Ricordo la mia infanzia, i mitici anni ’90, gli ultimi momenti della prosperità dello stivale…5000 lire bastavano e avanzavano per la sala giochi, caramelle, 2 panzerotti fritti e una bevanda frizzante…al giorno d’oggi con 5 euro? rido per non piangere…
Possibile che la moltitudine degli italiani possa desiderare “più europa” nonostante il palese fallimento della stessa? L’indottrinamento mediatico poteva funzionare un decennio fa, adesso un tizio che sponsorizza le virtù della (massonica) moneta unica dovrebbe far sollevare folle inferocite, eppure, la gente comune persevera nell’appoggiare i nostri oppressori, coloro i quali ci hanno condannati (per ora, salvo modifiche imposte dalla troika) ad un ventennio di manovre su manovre in nome di un debito inestinguibile ed artefatto.

Quotidianamente comunico al mio prossimo la crescente pericolosità dell’euro permanenza, nella maggior parte dei casi la gente è letteralmente impaurita dal tornare alla lira o dal ripristinare frontiere e dazi come se anni or sono non sopravvivessimo senza pomodori cinesi, kiwi neo zelandesi o chissà quale diavoleria elettronica inutile fabbricata dagli schiavi del 2000.

Ascoltare dibattiti (pseudo) politici dove uno è a favore della distruzione dello stato sociale e l’altro pure, non dovrebbe far capire che differenze tra un simbolo o un altro NON ESISTONO?

La gente inorridisce per qualche milioncino spulciato dall’illecito “finanziamento” ai partiti ma non nota i MILIARDI di pura usura rubati direttamente dalle nostre tasche… Chi è consapevole di quello che sta avvenendo ha il dovere di informare i propri parenti, vicini ecc ecc perchè (vedesi condizione greca) dopo aver privatizzato il privatizzabile, aver eliminato qualsiasi forma di tutela e aver reso le prossime generazioni simili ad amebe cosa potranno farci? Questa è una domanda a cui non riesco a darmi una risposta perchè la stessa incute in me seri timori…

A costo di venire etichettati come folli, fascisti, razzisti ( me ne hanno dette di tutti i colori ) dobbiamo comprendere l’illiceità del sistema monetario e spiegarlo alla moltitudine, il futuro ci è stato tolto con una facilità disarmante ( non dimenticherò mai lo sguardo sorpreso dell’ex premier francese quando scoprì dal non eletto massone che le pensioni italiane erano diventate praticamente irraggiungibili)  e dobbiamo riprendercelo prima che questa depravata oligarchia si svegli una mattina e si inventi qualcosa di talmente grave che le nostre “essoteriche” menti non sono in grado di elaborare.

Concludo : una g (lettera amata dagli orienti) ed un martello (oggetto massonico) mi suggeriscono che il partito comunista non è dalla nostra parte (come tutti gli altri del resto).

Di Spadaccinonero

Commenta su Facebook