambiente, ma anche le forze dell’ordine e l’Arpat. «Spero che vengano individuati i responsabili e che la magistratura e gli organi competenti facciano tutto ciò che è necessario affinché i responsabili paghino – afferma l’assessore del comune di Gavorrano Daniele Tonini – È un disastro ambientale senza precedenti che colpisce nel cuore tutti noi. Colpisce nel cuore un territorio meraviglioso che punta sul biologico e le eccellenze agroalimentari e vitivinicole».

Fonte: Il Giunco

Commenta su Facebook