Il libro La Moneta dell’Utopia – Abolire il sistema bancario con la moneta auto-emessa è il primo di un nuovo autore, Daniele Pace, ex operaio che ha deciso di dedicarsi completamente alla ricerca sul tema monetario. Da anni a Londra l’autore ha frequentato il movimento di riforma monetaria inglese Positive Money, e ha studiato le altre riforme proposte da Still Bill, Stephen Zarlenga, Paul Grignon ed altri, per avere un quadro completo di quelle che sono le proposte a livello globale. Auritiano convinto, ha tradotto in inglese il libro Il Paese dell’Utopia, per divulgare le teorie del professore di Teramo anche nel resto del mondo. È forse il primo autore non addetto ai lavori, autodidatta senza aver mai conseguito nessuna laurea, a scrivere di moneta, considerando questo un vantaggio per la semplicità del linguaggio in modo da avvicinare i cittadini al problema. Un operaio che si rivolge ad altri operai, e non agli economisti. Perché quelli che chiamiamo oggi economisti in realtà parlano di finanza e non possono capire l’economia. L’economia è alzarsi tutte le mattine per produrre qualcosa, per andare a lavorare, ed è ora che i veri protagonisti dell’economia, i cittadini comuni, facciano sentire la loro voce e affrontino da soli il tema monetario. I cittadini che lavorano, producono e quelli che cercano lavoro sono i soli oggi che possano parlare di economia in un mondo dove gli economisti in verità hanno conseguito la laurea in finanza e speculazione.

Così l’autore è rimasto colpito dalla innovativa proposta di Paul Grignon, per una moneta digitale globale in cui il cittadino può auto-emettere il denaro di sua proprietà, secondo quelle che sono le caratteristiche di una moneta di proprietà popolare, che consenta a tutti di poter gestire direttamente l’emissione senza nessun debito ed interesse. Ispirato da questa innovazione dell’autore canadese, l’autore modifica questa moneta per applicarvi le teorie auritiane e scrivere questo libro che si divide in cinque parti. Dopo aver riassunto la storia e il funzionamento della moneta nelle prime due parti, nella terza l’autore affronta la questione fondamentale: la definizione giuridica del professor Auriti,e propone un ampliamento applicabile alla Moneta dell’Utopia. La quarta parte parla della moneta canadese di Paul Grignon per risolvere il problema nella quinta parte, con una proposta del tutto innovativa: una moneta unica globale di proprietà del portatore, senza debito ed auto-emessa da 7 miliardi di emettitori senza alcun potere centrale a governarla, se non l’accettazione vincolante dei cittadini, per una visione olistica della moneta secondo comportamenti etici.

Il futuro del mondo porterà sempre più i cittadini a partecipare attivamente dal basso alla gestione politica dei paesi, come i sempre più numerosi movimenti dimostrano. L’autore ha quindi immaginato una moneta digitale che soddisfi tutte le caratteristiche delle tre correnti monetarie che cercano di sottrarre il potere di emissione al settore bancario per restituirlo al popolo: quella dei fautori del Gold Standard, quelli del FIAT System, e quelli dell’emissione locale, creando una moneta che sviluppi la creatività umana, dove ogni cittadino possa emettere il suo valore espresso sia dal lavoro che da un bene o servizio prodotti.

Una moneta libera dal debito che venga utilizzata solo per gli scambi dei beni necessari, per riportare l’economia alla sola funzione di produzione delle necessità primarie dell’uomo, a cui va restituita la sua dimensione spirituale.

Per acquistare il libro:

cartaceo

http://www.lulu.com/shop/daniele-pace/la-moneta-dellutopia/paperback/product-20536833.html

E-Book

http://www.lulu.com/shop/daniele-pace/la-moneta-dellutopia/ebook/product-20538718.html

Indice

Premessa …………………………………………………………………………pag 9

Introduzione………………………………………………………………………….13

PRIMO LIBRO

Preambolo

Introduzione al primo libro……………………………………………………..21

Meccanismi di costruzione della realtà

L’effetto Beagle……………………………………………………………………..25

Il Bias…………………………………………………………………………………..29

La costruzione della realtà nella famiglia, nella scuola e nei mass-

media nella società democratica dalla Rivoluzione Francese in poi….

……………………………………………………………………………………………..32

Ideologia e politica nella costruzione della realtà……………………….38

PRIMO LIBRO Seconda parte

La storia del sistema monetario

La nascita della moneta…………………………………………………………..45

La moneta dell’Impero e la fuga dei metalli preziosi…………………..61

L’affermazione dei metalli preziosi nell’alto medioevo……………….65

Le crociate e i primi strumenti finanziari del Basso Medioevo…….68

Verso il Rinascimento: la nascita delle banche…………………………..74

Le banche creano moneta dal nulla…………………………………………..78

Il Rinascimento cambia gli equilibri. Nasce il Capitalismo………….83

Il Calvinismo: lo spirito del Capitalismo moderno……………………..91

Inghilterra dalla libertà monetaria alla schiavitù bancaria……………97

1694: fondazione della Banca d’Inghilterra e nascita del debito

pubblico………………………………………………………………………………102

La Rivoluzione Americana contro il sistema monetario privato….113

L’ascesa dei Rothschilds………………………………………………………..121

Le guerre napoleoniche e l’esportazione del modello inglese……..126

I banchieri ancora all’assalto degli Stati Uniti…………………………..129

L’Unità d’Italia……………………………………………………………………..147

Fatta l’Italia ora bisogna fare la Banca d’Italia………………………….156

La Federal Reserve e la conquista dell’America……………………….163

La Grande Depressione e la Federal Reserve…………………………..176

La guerra mondiale e il sistema monetario………………………………181

Il novecento e il monetarismo internazionale…………………………..187

Conclusioni storiche……………………………………………………………..195

SECONDO LIBRO.

