L’Agenzia di intelligence estera della Gran Bretagna sta progettando di inviare più spie in Afghanistan per gestire l’industria della droga da $ 100 miliardi di dollari, ha riferito un commentatore politico degli Stati Uniti dice.
Gordon Duff, senior editor presso Veterans Today, ha fatto queste osservazioni durante un’intervista con Press TV, Martedì, due giorni dopo che il Telegraph ha rivelato in un rapporto che il Secret Intelligence Service (SIS), noto anche come MI6, ha fatto un appello per avere personale supplementare da altre agenzie di intelligence per l’Afghanistan dopo che le truppe britanniche lasceranno il paese nel 2014.
“Penso che stiano andando in Afghanistan per aiutare a gestire l’affare da 100 miliardi dollari all’anno dell’industria della droga, spostando l’eroina attraverso l’Afghanistan e gestendo l’asetto bancario per l’industria dell’eroina tramite le banche di Londra. Non riesco a pensare ad un altro motivo per cui dovrebbero stare li.”, ha detto Duff.
“Non c’è storia del terrorismo che coinvolga l’Afghanistan e la Gran Bretagna o l’Afghanistan e gli Stati Uniti. Queste teorie sono state a lungo smentite, addirrittura più di dieci anni fa”, ha aggiunto. Gli Stati Uniti e i loro alleati hanno invaso l’Afghanistan il 7 ottobre 2001, nell’ambito della cosiddetta guerra di Washington contro il terrorismo. L’offensiva rimosse i talebani dal potere, ma dopo più di 12 anni, le truppe straniere non sono ancora state in grado di stabilire un certo grado di sicurezza nel paese. Ci sono attualmente più di 100.000 truppe straniere in Afghanistan. Gli Stati Uniti hanno annunciato l’intenzione di ritirare le truppe da combattimento straniero entro la fine del 2014. La coltivazione di oppio in Afghanistan è in aumento da quanto la guerra è iniziata. L’Afghanistan produce circa il 90 per cento dell’oppio mondiale. Diversi relazioni da parte delle Nazioni Unite affermano che l’oppio afgano sta avendo un impatto devastante sul mondo, uccidendo migliaia di consumatori in svariate parti del mondo. Commentando il lungo coinvolgimento di agenzie di intelligence degli Stati Uniti e del Regno Unito nel commercio della droga, Duff ha detto, “La CIA, l’MI6 e altre agenzie segrete hanno gestito il traffico di droga nel mondo, sin dai tempi della guerra in Vietnam “.
“I servizi segreti britannici erano in capo al traffico di droga mondiale nel 1840 ai tempi delle guerre dell’oppio”, ha detto, riferendosi alle guerre anglo-cinesi (1839-1860), oltre al commercio dell’oppio tra Cina e Gran Bretagna.
“Sono sempre stati i controllori mondiali  di oppio e del traffico di eroina. E ‘qualcosa per cui l’impero britannico è noto. Gli inglesi cominciarono con l’eroina e certamente con la produzione di oppio in Afghanistan. E ‘la loro industria. Lo hanno fatto per più di cento anni ed è estremamente redditizio. Costituisce un fondo per tutte le loro altre attività e non vi è alcun motivo, dal loro punto di vista, di lasciar perdere.”.

 

Commenta su Facebook

Tags: