impeachment

Aggiornamento 17.50 – Nuovo colpo di scena in Brasile, dove il presidente ad interim della Camera dei Deputati Waldir Maranhão, appena subentrato a Eduardo Cunha dopo che questi era stato sospeso dalla sua carica per ordine del Tribunale Supremo, ha deciso oggi di annullare la continuazione del processo di impeachment contro la presidente Dilma Rousseff, la cui procedura era stata approvata lo scorso 17 aprile al termine di un focoso dibattito parlamentare. Maranhão, che pure è un esponente del Partito Progressista, ex alleato del Pt e da qualche settimana all’opposizione, ha deciso di accettare il ricorso di sospensione e annullamento della delibera della Camera, presentato dall’Avvocato Generale dello Stato, per evidenti “vizi che hanno reso non valido il risultato della sessione parlamentare”. Si tratta di una decisione la cui portata è ancora tutta da valutare e che mette in forse il voto al Senato, previsto mercoledì, che a sua volta è fondamentale per il proseguimento del processo di destituzione della presidente.

Continua a leggere su Contropiano

Commenta su Facebook