Di  Michael J. Murphy
Truth Media Production

geoengineering conferenceL’agenda dietro i programmi di scie chimiche/geoingegneria potrebbe essere qualcosa di più ampio di quello che stanno ammettendo i geoingegneri? La consapevolezza di questi dannosi programmi aumenta in tutto il mondo, le teorie su di essi includono il controllo meteo, il controllo della popolazione, il morbo di morgellons, il controllo alimentare, ecc. Dal 3 al 7 Ottobre  2011, scienziati di tutto il mondo si sono riuniti a Orlando, in Florida, per una conferenza dell’American Association for Aerosol Research (AAAR). Gli interventi in questa conferenza includevano; la “modellizzazione della qualità dell’aria”, le “Disparità sulla Salute”, l'”Inquinamento dell’ambiente atmosferico da particelle”, e un argomento di particolare interesse per i molti che sono consapevoli della questione delle scie chimiche/geoingegneria, “aerosol, nubi e precipitazioni”. Mentre la geoingegneria non era l’obiettivo principale della manifestazione, alcuni degli interventi hanno fornito indizi vitali sulla reale natura di alcune delle agende relative a questi dannosi programmi.

Come è stato esposto nell’innovativo documentario, “Che cosa stanno spruzzando nel mondo?“, gli schemi della Geoingegneria includono l’irrorazione di 1-20 tonnellate di ossido di alluminio e altri aerosol tossici nella nostra atmosfera per l’obiettivo dichiarato di raffreddare il pianeta. Mentre i geoingegneri insistono che i loro modelli servono a raffreddare il pianeta, gli studi suggeriscono che l’aggiunta di aerosol nella nostra atmosfera è in grado di creare un raffreddamento temporaneo regionale, a costo di un riscaldamento globale del pianeta poichè gli aerosol creano una copertura e intrappolano il calore.
hhttp://www.nasa.gov/home/hqnews/2004/apr/HQ_04140_clouds_climate.html
hhttp://www.nature.com/news/2009/091221/full/news.2009.1157.html

Questi studi contraddicono la premessa stessa della geoingegneria, e questo porta molti a porre la domanda, quali sono le vere ragioni per questi programmi? I geoingegneri, inoltre, insistonno che questi programmi sono ancora in fase di sviluppo tuttavia, l’evidenza suggerisce che sono in corso di attuazione poichè continuiamo a vedere drammatici cambiamenti nei nostri cieli, nel nostro andamento meteo e nella quantità di alluminio e altri aerosol nella nostra atmosfera.

“Aerosol, Nubi e Interazioni con le Precipitazioni: effetti antropici e naturali”, è stato uno degli interventi che ha discusso il modo in cui gli aerosol nell’atmosfera possono influenzare il tempo. L’intervento ha ricoperto il ruolo degli aerosol nella formazione di nubi e precipitazioni. La prima parte dell’intervento ha discusso lo sbiancamento delle nubi associato ad un aumento degli aerosol che fungono da nuclei di condensazione della nuvola. Questo sembra essere direttamente collegato agli schemi delle scie chimiche/geoingegneria perché, l’intervento ha discusso il modo in cui diversi aerosol distribuiscono l’acqua delle nubi in goccioline più piccole che riflettono la radiazione solare in modo più efficace . E’ stato anche discusso il fatto che l’aumento di aerosol atmosferici porterà all’aumento della durata delle nuvole, alla riduzione di efficienza delle precipitazioni e alla scomparsa di nuvole d’acqua. Da questa conferenza e da molti altri studi ben documentati, sappiamo che mettere aerosol nella nostra atmosfera serve non solo a riflettere la luce solare, ma anche ad influenzare la capacità di una nuvola di produrre pioggia, e quindi l’aumento e la diminuzione delle precipitazioni in alcune regioni.

Al dottor Hui Su della NASA, che ha partecipato al Simposio su aerosol e precipitazioni, è stato chiesto se ha notato un considerevole aumento degli aerosol stratosferici. Ha risposto affermando che ha notato un aumento significativo, ma non ha valutato la composizione degli aerosol. Questa osservazione è stata riscontrata anche in un recente studio della National Ocean Atmospheric Administration (NOAA). Anche se entrambi non sono riusciti a riconoscere la provenienza e la composizione di queste particelle, le prove puntano verso un’applicazione in corso di programmi di geoingegneria con aerosol stratosferici. Il Dr. Su ha  continuato dicendo che immettere aerosol nella stratosfera influenza le temperature, il vapore acqueo e le nubi e porta alla siccità e ad altre conseguenze negative per la nostra atmosfera, compreso l’assottigliamento dello strato di ozono. Quando gli è stato chiesto qualcosa sull’idea di aggiungere aerosol in atmosfera tramite programmi di geoingegneria, ha dichiarato che l’idea è “spaventosa” e ha concordato sul fatto che questo potrebbe offrire a governi e aziende la possibilità di privatizzare e quindi di controllare il nostro tempo.

Alla riunione dell’AAAS nel 2010, i geoingegneri si vantavano della loro capacità di riscaldare oltre 400 miglia quadrate della nostra atmosfera. Secondo l’esperto aerospaziale Mark McCandlish, il riscaldamento di parti dell’atmosfera può creare sistemi artificiali di alta e bassa pressione, e quindi dare a questi soggetti la possibilità di governare le tempeste. Per riscaldare l’atmosfera, è necessario un conduttore. Mentre l’alluminio non è un grande conduttore sotto forma di fili metallici, è un conduttore molto efficace nel cielo a causa della sua leggerezza e altre proprietà. Forse è per questo che continuiamo a vedere quantità crescenti di fulmini insieme ad un aumento di alluminio nei test sulla pioggia in tutto il mondo.

