di Stefano D’Andrea

La BCE è indipendente soltanto da qualsiasi controllo democratico e da qualsiasi repsponsabilità nei confronti della gente comune. E’ uno strumento al servizio della classe dei capitalisti” afferma nel video allegato un ragazzo che credo sia un deputato del parlamento europeo.

L’affermazione è imprecisa: la BCE è uno strumento al servizio dei rentiers e dei capitalisti del nord europa. I capitalisti del sud europa, quelli che intendono guadagnare profitti dallo svolgimento di un’attività economica, cominciano a non passarsela tanto bene.

Proprio nel fatto che la BCE non è nemmeno uno strumento al servizio di tutti i capitalisti, bensì soltanto di quelli del nord europa, risiede la grande debolezza della costruzione dell’Unione europea, destinata comunque ad implodere, anche se, per un po’ di tempo, in assenza di reazione dei popoli, la satanica gabbia d’acciaio produrrà ancora povertà, diminuzione di coesione sociale e territoriale e indipendentismi opportunistici (che nulla hanno a che fare con quelli storici e nobili), i quali scambieranno la salvezza con la fuga.

L’Unione europea imploderà, perché è fondata su un progetto di rapina e di distruzione, che vuole annichilire i popoli e gli stati europei, senza costruire un mega-stato in sostituzione. Essa non può funzionare. E’ disfunzionale. Può soltanto impoverire. Alla fine la reazione sarà necessaria e sarà nell’ordine naturale delle cose.

Europeisti, capite finalmente che l’Unione europea non ha nulla a che vedere con gli Stati Uniti d’Europa da voi desiderati. Essa, dall’approvazione del Trattato di Maastricht, non ha fatto percorrere nemmeno un centimetro nella direzione degli Stati Uniti d’europa. Quindi, europeisti, non avete alcuna ragione per difendere l’Unione europea.

Europeisti, entrate nel campo degli anti-unionisti e cominciate a militare nei movimenti sovranisti che stanno sorgendo. Distrutta l’Unione europea, potrete tentare di raggiungere il vostro sogno con maggior sensatezza.

Noi vi invitiamo ad entrare nell’Associazione Riconquistare la Sovranità, a leggere il nostro Documento di analisi e proposte (http://www.riconquistarelasovranita.it/?page_id=111) e ad iscrivervi (italiasovrana@gmail.com)

Fonte: http://www.appelloalpopolo.it/?p=7470

Commenta su Facebook

Tags: