Banche cinaLa Cina si prepara a conquistare il mondo entro il 2015. Aumentare del 17% ogni anno gli investimenti diretti all’estero e portare le grandi imprese del Paese fuori dai confini nazionali sono solo due degli obiettivi riportati nel piano economico stilato dal governo.

Per sostenere questi progetti le banche dello Stato sono fondamentali. Due sono i colossi sui quali Pechino investe le proprie speranze: la Banca Eximbank, specializzata in import-export e la Banca CDB, che lavora sullo sviluppo.
Quest’ultima è stata fondata nel 1994 dal governo per finanziale i progetti imprenditoriali nelle province. Nel 2010 la CDB aveva già fornito 687 miliardi di dollari in prestiti, ovvero il doppio della cifra uscita dalla Banca Mondiale.

La CDB e l’Eximbank finanziano i progetti di sviluppo delle infrastrutture in cambio di contratti petroliferi in territorio africano.

La CDB ha dato in prestito all’Africa 18,9 miliardi, questa banca sostiene anche il ruolo del Cinesi nell’industria europea. Volvo, ad esempio, ha beneficiato di un prestito di 922 milioni di euro dalla CDB nel mese di dicembre 2012, per investire sui alcuni lavori di restauro e di crescita. Il prestito è stato senz’altro negoziato daGeely, il gruppo automobilistico che ha comprato la società svedese el 2010, e dal suo Direttore, Li Shufu.

Fonte: http://news.you-ng.it/2013/09/11/cina-2-banche-pubbliche-sostenere-i-grandi-progetti-allestero/

Commenta su Facebook