TEHERAN – E’ stato firmato lo storico accordo tra Iran, Iraq e Siria sul trasferimento del gas dal maxi-giacimento “South Pars” fino alle porte dell’Europa.

L’accordo di 10 miliardi di dollari è stato firmato dai ministri del petrolio dell’Iraq e della Siria Abdul Kareem Luaiby e Sufian Alao ed il ministro ad interim del petrolio dell’Iran ,Mohammad Aliabadi, a Teheran e consentirebbe lo scambio del gas attraverso le zone dell’Iraq, la Siria, il Libano e la costa orientale del Mediterraneo.
Per la realizzazione del progetto sarà firmato un ulteriore accordo tra una società di consulenza internazionale, una società fondata dall’accordo tra Iran, Iraq, Siria e alcune compagnie straniere che investono nel settore energetico.
Secondo l’accordo, il gas iraniano sarà transitato ai paesi europei, compresa la Grecia, attraverso un oleodotto di 5.000 chilometri da Iraq, Siria, Libano e la costa Mediterranea.
L’Iraq ha già detto che ha bisogno di un volume tra i 10 e i 15 milioni di metri cubi di gas dell’Iran e la Siria ne vuole dai 15 ai 20 milioni di metri cubi fino al 2020.
L’Iran, che dopo la Russia e` il secondo maggiore produttore del gas nel mondo, sta cercando di aumentare la sua produzione , aumentando gli investimenti nazionali e stranieri, specialmente nel suo giacimento “South Pars”.

Fonte: IRIB

Commenta su Facebook