Da Rivoluzione Democratica

Nasce la Consulta dei Movimenti

Oggi a Tramatza il Movimento Pastori Sardi, il Movimento Artigiani e Commercianti Liberi, gli auotrasportatori di Sardegna in Movimento, Irs, Sardigna Natzione Indipendentzia, Movimento Anti-Equitalia, il Presidio di Viale Trento, le Donne del Digiuno di Viale Trento e i Pratici si sono riuniti in assemblea per sancire e rafforzare ogni forma di lotta, per rendere efficace ogni sforzo.
Si è discusso sulla necessità di non commettere errori e danni alla nostra già precaria economia e al nostro popolo, evitando momentaneamente i blocchi stradali.

Gli obiettivi che l’assemblea ritiene più importanti e sensibili sono:
Il blocco dei porti con le merci in ingresso;
I centri commerciali, responsabili della non commercializzazione dei prodotti sardi;
Le raffinerie;

L’occupazione dei comuni sardi, strumento importante per creare un coordinamento logistico e amministrativo e il riconoscimento di questi come unico ponte tra noi e lo stato.

Il coordinamento dei movimenti che prende il nome di Consulta dei Movimentiinvita già da ora gli aderenti, simpatizzanti e cittadini a partecipare a qualsiasi iniziativa promossa. Già da stasera inizia l’occupazione di alcuni comuni e da domani il blocco del porto di Olbia, Golfo Aranci, Oristano, e Porto Torres.

Tramatza, 24.01.2012
per contatti con Rivoluzione Democratica: riv.dem@gmail.com
Commenta su Facebook