Chi trae vantaggio dalle modificazioni climatiche e dai programmi di controllo meteo? Il tempo cominciò ad essere venduto come una merce negoziabile presso il Chicago Mercantile Exchange nel 1997. È interessante notare che questo è successo da quando molti credono che sia iniziato l’impiego di programmi di scie chimiche/geoingegneria su larga scala. Le materie principali sono direttamente influenzate dal tempo e dalle temperature. Prevedere queste tendenze potrebbe essere molto redditizio per alcuni individui che hanno la capacità di controllare o manipolare il nostro tempo. Inoltre, come discusso nell’Introduzione ai Derivati Meteoc’è stata la recente nascita di un altro nuovo mercato, le opzioni sulle catastrofi. Secondo l’operatore del Chicago Mercantile Exchange, Michael Agne, investendo in questi tipi di opzioni di derivati, le aziende del settore dell’energia e delle assicurazioni potrebbero trarre profitti da certe catastrofi, tuttavia va notato che questi derivati ??molto probabilmente sarebbero utilizzati come copertura dei rischi aziendali esistenti e le plusvalenze sarebbero utilizzate per compensare i versamenti assicurativi o altri tipi di rischio intrinseco. Almeno questo è l’intento della maggior parte dei contratti derivati futures, per coprire certi tipi di rischi. Tuttavia, questo non esclude la plausibilità di guadagni in eccesso, al di là della compensazione dei potenziali rischi aziendali inerenti. Ha continuato ad affermare che è più che possibile che certi gruppi sarebbero in grado di accumulare guadagni in conto capitale attraverso l’utilizzo di questi derivati.

Mentre l’idea delle aziende a caccia di profitto a spese del pubblico, in generale non è una novità, sembra indicare un’agenda ancora più ampia per i programmi di scie chimiche/geoingegneria. Così come le corporazioni acquisiscono la nostra terra, l’acqua e altre risorse naturali, è possibile che abbiano anche intenzione di prendere in consegna il clima mondiale? Mentre la modificazione del clima è stata utilizzata per creare pioggia in aree specifiche per anni, il controllo del clima cerca di usurpare l’autorità della natura e controllare completamente i sistemi meteorologici della Terra. È un dato di fatto che la privatizzazione aziendale/controllo meteo è stato a lungo un obiettivo dichiarato della corporazione delle forze armate statunitensi come descritto in “Possedere il Tempo nel 2025“. Il controverso presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad ha dichiarato che i paesi occidentali stavano usando la tecnologia per sopprimere la pioggia nel suo paese e in altre parti del mondo per creare siccità.

Perché i governi sono interessati a creare siccità in altre parti del mondo? Se esaminiamo gli obiettivi delle élite corporative che hanno dichiarato che il loro intento è di consolidare il potere nelle mani di pochi, creando un governo mondiale, cominciamo a vedere come il controllo meteo è essenziale nel portare a compimento questa agenda. Il controllo meteo può essere utilizzato come arma in quanto dà ad alcuni governi la possibilità di creare siccità e carestie in altre regioni. Questo può distruggere la capacità dei paesi di produrre cibo e quindi di essere sovrano e indipendente. Quando un paese è alla disperata ricerca di cibo, permetterà ad altri governi di imporre il loro dominio e autorità su di esso, in cambio di pioggia e altre risorse. Questa è la base della dialettica hegeliana, problema-reazione-soluzione. Il problema è poca o nessuna pioggia, la reazione è la fame e la disperazione, la soluzione viene offerta dal soggetto che ha la possibilità di inviare la pioggia e/o semi OGM che crescono in condizioni di siccità. La geoingegneria ha il potenziale non solo di essere un’arma efficace di guerra, ma può anche dare alle multinazionali, ad alcuni governi e, come affermato da Geoengineer David Keith,” dare all’uomo il potere di Dio”.

Mentre i geoingegneri continuano ad affermare che i loro dannosi programmi sono progettati per salvare il pianeta dal riscaldamento globale, prove schiaccianti puntano verso il consolidamento del potere nelle mani di pochi per il controllo dei sistemi e delle risorse naturali. Mentre continuiamo a vedere un aumento di patologie correlate all’alluminio e il crollo degli ecosistemi in tutto il mondo, abbiamo bisogno di porre la domanda, dare all’uomo il potere di Dio è una buona idea? Dobbiamo anche chiederci se siamo disposti a subire le conseguenze di continuare a vivere su un pianeta dove ad ogni respiro ci riempiamo di ossido di alluminio e altre particelle dannose. Spetta a quelli di noi che sono consapevoli di questo problema prendere una posizione e chiedere il nostro diritto che ci è stato dato da Dio a vivere in un ambiente naturale sano.

Per ulteriori informazioni sulle scie chimiche/geoingegneria vai a:
www.coalitionagainstgeoengineering.org e www.geoengineeringwatch.org.

Fonte: Truth Media Production 8 Novembre 2011
Traduzione: Anna Moffa per ilupidieinstein.blogspot.com

Commenta su Facebook