La denuncia di Human Rights Eatch

I corpi di cinquantatrè lealisti sono state rinvenuti in stato di decomposizione dentro il giardino di un albergo abbandonato a Sirte. A denunciarlo l’organizzazione per la difesa dei diritti umani, Human Rights Watch (Hrw), precisando che la struttura si trovava sotto il controllo dei soldati ribelli provenienti daMisurata.

I corpi sono stati scoperti il 21 ottobre dagli abitanti della zona ,solo quando gli scontri sono cessati. Dai primi esami si pensa che le vittime siano state uccise tra il 14 e 19 ottobre. Secondo quanto riferito dal responsabile di Hrw, Peter Bouckaert, la scena del crimine lascia pensare a un’esecuzione in piena regola: i corpi hanno ancora le mani legate dietro la schiena. Hrw chiede al  Cnt un’indagine per consegnare i colpevoli alla giustizia.

In un rapporto presentato da Amnesty International dal titolo: “Detention Abuses Staining the New Libya”, si sostiene che vecchie misure di detenzione utilizzate per“estorcere confessioni o come forma di castigo” sono diventate sistemi di persuasione per i cittadini della futura democrazia libica.

http://it.peacereporter.net/articolo/31193/Libia%2C+trovati+53+lealisti+trucidati+a+Sirte

Commenta su Facebook