analisi-giornalista-americano-decapitato

Ieri l’ISIS ha diffuso su Youtube un video di quattro minuti e quaranta secondi. Il video è stato rimosso da Youtube, ma potete vederlo qui: link al video integrale.

Secondo fonti del Cremlino, lo stesso Staff del Presidente Putin ha affermato con fermezza la falsità di questo video, ideato per sostenere i bombardamenti americani.

Le motivazioni del Cremlino? Le autorità russe, guidate in conferenza stampa dal capo di Stato Maggiore russo, il generale Nikolay Makarof, hanno spiegato le motivazioni:

  1. L’ISIS non è nuova a decapitazioni, e non si sono mai censurati nel mostrare i video online degli innocenti uccisi in Iraq e Siria.
  2. La qualità del video è eccezionale, quasi da film, mentre i normali video degli ISIS sono amatoriali.
  3. Il video è montato, e non un’unica scena come soliti fare dagli ISIS, che non sono tecnici video.
  4. L’accento del jihadista è del New Jersey.
  5. Le scarpe usate dallo jihadista sono in dotazione dell’esercito americano.

Nikolai-Makarov-james-wright-fake-image

Fonte: http://guerrapolitica.altervista.org/giornalista-decapitato-dai-militanti-dellisis-falso/

Commenta su Facebook