Un Jarawa ripreso da un turista lungo la Trunk Road delle Andamane.
Un Jarawa ripreso da un turista lungo la Trunk Road delle Andamane.

Due importanti compagnie turistiche delle isole Andamane si sono schierate a sostegno delboicottaggio della Andaman Trunk Road, la strada che attraversa il cuore della foresta degli Jarawa.

Ogni mese, migliaia di turisti viaggiano lungo la strada rischiando di trasmettere malattie ai 365 membri della tribù. Icacciatori-raccoglitori Jarawa sono forti e sani ma hanno poche difese immunitarie verso le malattie esterne perché sono usciti dall’isolamento solo dal 1998 e un’epidemia potrebbe distruggerli.

Survival International e l’organizzazione andamanese Search hanno lanciato il boicottaggio del turismo lungo la strada nel giugno scorso. La settimana successiva, l’Associazione degli operatori turistici delle Andamane ha annunciato il suo sostegno alla campagna e ora si sono unite anche due grandi compagnie turistiche, la Andaman Holidays e l’Andaman Escapades.

Una donna Jarawa ritorna nella foresta dopo aver raccolto cibo ai margini della riserva della tribù.
Una donna Jarawa ritorna nella foresta dopo aver raccolto cibo ai margini della riserva della tribù.

La Andaman Escapades descrive il boicottaggio come “un reale sostegno e un raggio di sole per la tribù degli Jarawa, che rischia l’estinzione se non sarà protetta in tempo”. Hanno dichiarato di essersi accorti solo recentemente che i turisti percorrevano la strada per vedere gli Jarawa anziché per raggiungere le attrazioni offerte a Baratang.

“Stavamo ricevendo molte richieste di tour tra gli Jarawa con ritorno in giornata da Baratang” ha dichiarato Shri R. Ratnam, direttore della Andaman Holidays. “Ma abbiamo cominciato a rifiutarci di accontentare i nostri clienti. E quando ce ne chiedono la ragione, li indirizziamo al sito di Survival International, che chiede ai turisti di boicottare la Andaman Trunk Road”.

“Siamo felici di sapere che due delle tre compagnie turistiche abbiano deciso di compiere un’azione tanto forte contro il safari umano. È tempo che le autorità delle Andamane emettano un divieto totale di utilizzo della strada che attraversa la foresta degli Jarawa e che mettano a disposizione dei turisti dei percorsi alternativi.”

Commenta su Facebook

Tags: