Il gruppo rivendica attacchi contro istituti bancari britannici nell’Ulster

Gli irriducibili indipendentisti repubblicani nordirlandesi del Real Ira hanno rivendicato gli attentati compiuti nei mesi scorsi contro duebanche e, annunciando altre azioni contro obiettivi economici britannici nell’Ulster.

In un comunicato recapitato al quotidiano Guardian il gruppo spiega che gli attacchi contro“infrastrutture finanziarie che supportano il sistema capitalistico coloniale britannico” sono motivati “dall’avarizia dei banchieri” e che “la lotta nazionale e quella di classe sono distinti ma non separati” e “nascono dalla pressione della classe lavoratrice irlandese”.

“Le comunità di lavoratori irlandesi sono quelle che più risentono dei tagli ai servizi essenziali (…) e le famiglie colpite dalla crisi finanziaria causata dai banchieri sono state intimidite e sfrattate dalle loro abitazioni (…), sfratti e sequestri eseguiti con la forza dalla polizia nordirlandese, che difende gli interessi dell’establishment economico e politico britannico”.

http://it.peacereporter.net/articolo/31230/Gb%2C+anche+gli+indipendentisti+della+Real+Ira+contro+i+banchieri

Commenta su Facebook