Il sistema monetario attuale

Introduzione al secondo libro……………………………………………pag203

La creazione del denaro moderno dal nulla (SISTEMA FIAT)

…………………………………………………………………………………………..209

La creazione del debito eterno……………………………………………….234

La proprietà della moneta ……………………………………………………..251

Le tasse……………………………………………………………………………….258

Il PIL e il governo delle banche……………………………………………..262

Crisi e massa monetaria………………………………………………………..269

Inflazione…………………………………………………………………………….276

I Titoli di Stato e l’abbaglio giapponese…………………………………..280

Un oscuro futuro………………………………………………………………….287

Dannose conseguenze ………………………………………………………….290

Che mondo sarebbe… ………………………………………………………….295

La via delle soluzioni……………………………………………………………300

Conclusioni………………………………………………………………………….311

TERZO LIBRO

Il valore indotto e la proprietà popolare della moneta di Giacinto

Auriti

Introduzione………………………………………………………………………..317

L’importanza di Auriti e della definizione giuridica della moneta..319

Il valore e il simbolo nell’archetipo arcaico……………………………..324

Valore spaziale e valore temporale. Simbolo e valore……………….326

Il valore è un rapporto tra fasi di tempo…………………………………..335

Il valore e il 99 per cento……………………………………………………….338

Il simbolo e il valore indotto………………………………………………….343

Dichiarazione del denaro come Diritto Fondamentale dell’Uomo..354

Conclusioni…………………………………………………………………………358

QUARTO LIBRO.

Paul Grignon e il Digital Coin

Introduzione………………………………………………………………………..363

Funzionamento tecnico del Digital Coin

Il Perpetual Coin (PC)…………………………………………………………..374

Il Credit Coin (CC)……………………………………………………………….377

Il Bonus di redenzione………………………………………………………….379

Il Digital Coin nel mercato……………………………………………………381

Reperibilità del Credit Coin ………………………………………………….382

La bilancia commerciale……………………………………………………….384

Il Digital Coin come moneta globale e della comunità nel futuro..385

Mutuo ipotecario e credito per la costruzione di case………………..387

Profitto e risparmio………………………………………………………………388

Il governo e il Digital Coin……………………………………………………390

Investment Coin ………………………………………………………………….391

Contraddizioni nel Digital Coin …………………………………………….392

Conclusione…………………………………………………………………………396

QUINTO LIBRO

La moneta dell’utopia. Parte teorica

La base filosofica di Auriti e la moneta di Grignon…………………..401

Gli effetti benefici della Moneta dell’Utopia ……………………………407

Il valore di Marx e la moneta dell’utopia…………………………………414

QUINTO LIBRO. SECONDA PARTE. FUNZIONAMENTO

TECNICO

Le differenze tra il Digital Coin e la Moneta dell’Utopia……………423

Struttura della Moneta dell’Utopia e scissione tra misura e valore.426

Struttura della Moneta dell’Utopia: le tre spendibilità ………………429

Struttura della Moneta dell’Utopia: il numero seriale d’identificazione

…………………………………………………………………………………………..432

Il database e il sistema…………………………………………………………..436

L’emissione monetaria del lavoratore dipendente: il Contratto

Informatico-Elettronico e gli altri strumenti ……………………………438

L’emissione monetaria del produttore……………………………………..441

L’emissione monetaria del commercio intermediario………………..445

L’emissione monetaria dei lavoratori socialmente utili e dei

lavoratori stagionali……………………………………………………………..447

L’emissione monetaria dei costruttori edili………………………………449

L’emissione monetaria governativa…………………………………………451

L’emissione da parte di altri soggetti: i sussidi e le pensioni………455

Le emissioni speciali private e pubbliche in caso di disastri naturali

…………………………………………………………………………………………..457

La moneta per investimenti: l’emissione del Investment Coin con

Promessa di Distruzione………………………………………………………..458

Il mutuo ipotecario con Promessa di Distruzione……………………..463

Il finanziamento privato con Promessa di Distruzione………………465

Il mercato popolare e il Rifiuto di Accettazione……………………….466

Massa Monetaria ed auto-emissione. Il paniere e il monte stipendi….

……………………………………………………………………………………………472

I pagamenti………………………………………………………………………….475

Conto Digitale……………………………………………………………………..478

Contabilità…………………………………………………………………………..480

Conclusioni tecniche ed abolizione del sistema bancario…………..481

Commenta su Facebook